Psyops, 70 anni di guerra psicologica in Italia

Psyops, 70 anni di guerra psicologica in Italia
Dalla prima guerra mondiale al trattato di Lisbona

mercoledì 19 giugno 2013

Border nights puntata 92. Ospite Paolo Ferraro.

Ultima puntata stagionale con Paolo Franceschetti e la migliore musica di questa edizione. Collegamento a sorpresa con Paolo Ferraro e simpatica parodia di Paolo. 
Ci risentiamo a settembre! 
per scriverci: bordernights@virgilio.it blog bordernights.blogspot.it gruppo Facebook border nights


http://www.spreaker.com/user/bordernights/border_nights_puntata_92_18_6_2013



15 commenti:

Anonimo ha detto...

Oh no, come farò fino a settembre senza sentire Paolo ridere?
Nonostante i temi trattati mi rilassava.

Anonimo ha detto...

non ci sono parole, non ho voluto credere a cosa sei diventato ma questa puntata mi ha fatto ricredere.
Ma ecco spiegato tutto:

" io dico alla gente quello che si vuole sentire dire"

"io non faccio nomi li tengo per me"
" canale 5"

zittito e intimorito da lasciare a bocca aperta.

Ecco perchè da un pò di tempo a questa parte parli solo di stupidaggini praniche auree e finisci con il dire che è tutta colpa della magia e dei suoi influssi. ti contraddici con le cose dette anni prima.

sei diventato uno come tanti che parla di tutto e niente e qualunquista.

ti hanno battuto? sei stato raggirato? preferisci le moto ?
Delusione NON ti seguirò più,sei stato una delusione.
W il marketing.

invito la gente a dare appoggio a chi realmente non perde tempo sperando che anche questi ultimi non vengono annullati.

Fai bene tu a metterti a cuccia, ed essere camaleontico con le persone. Maschera!

Ivano Meossi ha detto...

Meglio un gatto che ti artiglia i coglioni di Paolo Ferraro.

Anonimo ha detto...

Puntata n°92 ???
Risultato numerologico 11

Siete proprio tutti dei gran massoni...
:-)

Anonimo ha detto...

Un buon Solstizio a tutti!
Fratelli e profani.
Con il consueto T.F.A.
A:.G:.D:.G:.A:.D:.U:.

PaoloArmitano ha detto...

"3 piu' stronzo!" e fai ridere, si si che fai ridere! :-)

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

ANM:20 giugno 2013 04:21.

Anche a me alcune cose dette nello scambio di parole con Ferraro non mi hanno convinto x niente,Paolone si sta trasformando in ZIO-PESTE,della mitica famiglia ADDAMS.


GRAZIE & CIAO.

Anonimo ha detto...

All'imitazione di Solange il rotolamento sotto il tavolo e' di rigore....

MYHEART ha detto...

E' evidente che i due Paolo hanno caratteri opposti: irruento, estroverso,"materiale", "maschile", fisico il Ferraro; flemmatico, introspettivo, cerebrale, "femminile" il Franceschetti. Come insegna il Tao (e l'esperienza della vita) la "divisione" non è mai netta, e ognuno dei due contiene il germe dell'altro. Se riescono a superare alcune asperità, l'interazione tra i due darebbe frutti favolosi. Sono entrambi intelligenti e mentalmente evoluti. Si fossero conosciuti da ragazzi, sarebbe nata una grande amicizia. In verità, da questo colloquio telefonico ho avuto l'impressione che sia il Ferraro quello più aperto al dialogo e mi hanno sorpreso alcune affermazioni di Franceschetti (tipo quella per cui non tira fuori i nomi di alcuni personaggi perchè non sono famosi e quindi di scarso interesse pubblico: che cosa vuol dire?). Ma è anche chiaro che non si può dar peso a tutte le parole che escono in un contesto improvvisato...
[un consiglio fraterno a Paolo Franceschetti: fa troppo spesso ricorso a espressioni come "mi pare", "se non ricordo male" ecc.Probabile che abbia bisogno di potenziare la memoria. Saprà sicuramente che ci sono delle tecniche specifiche per farlo: dovrebbe dedicarcisi, perchè questo è un settore in cui quelle espressioni stonano troppo e possono rivelarsi assai controproducenti)
Have a good life

Anonimo ha detto...

ho ascoltato l'ntervento di Ferraro e, se mi legge, vorrei dirgli la mia Sensazione:

caro Paolo, hai scoperto la parte operativa ma, per mancanza di conoscenza/esperienza esoterica, non hai compreso il perche' c'e' gente che opera in questo modo.

per capirlo occorre aver fatto l'esperienza che TUTTO E' UNO ed avere la conoscenza dei cicli della vita, NIENTE E' PER CASO.
niente e' bene o male da un punto di vista superiore poiche' la morte e' illusione, siamo anime immortali che entrano ed escono da questo gioco per fare esperienza di se', niente di troppo serio...

la creazione e' fatta per DIFFERENZE, senza il male non puo' esistere il bene, senza il buio la luce. le differenze sono vitali e non si possono togliere, si possono solo accettare e, chi e' arrivato ad un certo livello di conoscenza, riconosce anche che sono esattamente li' dove devono essere.

un augurio di pace profonda

idem

Anonimo ha detto...

ma questi famosi audio che paolo ferraro sbandiera in tutte le sue interviste e conferenze dove si possono ascoltare? li ho cercati ma sempre senza successo @_@

Anonimo ha detto...

sono daccordo con idem, Ferraro come molti è ad un gradino di comprensione più basso a livello spirituale o che dir si voglia rispetto a Fra, ciò non vuol dire che le sue analisi non siano interessanti, ma in questi casi usare solo la ragione o il rasoio di hockham non è sufficiente, quello che ferraro stigmatizza come incomprensibile è semplicemente quel livello più alto che influenza il più basso con cui si confronta e rischia di perdersi come contro i mulini a vento. Vero è che se Ferraro riuscisse a unire le forze con Fra mettendo da parte il caratteraccio se ne vederebbero delle belle, ma lo capisco perchè quando come a lui anche a me sta capitando che qualcuno per varie ragioni cerchi di "ucciderti" civilmente con prima una inabilitazione e poi un interdizione, e successivamente a questo, cosa molto facile si perdano le staffe, perchè QUASI NESSUNO è in grado di capirti e aiutarti, il TSO è dietro la porta bello e pronto con una lobotomia chimica che fermerà inesorabilmente qualsiasi tentativo di evoluzione spirituale. A questo proposito Paolo sarei interessato a quanto accennava Ferraro su 160 mila casi di tentativo di interdizione in corso in Italia, bojs di intermatrix paventava già due anni fa questa possibilità, se ne sai qualcosa grazie.

jj

Anonimo ha detto...

No, il TSO non glielo possono fare se se ne continua a parlare e per farlo nella maniera giusta ci vogliono altri modi di comunicare. Per quanto io adori Ferraro, il suo modo di comunicare i fatti è di difficile lettura per molti. Un aiuto importante che poteva dare Franceschetti ad esempio è ripercorrere i fatti salienti della grande discovery, insieme ad alcune registrazioni e spiegarlo in altra maniera qui sul blog. Le prove oggettive, i luoghi e le date, i NOMI (che invece Paolo interessano eccome,perchè i nomi rafforzano le tesi e le persone sono più propense a credere leggendo nomi e date piuttosto che parole generiche sul grande complottoblablabla). Spero che Paolo Franc. ci pensi su, potrebbe dare un importantissimo contributo all'informazione che tenta d divulgare Ferraro, e che in fondo riguarda tutti noi.
b

pietro villari ha detto...

Trovo deplorevole l'uso enfatico di termini anglosassoni per la denominazione di indagini. E negli ultimi decenni se ne vede purtroppo un uso crescente, con il pessimo risultato da scadere in titoli da telefilm, in uno scimmiottare provincialotto delle investigazioni americane.

Lei crede, Ferraro, che denominare "Grande Discovery" una indagine di tale interesse provochi una maggiore risonanza mediatica ? Puo' darsi che "acchiappa", come dicono i pubblicitari, ma non crede che ne risenta l'impatto psicologico sulle masse considerata la tipologia di delitti ipotizzati ?
A me sembra che si finisce per porli sullo stesso piano pubblicitario della commercializzazione di un fuoristrada latino-americano: "Grande Discovery: get a new horizon".
Demenzialmente improprio.

Personalmente non la userei nemmeno per titolare una scoperta archeologica di eccezionale interesse: mi sembrerebbe priva della necessaria umilta' che e' alla base di un buon lavoro investigativo in qualsiasi campo.

Perche' non usare una combinazione a base numerica, anonima, che so ad esempio N3701B ?...

Billy The Kid ha detto...

Perché litigate come bambini? Questo dimostra che il vostro livello di comprensione è limitato...LIMITATO al vostro campo di battaglia...

E il bodhisattva FUKYO, MAI SPREZZANTE?

g