sabato 12 luglio 2014

E' in edicola il nuovo numero di delitti e misteri







E' in edicola il nuovo numero di Delitti e Misteri. All'interno, articoli di Fabio Frabetti e Paolo Franceschetti.
Per abbonarsi (e sostenere una delle poche riviste libere di dire quello che altre non hanno il coraggio di dire):
http://www.delittiemisteri.eu/

16 commenti:

Anonimo ha detto...

Quante pagine ha??

grazie.

Paolo Franceschetti ha detto...

mi pare una settantina. Ma perchè che importanza ha?

Anonimo ha detto...

mistero

Anonimo ha detto...

Altro "suicidio" di un dirigente della jp morgan. Che sta succedendo?

Anonimo ha detto...

Secondo te, Paolo, è possibile indurre esotericamente una persona a compiere un omicidio?
Ad esempio ad erba e cogne dici a chiare lettere che sono corpi speciali con tecniche di scannamento ad ammazzare e a prelevare la ghiandola pineale nei crani sfondati.

Quando si fa ricorso all'uso dello strumento esoterico e quando all'uso di tecniche "umane"?

Te lo chiedo per un semplice motivo, perchè spesso mi capita e credo sia capitato a tanti, di trovarsi a che fare con una persona che magari nemmeno conosci ma che ti sembra antipatica o ostile senza alcun motivo oppure ti trovi a litigare con un'altra con la quale hai sempre avuto un buon rapporto.
Non so se mi spiego, è come se talvolta avessi la sensazione che quello che fai o pensi non fosse frutto del tuo libero arbitrio, ma che qualche forza sottile ti induca a pensare o fare qualcosa che nella normalità non faresti.

Voglio dire che molte azioni umane sono pilotate e che in effetti come dici tu lo strumento esoterico sia molto potente e la gente comune non se ne accorge minimamente

Paolo Franceschetti ha detto...

si è possibile indurre esotericamente omicidi. Ne ho parlato molte volte, anche in trasmissione

Anonimo ha detto...

Assassinare i genitori è contro natura come dice la rivista?
Secondo me no se i genitori rovinano la vita dei figli fin da quando vengono al mondo. Anzi sono i genitori ad essere contro natura.
Poi bisogna dire che i figli non hanno chiesto di nascere e se nascono hanno tutti i diritti ad essere amati e non odiati.

laurama ha detto...

Ora, oltre allo strumento esoterico esistono anche delle armi (che fanno la stessa funzione) http://www.tankerenemy.com/2010/11/la-persuasione-e-la-psicotronica.html#.U8Lr6CgY13Q
la difesa può essere quella di prestare molta attenzione ai pensieri che ci attraversano la mente e non farci coinvolgere, cioè allontanare i pensieri negativi per quanto ci è possibile e concentrarci su qualcosa di positivo. Non è facile ma è come una ginnastica a forza di farla ci si riesce.. e poi ci sono anche degli esercizi che possono aiutare.

laurama ha detto...

Per l'Anonimo delle 20,23, secondo me assassinare è sempre contro natura, certo questa società stressata/malata/violenta può alimentare tali atti se le persone non hanno un certo autocontrollo.

E l'autocontrollo o anche calma mentale avviene con l'attenta osservazione delle proprie emozioni e pensieri e con altri esercizi, che permettono di creare un attrito nell'immaginazione negativa e spostare l'attenzione sul lato positivo di ogni situazione.

I risultati non si vedono subito ma con una certa volontà e costanza si noteranno dei cambiamenti, l'importante é non scoraggiarsi e crederci con forte volontà.

E' poco che so queste cose e una frase che mi è capitato di leggere, mi ha fatto capire che il lavoro da fare é prima di tutto sulla personalità (il conosci te stesso). la frase da cui ho iniziato è questa: "L'uomo che nel momento in cui prova un'emozione negativa non si abbandona totalmente ad essa, ma lotta per restare sveglio e presente, comincia a vincere le forze della natura di cui è stato fino a quel momento inconsapevole schiavo." E per emozione negativa non si intende solo rabbia ma anche paura, sensi di colpa, senso di inadeguatezza, non sentirsi amati, gelosia, lamentela ecc. ecc.


nico gdu ha detto...

Ma non credete che sia ora di agire? Leggiamo ci informiamo aumentiamo la nostra consapevolezza giorno dopo giorno e poi? Rimaniamo in finestra a guardare.

Anonimo ha detto...

Gtazie per la tua risposta Paolo, aggiungo a quanto detto anche che nei tg vengono riportati dai vicini, violenti litigi prima di questi omicidi-suicidi in famiglia...quindi salvo minchiate dei mass media, la lite che degenera in omicidio avviene realmente.

In aggiunta a quanto detto da laurama c'è anche un altro aspetto collaterale da non poco oltre a quello ritualistico...è una teoria del tutto personale, ma di cui sono abbastanza convinto, cioè credo che dietro questi omicidi siano coinvolte anche entità demoniache che godono nel seminare
zizzania e odio per poi cibarsi di questi sentimenti negativi.

Basta pensare alle liti condominiali dove tra incomprensioni e risentimenti spesso si assiste a degenerazioni degne del mondo "animale".

Mi viene in mente il film "cose preziose" tratto da una raccolta di Stephen king.

Anonimo ha detto...

Per laurama:
hai mai sentito notizie di cronaca nera dove i genitori torturano violentano e ammazzano i figli anche se piccoli? Per non parlare delle violenze psicologiche che sono le peggiori visto che all'esterno sono indimostrabili da un punto di vista legale.
E se poi il figlio si ribella e glie la fa pagare il figlio è contro natura?
Il vero problema è che siamo stati condizionati dalla religione che dice: onora il padre e la madre.
Invece no dovrebbe essere il contrario. I genitori sono sempre la rovina dei figli, sempre!
Credimi che parlo per esperienza personale. E a questo aggiungo non solo i genitori ma i parenti quasi tutti tipo zii zie cugini nonni ecc.
Infatti esistono vari detti: i parenti so come le scarpe più so stretti e più te fanno male...
oppure parenti serpenti.

Anonimo ha detto...

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/pedo-londra-ex-attivista-conservatore-accusa-thatcher-aver-80853.htm

laurama ha detto...

Anonimo delle 12,09 infatti io non volevo difendere la categoria dei genitori... in GENERALE l'omicidio è contro natura, secondo me.
Quello che volevo sottolineare che alla nostra società non sono stati dati gli strumenti per... diciamo difendersi da forze della natura che ci sono nell'invisibile (alieni/demoni)... che fanno si che avvengano cose terribili...come gli omicidi.
Oltretutto in questo periodo storico ci sono anche tecnologie simili al modus operandi degli alieni/demoni che interferiscono con le nostre onde cerebrali come se fossero ricetrasmittenti, ecco qua una delle tante testimonianze: http://www.nocensura.com/2012/10/ex-agente-rivela-sorveglianza-segreta-e.html
Hai ragione però, questa società creata dai poteri attuali compreso le religioni è sbagliata, ma una volta che una persona l'ha capito può reagire non violentemente, ma con distacco, cioé creando un "testimone" una parte di noi che non si senta coinvolta dagli avvenimenti che gli succedono, ma li osserva come se non lo riguardassero.
E' difficilissimo, ma se uno pensa che lo fa per il pianeta e non per se stesso ci può riuscire... con ripeto grande volontà.
Perché tieni conto che, l'ho letto da qualche parte, un cattivo pensiero originato magari in Australia per fare un esempio, viaggia nell'etere e può essere percepito qui da noi,se non stiamo in guardia. Una persona se non lo sa crede che il pensiero sia suo e lo coltiva, invece, va subito cancellato.
I cattivi pensieri si riconoscono dal fatto che ci fanno stare male, quelli vanno cancellati. Vanno coltivati invece quei pensieri che ci fanno stare bene.

roberto ha detto...

Caro avvocato, ho appena terminato di leggere il libro "tutti manipolati" di Marc Touissaint, l'ex vice-comandante della brigata della gendrmeria belga che indago' su Dutroux. Non penso che vi conosciate, quindi il fatto che scriva molte cose che anche lei scrive, che abbia subito un tentativo di assassinio mentre andava in moto etc etc, non fa che confermare la veridicità di quanto da anni Lei pubblica anche sul Blog. Complimenti ad entrambi.

Anonimo ha detto...

X laurama
l'omicidio è contro natura solo se fatto senza motivo ma se è per difesa personale allora è necessario.
Quando parli di demoni invisibili non è il caso mio perchè io i demoni ce li ho dentro casa genitori per primi parenti in generale per non parlare dei vicini di casa che fanno rumori infernali giorno e notte facendolo apposta per fare dispetto per pura cattiveria per non parlare dei luoghi di lavoro. Parenti, condominio e colleghi di lavoro sono i demoni peggiori che possano esistere sulla faccia della terra e non sono invisibili, anzi sono visibilissimi. E' da quando sono nato che subisco abusi e guerra psicologica da tutti loro al punto che ho la vita distrutta per sempre. Io perchè sono un santo perchè un altro al posto mio avrebbe fatto una strage.
Poi volevo sapere come faccio a distinguere pensieri miei dai non miei? E per proteggermi devo installare un firewall nel cervello e magari l'antivirus? Poi dare la colpa sempre alle forze invisibili tipo demoni di tutte le cose negative che succedono, mi sembra tanto una paraculaggine tanto per dare sempre la colpa agli altri. Io perchè allora non ho mai fatto male a nessuno? Perchè su di me questi demoni non hanno avuto effetto? Pensa che una volta una mia vicina di casa sbatteva forte la porta ogni volta che entrava o usciva. Dopo qualche giorno mi sono lamentato con lei e mi sono sentito rispondere che non era colpa sua ma era colpa della porta...