domenica 20 marzo 2011

L'omicidio massonico. Parte 6. L'omicidio dei bambini.


Alcune considerazioni sul caso Yara e Sarah.

1. Premessa.

2. Nel nome di Ishmael. I moventi dell'omicidio di minorenni.

3. Alcune considerazioni sul caso Yara e Sarah.

4. Allegato. Primi appunti sul simbolo trovato sul corpo di Yara.


1. Premessa.

Una delle domande più frequenti che mi fanno i lettori (ed è per questo che mi decido a scrivere un articolo come questo) è questa: “Ok, passi che la massoneria uccida i testimoni di Ustica, che sequestri Moro uccidendone la scorta, ecc., ma che interesse ha ad uccidere Sarah Scazzi, o Yara Gambirasio? Che interesse ha ad uccidere una famiglia, nel delitto di Erba?” Con questo articolo rispondo anche alla domanda “perché non ti occupi di Sarah e Yara?”. La risposta non è semplice perché non esiste un’unica risposta. La massoneria è un’organizzazione complessa, e ramificata, e dunque estremamente complessi e ramificati sono i suoi fini.



Faccio spesso il parallelo con la mafia. Alla domanda “che interesse ha la mafia ad uccidere?” la risposta non potrebbe essere unica. La mafia uccide per sopprimere testimoni, per uccidere poliziotti o magistrati scomodi, persone che tradiscono, pericolose, scomode, a fini estorsivi, o anche solo per lotte di potere interno. Le motivazioni degli omicidi massonici sono ancora più complesse, e per certi versi incomprensibili secondo la logica comune. Una volta che relativamente ad un delitto si trovi la simbologia massonica, e una volta quindi individuato il delitto come “massonico”, ciò non ha alcuna utilità, perché non serve per individuare esecutori, mandanti e movente. Così come capiamo che una persona è stata uccisa dalla mafia, se il delitto avviene a Palermo, in pieno centro, con una raffica di mitra al volto, oppure se troviamo una persona incaprettata, ma tale comprensione ancora nulla ci dice dell’assassino e del movente, così trovare simboli massonici sulla scena di un delitto ha una valenza pratica pari a zero. Quindi, individuare simboli e numerologia massonica nel delitto di Avetrana e Brembate non serve a nulla. Una volta spiegato ai lettori, coi precedenti articoli, la simbologia base di un delitto massonico, infatti, ciascun lettore di questo blog ha potuto capire da solo che erano delitti firmati dalla Rosa Rossa e non c’era bisogno di un mio articolo per spiegare ciò che hanno capito tutti. Impossibile, invece, capire per ora i moventi o anche solo individuare potenziali colpevoli. Un discorso generale su questi omicidi, però, possiamo farlo.


2. Nel nome di Ishmael. I moventi.

Da poco mi è capitato di leggere un romanzo di Giuseppe Genna, dal titolo “Nel nome di Ishmael”, che parla proprio dell’omicidio dei bambini. L’autore nel romanzo narra di un’organizzazione internazionale, Ishmael, che è dietro agli omicidi di molti bambini, e dietro al traffico internazionale collegato al caso Dutroux, come dietro al delitto di Lady Diana o al delitto Moro. I delitti dei bambini sono compiuti per propiziarsi forze esoteriche relative a grandi eventi di portata nazionale o internazionale. In altre parole, ogni delitto è un sacrificio umano compiuto per collegarlo esotericamente e simbolicamente, a vicende come il delitto Mattei, il sequestro Moro, ecc. Leggendolo ho capito che l’autore parlava della Rosa Rossa, e parlava di fatti reali, non inventati. Il libro è scritto da una persona addentro a queste cose, essendo stato consulente della commissione P2 e della commissione stragi. Facciamo quindi parlare uno dei protagonisti del romanzo. Ne trascrivo i dialoghi più importanti. Alla domanda “perché Ishmael uccide?” il protagonista risponde: “Con Ishmael il significato si chiarisce a distanza di anni. Bisogna aspettare. Ci sono altre realtà, superiori al piano politico. Sono realtà spirituali e queste realtà guidano il piano politico occultamente. Realtà che a noi sembrano religiose. E’ chiaro uno dei meccanismi rituali di Ishmael: in vista di ogni attentato importante viene compiuto il sacrificio di un bambino”. Occorre quindi aspettare anni, spesso aspettare una serie di delitti, per capirne il significato. Ad esempio, per capire i moventi nella vicenda del Mostro di Firenze ci sono voluti decenni. Nel delitto di Cogne ci sono voluti molti anni per capire il significato completo della vicenda (anche se la Carlizzi c’era arrivata subito; nel mio caso però ho impiegato due anni perché non riuscivo a leggerne i simboli esoterici che mi sono stati chiari solo dopo molto tempo).


3. Alcune considerazioni su Yara e Sarah.

Il libro di Genna riassume quindi perfettamente la logica rituale dietro all’omicidio dei bambini compiuto dalla Rosa Rossa. Per Sarah e Yara occorrerà aspettare ancora per capire a cosa sono collegati questi omcidi. Probabilmente occorrerà aspettare una terza vittima, che questa volta, per i motivi che stiamo per dire, potrebbe essere violentata. Partiamo da queste considerazioni. La ritualità di questi due omicidi è chiara. L’assonanza dei nomi Sarah e Yara, accomunate da quell’ara finale, che ricorda la parola altare. Il loro corpo è, quindi, un altare sacrificale. Il fatto che Sarah sia scomparsa il 26 agosto; il 26 novembre dopo tre mesi esatti scompare Yara, che verrà ritrovata il 26 febbraio, ancora una vola dopo te mesi dalla scomparsa. Il 26 che ritorna in questi delitti, è un numero fondamentale per la Cabala, perché rappresenta la valenza numerica del nome di Dio. Cabalisticamente la parola Yahvè (YHWH), dà come somma proprio il numero 26. Abbiamo poi il ritrovamento del corpo di Yara nel campo di proprietà della ditta Rosa & C., mentre le rose erano in bella mostra anche nel cancello che dava sul cortile di casa Misseri. Anche il parroco, ai funerali di Yara, ha fatto un’affermazione incomprensibile ai “non iniziati”, e che tutti i giornali, manco a dirlo, hanno ripreso: Yara è come Santa Maria Goretti. Non posso dire se il parroco l’abbia fatto apposta o meno; ma certo non è casuale che questa affermazione abbia fatto il giro dei mass media, in quanto Santa Maria Goretti ha come simbolo il Giglio. Abbiamo insomma un’infinità di indizi che fanno capire che si tratta di un delitto rituale. Gli indizi più importanti poi, oltre quelli simbolici, sono costituiti dal nome delle persone coinvolte, il livello degli avvocati che si interessano alla vicenda, assolutamente sproporzionato per un delitto di matrice solo sessuale, da cui desumiamo che il livello degli interessi in gioco è molto alto. Occorre considerare che spariscono in Italia oltre 1000 minorenni all’anno. 1033 nel 2009, per la precisione. Queste poi sono solo le cifre ufficiali, che non tengono conto di tutte le sparizioni dei bambini figli di Rom, quindi non registrati all’anagrafe, o entrati clandestinamente in Italia, che fanno salire la cifra almeno al doppio. La Rosa Rossa, e l’internazionale dei pedofili, è dietro a molte delle sparizioni di bambini, anche di quelle che non compaiono sui media. La differenza tra un delitto che non fa rumore e uno che assume rilevanza mediatica, è solo nel tipo di destinatario e nell’importanza del rito. Molti bambini spariscono per finire nel traffico di organi, nei riti satanici, negli snuff movies. Quando dietro alla morte di un minorenne invece si solleva un caos mediatico delle proporzioni di Yara e Sarah, vuol dire che tale evento è collegato a qualcos’altro di proporzioni nazionali o internazionali. Nel caso di Yara, per esempio, il cui significato è “primavera”, potrebbe trattarsi di un evento molto importante che avverrà in primavera (una guerra, una catastrofe, ecc…); collegando questo nome con quello di Sarah (che nella Bibbia è la sposa di Abramo e quindi colei che partorisce il popolo eletto), c’è la possibilità che l’evento avverrà nel Medio Oriente. E’ probabile anche che debba avvenire un terzo delitto e che il percorso seguito sia, simbolicamente e in codice, nella “Nascita di Venere” del Botticelli. Sulla destra del quadro infatti c’è la Primavera, coperta di fiori e piante varie (e Yara è stata trovata ricoperta da arbusti). Al centro c’è Venere, che assimiglia in modo impressionante a Sarah, ed è rappresentata nuda dentro una conchiglia, davanti al mare (e ricordiamo che Sarah stava andando al mare prima di essere uccisa). Se questa ipotesi fosse vera, mancherebbe un terzo delitto, che dovrebbe simbolicamente ricordare la figura alla sinistra del quadro. L’ipotesi del collegamento di questi delitti alla Nascita di Venere è stata formulata da una persona che conosco ed è una possibilità, non una certezza. Ma la percentuale di probabilità che l’ipotesi sia plausibile è aumentata il giorno che ho notato che nel libro di Mario Spezi “Il passo dell’orco”, che parla di due omicidi di due bambini, edito da Hobby&Work e ancora una volta collegato al Mostro di Firenze e altre vicende reali, è citato proprio quel quadro. E Mario Spezi è uno che di omicidi di bambini e Rosa Rossa se ne intende. Resterebbe poi da spiegare esattamente il significato di questo quadro, ma la spiegazioni ufficiali non mi convincono per niente, come non mi convincevano quelle relative alla Primavera del Botticelli. Mi convinsi invece della bontà delle teorie di Lino Lista (che le ricollegava al canto 28 del Purgatorio di Dante), perché erano le uniche che spiegavano ogni dettaglio fin nei minimi particolari. Quanto al simbolo esoterico trovato sulla schiena di Yara, secondo il simbolista Carpeoro questa potrebbe essere la Croce di Sant’Andrea, che è la firma di una società che si ricollega agli Illuminati. Potrebbe contemporaneamente rappresentare la firma di colui che ha compiuto il “capolavoro”, rappresentando le lettere MR secondo la simbologia alfabetica della Società Guelfa, una delle tante associazioni paramassoniche sorte alla fine dell’800. Queste però sono solo congetture. Quello che è certo, ancora una volta, è che i mass media hanno orchestrato un immenso baraccone mediatico, chiamando sempre i soliti esperti, che sentenziano sempre le stesse cose, come ai tempi del Mostro di Firenze: un serial killer isolato (per Yara); o al massimo un contadino (ieri Pacciani, oggi Michele Misseri). Un killer abilissimo che ieri riusciva ad uccidere sedici vittime, alcune delle quali proprio sotto il naso degli inquirenti, e facendola sempre franca, mentre oggi riesce a piazzare un cadavere in un centro abitato, senza lasciare la minima traccia. Il tutto mentre gli inquirenti commettono un errore dopo l’altro in modo plateale (oggi non mettendo immediatamente sotto sequestro il garage di Misseri, ad esempio, oppure non vedendo un cadavere in bella mostra in un campo, per giunta a poche centinaia di metri da dove partivano le ricerche; ieri mettendo in galera sempre persone diverse, e tutte immancabilmente poi rivelatesi innocenti). Un’altra cosa certa è che anche qui la verità si saprà solo tra molti anni. E l’altra cosa certa è che:

“Ishmael non sbaglia mai. Sul lungo periodo non sbaglia mai. Tutto quello che riusciamo a fare è ritardare i suoi risultati”. --------------------- PS. Un giorno poi ci sarebbe da approfondire il motivo per cui vanno in galera sempre contadini, casalinghe, e spazzini (come Olindo Romano). Mai avvocati, notai, magistrati, medici, giornalisti, ecc. Nino Filastò nel suo libro “Storia delle merende infami” dice una cosa giusta (una delle poche, credo, di tutto il depistante libro). Che i laureati in genere non pagano mai per i loro delitti e la galera è piena di analfabeti. Uno dei pochi a farsi la galera (ma solo qualche giorno) fu proprio Mario Spezi, anni fa, per soli 23 giorni. Ma questo sarà oggetto di un altro articolo, in futuro. ---------------------------------------------------------------


4. Allegato. Primi appunti sul simbolo trovato sul corpo di Yara.

di Gianfranco Carpeoro.

Caro Paolo ho avuto modo di vedere tanto il tuo post quanto il simbolo inciso sulla schiena della piccola Yara. Ovviamente mi sono messo subito al lavoro e il mio primo pensiero è stato quello di verificare tutte le rispondenze letterali della segnatura. La X è simbolo esoterico in quanto descrive la rotazione del mondo, in antiche lingue accadiche e mesopotamiche significa protezione, nel cristianesimo è simbolo del supplizio di Andrea, fratello di Pietro che richiese di essere crocifisso su una croce che non fosse esattamente uguale a quella del Cristo. Il simbolo = è invece presente solo in senso numerico, tra i sumeri veniva usato per indicare il numero due, ma i due simboli non viaggiavano insieme. Poi ho riflettuto sulla circostanza che il simbolo è stato inciso con una punta acuminata, credo, sulla schiena della vittima e ciò è una pratica di cui ho riconosciuto una fonte. Tra le logge di scalpellini e di muratori del Medioevo che hanno poi dato origine alla Massoneria, nella costruzione delle grandi cattedrali di quell’epoca, era d’uso che ogni “artista” firmasse la pietra, specialmente quella d’angolo o la chiave di volta, che aveva levigato e montato. Questi segni si chiama “lapicidi” e molti studi sono stati effettuati su di essi. Te ne accludo un esempio, ogni scalpellino sceglieva il suo marchio tramite una figurazione del tipo che vedi, ma a volte è riscontrabile che siano state adoperate le iniziali stilizzate. Ne ho esaminati un’infinità, non ne ho trovato alcuno che possa aiutarci, ma mi sono convinto che la modalità dell’assassino sia identica. Quindi, a mio avviso, quella è la sua firma, lui ha firmato il “capolavoro”. Questo mi induce a credere anche che si tratti di un personaggio isolato, visto che la firma in tal caso sarebbe singola, come era d’uso, ma non ne sono sicuro, ovviamente. Comunque, poiché la tradizione dei lapicidi è ben conosciuta tra i massoni, specialmente di alto grado, anzi è vissuta come tradizione da proseguire con la firma delle “tavole”, interventi scritti che si presentano in tempio durante le ritualità massoniche a questo punto mi sono messo a caccia di alfabeti massonici. Ciò anche perché la tradizione di sovrapporre due simboli separati, facendone uno è tipicamente massonico o premassonico, squadra compasso, rosa e croce, falce e martello (simbolo creato da un massone tedesco) ecc. Ne possiedo tanti e c’è voluto del tempo. Ne ho trovato uno solo, uno solo dove ci sono tanto la X che il = ed è l’Alfabeto della Società Guelfa, una delle tante associazioni paramassoniche sorte alla fin dell’Ottocento. Di seguito te lo pubblico intero ma le righe dell’alfabeto che riportano i simboli che ci interessano sono due e la colonna che ci interessa è quella dell’alfabeto nuovo. In tale codificazione infatti il simbolo = risulta corrispondere alla lettera M e il simbolo X risulta corrispondere alla lettera R. Ma non finisce qui. Nella mia ricerca, secondo le mie reminiscenze, ho verificato anche la Società Romantica ovvero il 34° grado della Massoneria. Si tratta degli Illuminati Romantici, associazione che risulta costituita anche in Italia da un manoscritto, conservato presso l’archivio Storico di Firenze. Riguardo a tale associazione segreta risulta che i suoi atti sarebbero stati anche pubblicati molti anni fa ad opera di una non meglio precisata loggia massonica, guarda caso di Firenze (!) la Concordia. Il testo del manoscritto, pubblicato un Italia da una casa editrice che non esiste più, Convivium, nel testo “Rituali e Società Segrete” te lo accludo integralmente segnalandoti le righe che ti ho evidenziato in rosso e cioè queste: Allorché uno di essi si trova in un pubblico albergo, incide sopra una tavola, o forma in un altro luogo visibile, una Croce di Sant'Andrea; doppia X se il trattamento è stato cattivo; tripla se è stato ben servito. E successivamente Hanno un segno per riconoscersi e questo consiste nel fare col dito indice della mano sinistra una Croce di S. Andrea, cioè un X. sopra una tavola, o in qualunque modo che loro fa comodo, ovvero descriverla in aria. Interessante vero? La Croce di Sant’Andrea è il simbolo e la firma di questa associazione che evoca gli Illuminati… Questo è quanto è emerso finora, caro Paolo, nei prossimi giorni cercherò di andare avanti per vedere se salta ancora fuori qualcosa d’altro. Tieni presente che la Croce di Sant’Andrea fa parte anche del simbolo di un grado del Rito Scozzese, ma questi la incidono e poi fanno parte per definizione della famiglia degli Illuminati… Se vuoi pubblica pure questa ricerca nelle forme che meglio credi, a mio nome o a tuo, o magari fanne la base per tue ulteriori ricerche, a me sembra un strada interessante. Un Abbraccio Carpeoro

312 commenti:

1 – 200 di 312   Nuovi›   Più recenti»
MinT ' Ossico ha detto...

un altra incredibile bordata del Franceschetti !!!!

ma la conferenza com'è andata ???
che personaggi si sono presentati ???

Anonimo ha detto...

Caro Paolo,
avevo tanti pensieri da scrivere riguardo ai precedenti post, ma... i Tuoi interventi superano gli stessi!
Volevo rispondere e discutere con Idem, MariaAA, Democrito, Il Conte, Carpeoro (Lui proprio Lui, addirittura!), Carlizzi, Lino L., e tanti altri anonimi, ma non mi voglio dilungare OLTRE, dicendo solo che ogni Intervento, seppur prolisso o fuori tema che sia, aggiunge UN GRADINO ALLA NOSTRA CONOSCENZA.
QUINDI, dal mio punto di vista, continuino TUTTI a portare il LORO PENSIERO!
Riguardo a "L'omicidio massonico. P.6. L'omicidio dei bambini", mi permetto di sottolineare alcuni "indizi" che già in precedenza Ti avevo sottoposto ed in particolare: 1)-le enormi Rose incise sul cancello di "casa Misseri"; 2)-il "cognomen" del P.M. dell'omicidio di Avetrana (Rosato); 3)-la "piramide" presente sulla piazza principale di Avetrana e "dedicata ai Suoi caduti"; 4)-le lettere S e H in parallelo alle lettere X e Y presenti "sui nomi" delle povere RAGAZZE VITTIME dei due omicidi di cui qui si parla, in UNO con il dittongo ARA; 5)la recente "nomina", nel collegio difensivo del procedimento penale di Avetrana, del Gran Maestro della Massoneria Salentina (che, tra l'altro, NON è UN PENALISTA!)...
E mi fermo qui per non diventare, anche io, prolisso.
Alla prossima
Anton Vito

Anonimo ha detto...

Rectius:
2)-Rosato è il GIP dell'Omicidio di Avetrana, non il PM.
Anton Vito

Anonimo ha detto...

... e inoltre per discutere con la Carlizzi avresti bisogno di un medium di quelli bravi!

Anonimo ha detto...

rifaccio la domanda ,a cui lei, caro professore non ha voluto ,o potuto rispondere, nel caso di yara, e di sarah scazzi, quel che mi ha sinceramente impressionato, è stato il più che bizzarro comportamento dei genitori, i primi quelli di sarah, in particolare la madre sempre in tv,tanto da trovarsi in tv quando veniva ritrovato il cadavere della povera ragazza, i secondi, quelli di yara, non si capiva cosa avessero , dato che erano strani, non parlavano e non dicevano praticamente nulla, con sommi elogi da parte dei giornalisti che ne enfatizzavano la grande dignità , e compostezza, domanda :possibile che dei genitori si comportino in modi cosi pacati difronte a un presunto rapimento delle loro figlia, è possibile di come lei spesso dice, che le vittime di questo genere di azioni siano prese in famiglie più o meno consenzienti, che sono direttamente o indirettamente coinvolte??, le dico questo perchè di solito di queste persone parenti della vittima non si riesce mai a saper nulla , tipo che lavoro fa o anche banali informazioni, nulla, e poi il discorso della polizia; che giusto alla fine la madre di yara un po per dignita' e un pò per non so cosa, ha chiesto conto del perchè loro, andassero a dire a destra e a manca che avevano ragione di ritrovare viva la figlia, quali elementi avevano in mano per ritenere cio' ?, non si è mai saputo , pertanto le chiedo non le sembra stranissimo questo loro modo di fare, altro punto che vorrei approfondisse, secondo lei mi saprebbe dire che lavoro faceva il marito della franzoni??, non si è mai compreso, ultimamente è morto il suocero della franzoni, e il padre di tommaso onofri il bambino che era stato rapito a parma, e poi ucciso da quelli che si sono presi l'ergastolo, è saltato fuori che ha avuto un infarto ed è in gravi condizioni, di salute, domanda che le pongo viste le premesse, i fatti spesso evidenti, e i processi che ci sono stati, lei oggi come oggi se la sentirebbe di andare in un tribunale e portare e far fare un processo a questa organizzazione ritiene che ci possa mai essere un margine di credibilità, in una magistratura simile , che davvero esista un giudice che potrebbe condannare qualcuno anche di fronte a certe ed evidenti prove, , mi permetta di dubitare, un saluto e spero in una sua risposta.

Anonimo ha detto...

forse non c' entra ma vorrei capire che gruppo sanguigno avevano le due povere ragazzine e se era lo stesso...una sensazione...namaste

Galeazzo Gargiulo ha detto...

Ok, Franceschetti, ma è ora di affrontare la domanda delle 100 pistole:

Posto che la RR si rifà agli esseri infernali, esiste qualcosa di superiore cui possano rifarsi i nemici della RR, o siamo soli?

E' tutto frutto di eggregore autoprodote dai fetentoni rosicruciani o le divinità infernali evocate dalla RR sono qualcosa di pre-esistente?

In tale ottica, la bestemmia può essere vista come un estremo, volgare tentativo di scacciare il "finto" dio imposto dalla RR? Forse non è un caso che la bestemmia si sia diffusa tra i popoli più buoni e più bastonati dalle religione (ad esempio, i veneti...).

Insomma, la carne al fuego è tante,ma temo che solo io potrò dare una risposta esauriente ...

Anonimo ha detto...

forse è la runa gebo?

Gianni ha detto...

Carpeoro è della rosarossa, lo capirebbe anche un pivello, inoltre dice un sacco di inesattezze sui simboli.

Anonimo ha detto...

@Gianni
Argomentare per favore.
Grazie

Anonimo ha detto...

@ Anton Vito
Tu hai offerto una definizione di "Gran Maestro della Massoneria Salentina" chè tecnicamente improponibile per le massonerie regolari e non spurie.
Infatti il termine Gran Maestro si riferisce a un ordine sovrano su una zonna tecnicamente denominata Grande Oriente. Il Grande Oriente coincide come definizione territoriale con uno Stato Nazionale perchè è ad esso che l'ordine deve riferirsi riguardo alle leggi che deve rispettare.
Quindi un Grande Oriente Salentino, fino a una scissione del territorio suddetto quale stato nazionale è improponibile.
Sarà una delle tante massonerie spurie se dovesse essere qunato hai affermato.
Cordialmente
Carpeoro

Anonimo ha detto...

Chiedo scusa dei refusi prego cancellare il post precedente e considerare questo che ho corretto.
Grazie
@ Anton Vito
Tu hai offerto una definizione di "Gran Maestro della Massoneria Salentina" che è tecnicamente improponibile per le massonerie regolari e non spurie.
Infatti il termine Gran Maestro si riferisce a un ordine sovrano su una zona tecnicamente denominata Grande Oriente. Il Grande Oriente coincide come definizione territoriale con uno Stato Nazionale perchè è ad esso che l'ordine deve riferirsi riguardo alle leggi che deve rispettare.
Quindi un Grande Oriente Salentino, fino a una scissione del territorio suddetto quale stato nazionale è improponibile.
Sarà una delle tante massonerie spurie se dovesse essere qunato hai affermato.
Cordialmente
Carpeoro

democrito ha detto...

La sinarchia viene chiamata così perché sintetizza in se stessa i 3 poteri, ovvero il potere religioso, il potere militare e quello economico. Le azioni della sinarchia sono quindi sempre una sintesi di questi aspetti, anche se gli obbiettivi possono essere finalizzati ad implementare uno di questi aspetti.
Escludendo a priori la finalità economica, che pur è presente, come obbiettivo principale degli omicidi mediatici, rimangono quindi le finalità militari e quelle esoteriche.
Come stato già sottolineato ogni anno spariscono nel nulla un migliaio tra bambini ed adolescenti, che sommati alle migliaia di minori di etnia rom o similare, vanno a comporre un esercito di persone scomparse ogni anno. Perché quindi dare tanto risalto ai casi sarah e yara? La risposta che viene data dai vari post che si susseguono su questo blog è che il carattere di questi omicidi sia rituale, quindi che le finalità dei medesimi sia di carattere esoterico. Non ho dubbi che la componente esoterica sia presente e i tanti particolari da voi evidenziati lo testimoniano, ma penso che l’obbiettivo principale di questi omicidi sia di finalità militare.
Molti dei bambini che scompaiono certamente sono scomparsi per cause naturali, ma non si può escludere che qualcuno di loro sia stato fatto sparire per essere sacrificato in rituali esoterici. Questi rituali, al contrario dei rituali essoterici la cui partecipazione è ammessa a tutti, sono riservati alle sole persone addette e su di essi viene mantenuto il più ristretto riserbo e viene negata all’opinione pubblica perfino la possibilità della loro esistenza. Lo scopo dei sacrifici è chiaramente di carattere evocativo e si chiedono favori personali, o semplicemente si offre devozione alle divinità evocate. La caratteristica principale di questi riti è quindi di carattere assolutamente privato e non ha bisogno di essere pubblicizzata o risaputa da terzi.
(cont)

democrito ha detto...

Perché quindi dare tanto risalto mediatico a vicende come queste? Se le finalità fossero solo di carattere esoterico, succederebbe quello che succede negli altri casi analoghi, ovvero il silenzio stampa ed il riserbo più totale. Le divinità evocate sarebbero sfamate dal sangue del sacrificio e i sacrificanti otterrebbero i favori richiesti senza che ci sia bisogno che nessun altro sappia o sospetti di qualcosa.
Anche l’idea che contengano messaggi veicolati non convince appieno, perché per veicolare un messaggio basterebbe un articoletto di fondo, un annuncio commerciale o mortuario, cose che nessuno legge tranne coloro a cui è indirizzato il messaggio e che hanno quindi la possibilità di comprenderlo.
Anche la finalità economica è da scartare, perché nonostante ci sia un notevole business dietro la macchina mediatica, questa appare più come la conseguenza che non la causa dell’omicidio.
Rimane quindi la finalità militare. Il messaggio subliminale veicolato da questi omicidi non è rivolto ad un’elite di potenti, ma a tutti: “State attenti, il mondo è pericoloso ed è meglio rintanarsi in casa e dare fiducia solo alle istituzioni. Abbiate una ragionevole paura degli altri e guardatevi le spalle. Vivete in uno stato di costante allerta, perché i pericoli sono dappertutto, anche all’interno della propria famiglia”. L’individuo viene quindi terrorizzato dagli avvenimenti, tende sempre di più ad isolarsi e si indebolisce, diventando più facilmente controllabile e condizionabile. Le persone spaventate cercano delle sicurezze e queste vengono offerte dall’accettazione del sistema e delle sue regole, quindi il controllo della popolazione è a mio parere il motivo p0rincipale della risonanza mediatica di questi delitti, ed è facilmente comprensibile a questo punto il perché abbiano una così forte copertura “politica” ed i responsabili non vengano mai individuati.

Anonimo ha detto...

Oggi 20 Marzo

Pordenone 22:58
Bimba 3 anni cade da 5/o piano e muore

Potenza 23:10
Morto bambino caduto in un cantiere

Piacenza
Tenta di violentare Stella una novantenne
Poi la gettata dalla finestra

Oggi dopo decenni si sono alzati in volo con bombe caccia italiani.
L'equinozio alle 23:20

A - Tossico ha detto...

sulla pagina iniziale di google compare questa bella scritta
:"101 musicisti da 33 Paesi, in diretta dal Teatro dell'Opera di Sydney. Segui l'Orchestra Sinfonica di YouTube"

è solo un caso quei due numeri li ?

Anonimo ha detto...

Paolo, volevo chiederti tre cose

1) come valuti i terremoti del
- 26 dicembre 2003 Bam - Iran
- 26 dicembre 2004 Aceh - Indonesia in relazione a quanto da te spiegato riguardo il significato esoterico del numero 26.

2) non ti sembra curioso che proprio l'11 marzo, data dello tsunami, si trovasse in Giappone l'orchesta del Maggio fiorentino. Maggio di certo è il mese delle rose.

3) è una coincidenza che la mattina dopo il ritrovamento di Yara, su repubblica.it, in un articolo che parlava delle mosse degli inquirenti, sia comparso un banner pubblicitario, di una nota azienda di telefonia, che presentava uno fondo completamente pieno di rose rosse.

Anonimo ha detto...

Mettere in relazione un bambino che muore e l'attacco alla libia è un pò un papocchio, dimmi cosa c'entra!

Anonimo ha detto...

Non è che i caccia sono entrati in guerra dopo che un bambino era caduto nel cantiere o una vecchia era stata violentata, non penso che i generali abbiano aspettato il segnale delle notizie cittadine di cronaca per partecipare al conflitto, poi perchè proprio quelle notizie e non altre non si capisce il motivo.

Magari anche i caccia francesi avrebbero aspettato che la vecchia venisse uccisa e stuprata per sferrare l'attacco, e perchè non dal fatto che piove o c'è il sole, nel senso che uno può inventarsi i collegamenti più astrusi, ma temo non siano in correlazione le due cose.
Mi immagino Larussa che davanti alla tv con i generali, che aspetta di sentire la notizia della vecchia per partire..."ragazzi la vecchia è morta, forza armiamoci e partite".

E pensate, se la vecchia si fosse salvata all'ultimo momento, non sarebbero partiti perchè il rito propiziatorio non sarebbe stato terminato.
Niente vecchia niente attacco.
Scusami ma tu hai semplicemente enunciato alcuni fatti di cronaca e una guerra della nato perchè li hai sentiti in tv o letti, pensa tutti i fatti di cronaca che non hai letto e magari, per assurdo, fossero proprio quelli che veicolano messaggi come intendi tu, quale notizia scegliamo ?
Con quale criterio logico o analogico?
In base alla tua suggestione o alla nostra?

Anonimo ha detto...

"Mettere in relazione un bambino che muore e l'attacco alla libia è un pò un papocchio, dimmi cosa c'entra!"

IO non so se è in relazione o no..che cosa possa esserci con un terremoto e l'attacco che è in libia..so solo che non sono piu' sicuro di niente...se te che dici ste cose sei sicuro che non sono collegati porta le prove..certo è che le coincidenze tra date e simboli,fatti strani e avvenimenti di portata mondiale sono troppi.
Matteo

luca ha detto...

Sia pure il mondo segreto. Sia pure l' inimmaginabile. Ma a cosa serve saperlo? Si eviterà anche un solo omicidio? Si otterrà un colpevole? Si otterrà una giustizia? O queste rivelazioni non sono altro che un' ennesima dichiarazione di impotenza al male, divunque provenga?
Vorrei capire cosa mi serva capire.

Maria AA ha detto...

Sono convinta che almeno l'omicidio di Sarah sia avvenito in nome di Asmodeo, collegato a Sarah e demone della gelosia.

Il suo nome l'ho ricevuto da fonti superiori.

La figura a sinistra del quadro è il vento dell'occidente ricollagabile al "Prometeo liberato".

Maria AA ha detto...

È Zefiro il mio nome.

Sono il vento dell’occidente ma non sono mite,
io spiro nel giardino d’Afrodite
dove l’amor si sposa col tormento.


L’Anemone precoce e presto spento
per me nel gelo gemma.

Quante vite dentro il giardin d’Amor
furo rapite e trasformate in fiore in un momento!



Ahi! Che dolor Giacinto! Fui perverso,
mentr’ei giocava col divino Apollo,
mutando col mio soffio il giusto verso,
un disco gli deviai tra il capo e il collo.



Non una, mille volte mi son perso
perché mai di sospir sono satollo.

Anonimo ha detto...

Matteo ma porta le prove tu, di questi farlocchi collegamenti.

Maria AA ha detto...

La poesia sporacitata è di Lino Lista,
uno dei soci della società Dante Alighieri di Napoli.

Maria AA ha detto...

PROMETEO PORTATORE DEL FUOCO ed allora io vi dico:

18 aprile+fuoco

Vanni ha detto...

O Maria, mi racconti cosa sarebbe successo a Bari mentre si parcheggiava la sua macchinina?
Maremma bucaiola, non è possibile che sia stata testimone dell'omicidio che l'avvocato descriveva.
Certo che non c'è più ordine in codesto paese, per San giovanni!

Maria AA ha detto...

Vanni, visti i tuoi solerti interventi,
qualcuno potrebbe pensare che ciò che scrivo è vero.

Non ti "scaldare" Vanni; ciò che scrivo mi viene dall'alto.

Anonimo ha detto...

@ MariaAA
certe cose le provengono dall'alto, dunque è manipolata pure lei?

Vanni ha detto...

Dall'alto si sarebbe potuto vedere l'omicida ma anche i testimoni e così avranno fatto sicuramente, sono professionisti.
L'aria è irrespirabile a Bari poi ci lamentiamo del nucleare, il carbone inquina assai di più, signorina, non creda.
Io mai potrei vivere in Puglia, terra magnifica, mi devo accontentare di Firenze e dei suoi quadri bellissimi.
Sono un pò bischero mi creda.

Un bacio Maria

Maria AA ha detto...

Ciò che scrivo viene dai maestri invisibili.

Anonimo ha detto...

@ Maria AA
sta parlando della fratellanza bianca o altro?

Maria AA ha detto...

Ciò che scrivo non può essere fermato perchè NON C'E' PIU' TEMPO.

NON C'E' PIU' TEMPO.
NON C'E' PIU' TEMPO.
NON C'E' PIU' TEMPO.

Anonimo ha detto...

O Maria, non faccia la lezioncina,lei mi aggrada e anche se vive da single non significa nulla.
Sia più esplicita, e chi sarebbe codesto Maestro che sono geloso?
Un bacio

Maria AA ha detto...

Non li conosco.

Anonimo ha detto...

@ Maria AA e a tutti quelli che ne sanno qualcosa

ogni tanto mi chiedo se quegli spiriti o maestri superiori o fratellanza bianca che dir si voglia, non siano in realtà un'altra faccia del Gran Furbacchione, vestita di bianco, che regala informazioni solo per far proseliti, accaparrarseli, con lo scopo di renderli deboli o inerti nei momenti cruciali

Maria AA ha detto...

anonimo del 21 marzo ore 12:05

Io non so chi siano,
non so perchè vedo certe cose.
Non so perchè alcuni nomi affiorano alla mia mente senza che io li conosca.
Io non so.
Vedo e qui ho scritto semplicemente ciò che ho visto,
condotta non so da chi.

Liberi di non credere o di pensar male.
Non ho più paura di ciò mi accade perchè forse c'è un motivo che al momento non sono in grado di scorgere.
Abbiate fede e tenete il cuore aperto.
Siamo una cosa sola.

Giovanni ha detto...

Scusa Paolo, dici che il "terzo avvenimento" legato ai primi due omicidi di sarah e yara, potrebbe avvenire probabilmente in Medio Oriente.... mi sfugge il collegamento con l'Italia ovvero ... gli omicidi non potevano essere commessi in Germania ? In Francia ?

Altra cosa : non credi che se andassimo ad analizzare molti omicidi e scegliessimo tra l'infinità di quadri presenti nei nostri musei e nella storia dell'arte, senz'altro ne troveremmo uno che si adatti al contesto ?

Saluti

Anonimo ha detto...

Forte dubbio, Vanni e Maria sono la stessa persona

Anonimo ha detto...

@ MariaAA
non è che penso male a priori, ma restiamo lucidi: l'informazione su Asmodeo, ammesso sia vera, risultava utile se veniva riferita prima dell'omicidio, non a distanza di mesi dal fatto compiuto. Meglio ancora se trasmessa a una persona in grado di impedire il misfatto.
Le ipotesi sono due: o le essenze positive sono parecchio impotenti o non hanno interesse a bloccare gli omicidi...
In ogni caso fai bene a postare

Anonimo ha detto...

"Siamo una cosa sola."
ecco, questo il punto per cui la cosa sola fa quello che desidera fare, un lato prevale sempre sull'altro e crea aiutando gli altri o crea uccidendo ma sempre crea la vita perche' la vita e' trasformazione, non e' solo la vita dal punto di vista umano.
capisco cmq che la "cosa sola" non la si sente e capisce finche' non la si e' sperimentata, quindi ecco che le analisi vengono fatte guardando a volte da un lato a volte dall'altro. si vede la stessa cosa da due punti di vista diversi e si pensa che siano due cose diverse, invece e' la stessa.
non c'e' niente di sbagliato, semplicemente la "cosas sola" e' cio' che desidera essere.
in fondo non si tratta di scoprire l'assassino ma di scoprire noi stessi, e' questa la cosa che conosciamo di meno. cosa noi siamo in riferimento alla "cosa sola"... perche' e' facile dargli un nome, piu' difficile e' sperimentare e vivere quel nome.

idem

Maria AA ha detto...

Anonimo
se effettivamente in quella data nulla di rilevante accade, mi sono immaginata tutto ed ho sbagliato.
Diversamente la prima che sarà colta da un gran spavento sarò io, te lo assicuro.

Anonimo ha detto...

Maria,
la vita e' tanto vasta, il 18 aprile accadranno tantissime cose e tra di queste ci sara' sicuramente quella che fara' per te.

l'Uno fa cio' che desidera fare, cioe' crea cio' che desidera e tu, che sei una parte dell'Uno, creerai quindi cio' che tu desideri.

mi appare strano quando parlate dell'Uno facendo finta che voi non ne facciate parte...
difficile accettare di essere Dio?
difficile accettare di essere i creatori della propria vita?
si, forse e' ancora difficile...
:-)

idem

Anonimo ha detto...

@ idem
quello che dici è vero ma inesatto. La cosa sola non è statica ma in continuo movimento, secondo la nostra limitata percezione, oscilla tra bene e male. Ma l'oscillazione non può propendere verso il male o bene infiniti, ci devono essere dei massimi relativi in entrambi i casi della funzione, questo grazie ai limiti, ogni sistema esistente è in tal modo regolato. Te l'avevo già detto in precedenza, magari i limiti non sono quelli che la nostra miopia ci suggerisce, ma ci sono e vanno rispettati. Supera il limite e avrai l'abominio. Come si possono percepire i limiti? Se la ragione da sola non ce la fa, c'è il cuore che guida. Magari lo stai facendo apposta e ti rompo le uova nel paniere, ma stai dando messaggi sbagliati.

Anonimo ha detto...

Pardon mi correggo: il sistema umano che fa parte dell'organismo Universo ha dei massimi relativi da non superare. Dell'organismo Universo poco ci è dato sapere...

Anonimo ha detto...

sono d'accordo con la tua analisi Paolo,è difficile capire quale sia il motivo del sacrificio,o meglio quale sia l'obbiettivo finale.Vi sono tanti fattori anche la stessa primavera,gli antichi facevano sacrifici anche per il raccolto per intenderci.Poi vi sono diverse entita da saziare con diverse simbologie.Mi piacerebbe anche capire se le 2 ragazze erano vergini?e penso che lo erano,non penso sia legato a fattori internazionali,ma qualcosa da verificarsi in italia,forse la caduta della chiesa o un attentato,ma voglio dire a tutti che queste entita vampiriche o demoni sono reali,piu reali della vita che conducono molte persone.Detto questo per gli avvenimenti internazionali siamo alle fasi finali,ora stanno chiudendo il cerchio,11/9/2001 l'autoattentato alle torri gemelle,11/3/2011 terremoto artificiale in giappone provocato da h.a.a.r.p,l'aereo viene dall'alto,il terremoto dalle profondita della terra,come è in alto è in basso,essi seguono i cicli del sole di 11 anni,quindi ora siamo nel massimo solare dopo 11 anni,e devono chiudere,presto ci inseriranno nella 3 guerra mondiale,per poi chiudere con il nwo.Ma attenzione il tempo sta finendo,gli eventi accellereranno per tutti,tra maggio e giugno di questo anno gli invisibili saranno visti da tutti,penso sia giunto il momento della partenza,della nuova umanita,essi non possono accedere ad altri reami,come i loro padroni demoni si stanno spegnendo,la terra non esistera piu su questo reame,tutto quello che non accedera al piano superiore verra distrutto,Il gioco sulla scacchiera si sta concludendo,li capirete tutto
voi tutti ci sarete
white wolf

Anonimo ha detto...

@white wolf

interessante, chi ti fornisce queste informazioni?

Anonimo ha detto...

gli stessi della maria, solo credo lei sia cattolica, lui newage

Urbano ha detto...

Maria AA, idem, Vanni per qualche semplicione che non l'avesse ancora capito sono la stessa persona, infatti quasi sempre postano in simultanea.
Quindi o è un caso che siano connessi sempre negli stessi momenti, ma noi non crediamo al caso, oppure semplicemente sono la stessa persona, hanno pure lo stesso stile.
State attenti ai debunker finti lecchini, i peggiori!

Anonimo ha detto...

Il 18 aprile sarà anche il mio compleanno, esattamente il 50°.
Io sono Dio, tu sei Dio, Voi siete Dio.
Non abbiate paura di essere Dio, voi, noi lo siamo lo siete, toglietevi la maschera e gioite della vera natura intrinseca.
La madre nera ci chiama e ci sacrifica all'altare della vita, siate felici di essere funzione del rito, siate vita.
Non abbiate paura, siamo tutti fratelli di sangue.

idem

Anonimo ha detto...

idem non sei dio, sei solo un frattale, non temere la tua natura

Anonimo ha detto...

Salve a tutte e tutti,
grazie per gli interessanti contributi.
Condivido la lettura di Democrito (il fine è militare: il controllo attraverso la manipolazione delle coscienze, premessa essenziale)
@ Giovanni
Qualche idea e collegamento.
Dal punto di vista immateriale (e anche materiale, ma il discorso è diverso) l'Italia non è affatto un paese qualunque ma di primaria importanza; a chi desidera scoprire alcune realtà fondative del mondo antico e presente consiglio di leggere i libri sugli Etruschi di Giovanni Feo, pubblicati da Stampa Alternativa (citati oltre) e se possibile godere l’infinita bellezza di questi luoghi - a Paolo: voglia di una bella gita fuori porta in moto?
La lotta per il dominio iniziò millenni fa e continua, in rapida accelerazione. Forse vado OT ma vi prego di considerare quanto scrive Feo a proposito dell’identità collettiva e della grandiosa civiltà etrusca basata su una concezione sacra e magica della vita e il culto della Grande Dea creatrice, la Terra e il suo Dio Toro fecondatore venerati dagli Etruschi che furono l’ultima apparizione di una diade divina in terra d’Occidente.
Il culto era giunto da oriente, dal Mediterrano orientale: attratti dall’eccezionalità geo-morfologica della penisola (posizione, linee energetiche, tellurismo, terre fertili, minerali, acque,...) questi eredi dei popoli del mare e dell’antichissima civiltà mediterranea “furono l’ultimo popolo che visse liberamente accanto a questa fonte di vita, rispettandola come sacra, in un rapporto di connessioni sapienziali e magiche che prese le forme di un culto della terra”.

Al diffuso insorgere della casta guerriera e aristocratica e il conseguente predominio del potere temporale su quello spirituale, seguirono gli attacchi Romani nel nome di Giove, Dio-padre “che anticipa i cristiani e la guerra contro i pagani, quattordici secoli di repressioni fino alle grandi stragi inquisitorie del Seicento”: da un lato l’annientamento fisico diretto, dall’altro la rimozione culturale e il riutilizzo a fini invertiti dei loro saperi. "Dietro a queste complesse vicende si scorgono le manovre di un non meglio definito centro di potere (...)"

Sempre sorpresi dell’importanza e diffusione di pratiche magiche e esoteriche nel centro Italia?

“L’età dell’Oro di Saturno è sepolta in un remoto passato, ma il suo tempo deve tornare.”
Evviva!

Cari saluti. emmeemme

Anonimo ha detto...

Comunqe complimenti per il convegno, molto interessante, anche i ragazzi di casapound sono stati ospitali e gentili, dei veri crociati.
Non vedo l'ora di riverdermi nel video che avete fatto, chissà se avete inquadrato anche il pubblico per intero.
Grazie per l'amore che donate agli altri.

idem

democrito ha detto...

dopo quello che si crede dio, ora abbiamo i contattisti di maestri superiori anonimi. buonanotte ai suonatori, stamo proprio a posto.
dopo quelli che vengono in contatto con gli alieni, quelli che contattano i morti, ora quelli che contattano gli spiriti illuminati anonimi. santa madre! dopo aver letto il guenon vi posso solo dire state attenti, non credete a nulla, ma so che rimarrò inascoltato. il canto delle sirene è amaliante ed ulisse per ascoltarlo senza rischi si fece legare all'albero della nave. procuratevi buone corde ed un albero ben piantato se volete sopravvivere. o meglio ancora, rinunciate ad ascoltarlo, tanto non conduce da nessuna parte.

Anonimo ha detto...

Democrito, io sono Dio.
Stringiamoci in un fraterno abbraccio caldo e sincero.
Per carità senza malizia, io sono omosessuale, ma ciò non significa che ti voglia abbracciare per questo motivo, è un abbraccio virtuale simbolico.

idem

Anonimo ha detto...

quanto hai ragione Democrito, quanto!

Anonimo ha detto...

risposta a:
interessante, chi ti fornisce queste informazioni?

consiglio vivamente tutti di leggere le profezie di Elia,
o il vangelo segreto di Giovanni,anche il libro della rivelazione(apocalisse)che non fu scitto da Giovanni come dicono,non centr aniente con la chiesa,questo per capire il quadro generale dove stiamo andando.Per capire come si muovono studiate la kabala come spesso detto da Paolo,osservate pure la bibbia perche essi usano quella come codice,anche i tarocchi,ci sono codici da loro usati,(consiglio vivamente di usare anche le rune per difendervi(segni di protezzione)e farvi guidare su alcune cose),sono molto potenti le rune,perchè l'elite che guida questo sono ebrei,e tutti gli idioti iscritti alle massonerie e altre societa segrete,sono loro servi,che non sanno nemeno quanto male hanno fatto a loro stessi,ma come disse il maiale pike:niente attira piu del mistero,presto avranno una sola scelta,se morire del veleno del serpente,o del morso del lupo,poi tocchera ai loro padroni. Io non sono ne new age,ne cattolico ne altra religione,la conoscenza è la consapevolezza dell'essere,poi devi metterlo in pratica,la religione rilega nell'adorazione,quindi separa dal se superiore,e dal vero Dio,che è dentro di voi,non in statue o templi,creando dualismo,questa è l'eta oscura,e stiamo entrando ora nell'era d'oro,come fu tanti anni fa in atlantide,prima della caduta,anche questa fase era necessaria,poi capirete perchè.Sappiate che essi non sono atei ma anzi dei fanatici religiosi,del male ma sempre fanatici.il loro agire è religione,una religione che non conoscete,ma di questo si tratta
ma cadranno tutti,anche loro e chi dimora in loro
white wolf

Anonimo ha detto...

white wolf da dove prende le informazioni?


Ecco l'incredibile fonte di w.w.
http://www.youtube.com/watch?v=iMcvuwoYuwA&feature=channel_video_title

Anonimo ha detto...

Ma possibile che non capiate che chi si atteggia con aria messianica lo fa per manie di protagonismo?
Personaggiuncoli così sono sempre esistiti e possono permettersi di prosperare grazie ad una sostanziale ignoranza dei propri uditori.

Il sapere, di qualunque tipo sia, richiede sacrificio; niente di rituale, solo sacrificare il proprio tempo. Abbiamo alle spalle millenni di scritti e di conseguenza se si volesse fare una seria strada di approfondimento occorrerebbe dedicare tutto il tempo possibile. Tutto qui. Cosa che se non si è possidenti ereditieri non è proprio possibile (come è sempre stato del resto).

Qui diversi hanno quella che mia nonna chiamava la scienza infusa.
Leggerli può anche essere intrigante, soprattutto per chi non sappia che ciò che citano è sempre un rimpasto bignameggiante di cose trite e ritrite da secoli.
E fin qui ok. Ma la cosa antipatica è quando lasciano intendere di esserne venuti a conoscenza grazie a particolarissimi studi o grazie al proprio status di para-eletto, predestinato o della propria particolare natura.

La differenza tra simili personaggi o i predicatori da fiera?

Mi piacerebbe chiedergli
Come mai se foste così addentro a certe cose ciò che presentate risulta così banale e poco originale? Apportate qualche informazione realmente nuova, invece di continuare a rigirare sempre intorno a quei 2 o 3 concetti come un disco rotto.

Questo blog cammina solo sotto la spinta di input originali dell'autore e pochissimi altri che commentano (molto rari).

Sono convinto che i fruitori più interessanti rimangano nell'ombra. La smania di esibirsi è di quei soliti (purtroppo troppi) che non vedono l'ora di attirarsi l'attenzione di persone che per vari motivi (mancanza di tempo o voglia ecc) sono allo scuro di certe tematiche.

Anonimo ha detto...

risposta a:
Ecco l'incredibile fonte di w.w.

l'unica fonte è la ricerca,ovunque dovunque,e lascirvi guidare dalle entita potenti e benvole che stanno agendo in questo momento,tra l'altro quello che ha fatto il video è un mio fratello,e sono completamente d'accordo con il suo video,e consiglio di vederlo a tutti,l'importamte che sia la tua fonte,non quella che un gruppo di infidi elittari,carcasse umane in putrefazione,rubarono ad atlantide,per poi tenere nascosta per dominio,e reinventare religioni per gli schiavi,inganni per chi voleva la conoscenza,inganni per tutti i gusti,e la verità è sempre stata dentro te,questi sono i maghi neri,che da atlantide ad oggi agiscono nello stesso modo,e oar che comnciate a seguire il vostro se superiore,non me e nessun altro
white wolf

Anonimo ha detto...

w.w.

hai problemi con le doppie, leggi non guardare solo i video.

Anonimo ha detto...

Leggere i commenti fino a qui è meglio di un corso di psichiatria applicata.
Paolo mi spiace dirtelo ma ti hanno completamnete sputtanato il blog

Betty Galanti ha detto...

Ciao Paolo,
io avrei da dire la mia sui simboli trovati sul corpo della bimba di Brembate. Infatti quesi segni sono TALI E QUALI a due lettere di un alfabeto che conosco bene, l'alfabeto di BETH-LUIS o di OGAM. La X rappresenta una lettera che si legge EA, mentre le parallele si leggono O (inoltre ognuno di questi segni rappresenta un albero, un particolare perioso dell'anno e la parte di un particolare dito della mano). Le parallele ruicordano anche il famoso teroema di Euclide V, molto caro ai massoni...Qui puoi trovare l'alfabeto di cui parlo, grazie a questo collegamento sono arrivata ad altre riflessioni, ma non vorrei essere troppo prolissa, così ti lasaluti qui.
Un abbraccio
ps (concordo con l'anonimo, a me Carpeoro non convince proprio per niente, e lo dico soprattutto perchè lo conosco, con tutto il rispetto, ma esprimo un parere personale). La cosa più assurda è che ha sempre deriso questo tipo di "indagini", Rosa Rossa etc etc considerandole vaneggiamenti..e ora ti invia questa lettera...mah!!!)

Betty Galanti ha detto...

Vorrei anche aggiungere un'ipotesi molto fantadscientifica, come d'altronde risultano molte altre...a 8 km da Brembtae c'è un'azienda che si chiama guardacaso EAO Italia, produce materiale elettrico per l'edilizia...chiaramente sarà una coincidenza, ma è molto curioso...
un saluto
beth

Betty Galanti ha detto...

Qui trovate l'alfabeto di cui parlo, potrete vedere con i vostri occhi che i simboli sono identici:
http://i192.photobucket.com/albums/z137/BlueFedish/Fifth%20Ring%20Stuff/OgamLetters.jpg

strano che Carpeoro non accenni a questo alfabeto che conosce bene...visto che feci una ricerca per lui proprio in materia...mah!!!!!

oscillator ha detto...

@ idem:
"Non vedo l'ora di riverdermi nel video che avete fatto, chissà se avete inquadrato anche il pubblico per intero."

No, mi dispiace idem, non ti rivedrai, perchè volutamente non abbiamo mai inquadrato il pubblico in nessun video di nessuna conferenza, per questioni di privacy, dal momento che dovremmo chiedere una liberatoria ad ognuno dei partecipanti.
Quindi per non incorrere in eventuali richieste di cancellazione da parte di chi magari non vuole essere inquadrato, per scelta non abbiamo mai inquadrato nessuno del pubblico. Come anche (cosa assai assurda) una volta abbiamo dovuto oscurare un relatore alla conferenza-commemorazione della scomparsa di Rino Gaetano di Roma sempre presso Casa Pound, che non voleva apparire nei video su YouTube.

Anonimo ha detto...

@oscillator
li' stava parlando la fotocopia...
basta guardare l'ip.
:)

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
"La X è simbolo esoterico in quanto descrive la rotazione del mondo, in antiche lingue accadiche e mesopotamiche significa protezione ..."
"...Il simbolo = è invece presente solo in senso numerico, tra i sumeri veniva usato per indicare il numero due.
Queste sono due cazzate immonde, inventate di sana pianta. Non sarà il caso di farla finita?
21 marzo 2011 17:56

Rispondo:
cfr.
"La Dea Bianca"-Robert Graves, ed. Adelphi
Lettere, Numeri, Dei-Guy Trevoux, Ecig.
Carpeoro

Anonimo ha detto...

Per qunato riguarda gli altri post che, personalmente mi tirano in ballo ho da precisare solo due concetti:
1)Il mio pensiero sulle ricerche di Paolo Franceschetti è quello che ho pubblicamente esposto nel numero 47 de "I Misteri di Hera" di ottobre 2010. Pubblica testimoniananza scritta, non maldicenza.
2) I riferimenti, documentati nella mia lettera, sono quelli che ritengo più plausibili perchè direttamente collegati in ambito massonico, pubblicati e gestiti dalla Loggia Concordia all'Oriente di Firenze, e, infine, specialmente per il riferimento agli Illuminati Tomantici, per la impressionante coincidenza col caso in oggetto riguardo alla modalità espressa di incidere una x, doppia col significato simbolico di castigo.
Ognuno libero di pensarla come vuole, io per quanto mi riguarda la chiudo qui, perchè, come al solito, non mi piacciono nè i toni, ne le evidenti finalità con le quali si intende solo provocare reazioni e polemiche.
Cordiali saluti a tutti e buona prosecuzione
Carpeoro

Anonimo ha detto...

idem e Carpeoro sono la stessa persona?

sig. Carpeoro, volevo sapere cosa ne pensa dell'esistenza della rosarossa, esiste secondo lei o no?
Gli omicidi in questione sono rituali, si o no?
Le persone che commettono questi crimini sono all'interno del sistema o sono sopra il sistema?
possibilmente risposte dirette e non evasive e metaforiche.

grazie mille

Anonimo ha detto...

Caro Franceschetti,

Sono convinto che per capire una persona dobbiamo conoscere il background. Ad esempio di Grillo sappiamo tutto, dei politici pure e quindi ben sappiamo di che pasta son fatti! Di lei no.

Come mai? Come mai dice di essere avvocato pur non essendo nemmeno laureato in legge né iscritto all'albo?

Ce ne parli.


Rodolfo H.

Anonimo ha detto...

Ad integrazione di quanto sopra ci ha fatto capire molte cose quando lei disse che la folle carlizzi apparteneva ad una sgangherata organizzazione pseudo cattolica. Cosa che sempre ha tenuto segreto. Vogliamo trasparenza.

Rodolfo H.

Anonimo ha detto...

Sono l anonimo che in alcuni passaggi precedenti ha lasciato alcuni messaggi sulla ragazza trovata uccisa a Roma : ho notato che questo omicidio non ha sollevato nessun interesse volto a capire se dietro ci sia una finalità esoterica o meno. Probabilmente voi ritenete che si tratti del folle di turno e forse avete ragione. Io sinceramente mi ero fatto un' idea diversa ma ho lavorato troppo con la fantasia.
Ammetto che non ci capisco niente di simboli e massoneria e sinceramente ho forti dubbi che questa organizzazione come tale si renda responsabile della morte di persone.
Pero' niente mi impedisce di di credere che esistano delle reti di squallidi individui che nell' erronea convinzione di accrescere il proprio potere si affidino a illusorie divinità.
Purtroppo la Santa Inquisizione non c e' più e dobbiamo accontentarsi di quello che passa il convento.

Anonimo ha detto...

Anonimo

in molti pensiamo che quella povera ragazza a Roma sia stata vittima di un omicidio rituale.

franco ha detto...

''Sulla destra del quadro infatti c’è la Primavera, coperta di fiori e piante varie (e Yara è stata trovata ricoperta da arbusti).
Al centro c’è Venere, che assimiglia in modo impressionante a Sarah, ed è rappresentata nuda dentro una conchiglia, davanti al mare (e ricordiamo che Sarah stava andando al mare prima di essere uccisa).
Se questa ipotesi fosse vera, mancherebbe un terzo delitto, che dovrebbe simbolicamente ricordare la figura alla sinistra del quadro.'' Ciò scrivi, non sono daccordo, Sarah non somiglia neanche lontanamente alla Venere da te citata. Gurada meglio l'opera e meno le foto di Sarah su internet in tv o sui giornali.

jenseits ha detto...

io le foto le ho confrontate e mi pare che la somiglianza ci sia, magari non sara' impressionante, ma c'e'. guarda bene.

Harakaylashgiri ha detto...

Secondo me stanno accelerando i tempi cercando d'accumulare più energia negativa possibile scegliendo vittime ad hoc per i loro nefasti scopi, confrontate anche le congiunzioni astrali delle date di nascita delle vittime. Il risalto mediatico potrebbe portare al conseguimento di un'altro traguardo creare una psicosi da parte dei genitori per l'installazione del microchip sottocutaneo. Poi basta anonimi metteteci la faccia. Volevo dire anche che c'è differenza tra semitismo e sionismo.

Anonimo ha detto...

Questo è il mio ultimo intervento su questo blog.
Ho citato il libro di Graves perchè in esso è il riferimento al significato originario dellamlettera x e del segno =, e parimenti nel libro di Guy Trevoux che lo prosegue.
Per il resto rimango convinto della mia opinione e cioè che per le cratteristiche di contorno la chiave sia nei due riferimenti che ho citato.
Poichè sono abituato all'educazione e al rispetto e ad ogni piè sospinto si cerca di strumentalizzare qualsiasi cosa io dica per mettere in pessima luce la mia persona con questo saluto definitivamente.
Carpeoro

Anonimo ha detto...

@ Franco,

a dire il vero dal giorno della scomparsa di Sarah ho più volte sentito dire che era "una bellezza botticelliana", e da più persone.

Infatti non mi ha stupito leggere lo stesso paralleo nel post di Paolo, è il pensiero di altra gente

Aicha.

Anonimo ha detto...

21 marzo 2011 17:32
Vi sto leggendo con interesse, tutti.
Noto una diatriba sul simbolo, vale a dire sul significato della X. Betty Galanti, per esempio, ha scritto: "Infatti questi segni sono TALI E QUALI a due lettere di un alfabeto che conosco bene, l'alfabeto di BETH-LUIS o di OGAM".
Io credo che occorra fissare un aspetto fondamentale del simbolo: che esso è costituito da un significante (la forma) e più significati. Due forme che non sono TALI E QUALI non sono lo stesso simbolo, per definizione. I vari significati sono vere e proprie stratificazioni, che si accumulano nei secoli in funzione dei luoghi di utilizzo e del senso che gli utilizzatori gli danno (da qui il concetto di "esoterismo", in termini etimologici). Non a caso ci sono simboli definiti pluripotenti, che hanno una pluralità elevata di significati. L'operazione di interpretazione di un simbolo equivale alla sua riduzione a segno nel linguaggio tecnico dei "parlanti" di una specifica enclave culturale. La X, per esempio, perché non potrebbe significare l'albero della vita, il tau,considerato che di questa forma è la lettera nei primi alfabeti, quelli fenicio e paleoebraico?
L'interpretazione di un singolo simbolo isolato è una operazione del tutto arbitraria. Mostrate l'immagine di una mela a più individui, come ho fatto io in numerosi seminari di "comunicazione non verbale": ci sarà chi la collegherà al peccato originale, chi alla Apple, chi ai Beatles, chi alle mutandine di Roberta, chi le darà un proprio significato.
L'operazione di interpretazione, se ad essa si vuol dare una valenza logica, è una operazione ermeneutica: un solo simbolo non è sufficiente, occorre una sequenza abbastanza ampia per decodificare (V. allegoria in Quintiliano), occorre assolutamente contestualizzare.
A chi ha domandato a quale testo
occorre riferirsi per capirne un po' di simbolismo, rispondo ancora una volta: leggete per primo Edgar Wind, "L'eloquenza dei simboli", poi gli "esoterici". Io, però, ho un approccio differente al problema: da quindici anni studio i simboli così come i filologi studiano le parole. Non a caso ho detto "cose nuove" per varie opere d'arte e letterarie.
Un caro saluto a Paolo e a tutti. Lino L.

Betty Galanti ha detto...

Caro Lino L., su questo ha perfettamente ragione...posto anche tutto il discorso guénoniano sulla Tradizione Primordiale...io stessa quando analizzo un simbolo cerco di trovarci le più svariate possibilità di lettura...il mio discorso verteva invece sulla volontà di qualcuno di depistare...per il semplice fatto che si è citato un libro particolare estrapolando volutamente quisquiglie, avendo invece lo stesso depistatore focalizzato in altre sedi la sua ricerca in altre direzioni...Tornando a quanto dice sono assolutamente dalla sua parte. E' il motivo principe per cui chi non conosce la lingua ebraica mai capirà l'essenza della Torah. Poichè ogni lettera ha non solo la funzione di essere una lettera, ma è proprio un simbolo con molteplici significati. Pertanto è una sorta di libro a scatole cinesi, un libro nel libro, dove l'aspetto grafico-simbolico ha almeno lo stesso valore di quello fonetico, lessicale etc etc. Un saluto.

Anonimo ha detto...

I tentacoli di B. stanno per soffocare la rete di Giulia Innocenzi

Non bastano i Minzolini, i Ferrara, i Vespa, i Fede, i Signorini, i Belpietro. Per controllare veramente l’informazione qualcuno deve aver spiegato a Berlusconi che occorre mettere le mani su internet. Con i dati che segnano una crescita esponenziale degli utenti che navigano, ma soprattutto di quelli che s’informano in rete, bisognava correre ai ripari. Ma come? Non siamo mica in Iran o in Cina, dove si possono censurare i blog e i siti contrari al regime senza doverne poi rispondere.

A risolvere l’inconveniente ci ha pensato Romani, l’ex imprenditore tv promosso a ministro dello Sviluppo economico: basta prendere una scusa qualsiasi, come il sospetto della violazione del copyright, e un organo amministrativo di nomina politica, come l’Agcom, ed ecco che viene sfornata una delibera che permette di chiudere l’accesso a interi siti internet stranieri in modo arbitrario e senza il controllo del giudice! Vi sembra impossibile? Una roba da dittatura? E’ quello che potrebbe succedere a giorni, se i membri dell’Autorità per le comunicazioni dovessero votare favorevolmente alla delibera 668 del 2010. In pratica l’Agcom, delegata dal ministro Romani in persona, avrebbe il compito di spulciare tutti i siti internet. Trovata la violazione del copyright, e cioè una canzone pubblicata su un blog, oppure un testo di una poesia, o un software libero, sempre l’Agcom avrebbe il compito di rimuovere il contenuto dal sito internet, se italiano, oppure di chiudere interamente i siti, se posti fuori dal territorio italiano. E qui si sta parlando di siti internet come WikiLeaks, YouTube o The Economist. Non male come misura a propria disposizione per uno come Berlusconi, che viene criticato dai media stranieri un giorno sì e l’altro pure, non trovate?

Avaaz.org ha rilanciato la denuncia che da mesi Agorà digitale, Altroconsumo e altre associazioni del settore vanno facendo sul pericolo di una delibera del genere, e nel giro di 24 ore ha consentito a quasi 30.000 cittadini italiani d’inondare le caselle e-mail di tutti i membri dell’Agcom per chiedere loro di respingere la delibera e di rimettere la discussione nelle mani del Parlamento, l’unico organo che dovrebbe legiferare in materia. Il tempo rimasto è poco, perché il periodo delle consultazioni è finito e in qualunque momento la delibera potrebbe essere messa ai voti e passare. Alcuni membri dell’Agcom hanno già reso pubblico il loro dissenso, mentre alcuni parlamentari del Pdl hanno chiesto attraverso un’interpellanza che sia il Parlamento e non l’Agcom a trattare il delicato equilibrio fra diritto d’autore e libertà della rete.

Considerato che internet è l’unico strumento in questo paese che ci permette di respirare un po’, e non solo per reperire informazioni e conseguentemente indignarci, ma anche per organizzarci e mobilitarci di fronte a episodi di corruzione e di malapolitica, consiglierei di fare come in Gran Bretagna, dove il governo ha provato a mettere il bavaglio a internet utilizzando la scusa del copyright, ma ha dovuto subito rimangiarsi tutto, perché i cittadini erano pronti sulle barricate. Ecco, se non vogliamo che ci portino via pure internet, diamoci da fare. G.I.

Anonimo ha detto...

I tentacoli di B. stanno per soffocare la rete
Non bastano i Minzolini, i Ferrara, i Vespa, i Fede, i Signorini, i Belpietro. Per controllare veramente l’informazione qualcuno deve aver spiegato a Berlusconi che occorre mettere le mani su internet. Con i dati che segnano una crescita esponenziale degli utenti che navigano, ma soprattutto di quelli che s’informano in rete, bisognava correre ai ripari. Ma come? Non siamo mica in Iran o in Cina, dove si possono censurare i blog e i siti contrari al regime senza doverne poi rispondere.

A risolvere l’inconveniente ci ha pensato Romani, l’ex imprenditore tv promosso a ministro dello Sviluppo economico: basta prendere una scusa qualsiasi, come il sospetto della violazione del copyright, e un organo amministrativo di nomina politica, come l’Agcom, ed ecco che viene sfornata una delibera che permette di chiudere l’accesso a interi siti internet stranieri in modo arbitrario e senza il controllo del giudice! Vi sembra impossibile? Una roba da dittatura? E’ quello che potrebbe succedere a giorni, se i membri dell’Autorità per le comunicazioni dovessero votare favorevolmente alla delibera 668 del 2010. In pratica l’Agcom, delegata dal ministro Romani in persona, avrebbe il compito di spulciare tutti i siti internet. Trovata la violazione del copyright, e cioè una canzone pubblicata su un blog, oppure un testo di una poesia, o un software libero, sempre l’Agcom avrebbe il compito di rimuovere il contenuto dal sito internet, se italiano, oppure di chiudere interamente i siti, se posti fuori dal territorio italiano. E qui si sta parlando di siti internet come WikiLeaks, YouTube o The Economist. Non male come misura a propria disposizione per uno come Berlusconi, che viene criticato dai media stranieri un giorno sì e l’altro pure, non trovate?

Avaaz.org ha rilanciato la denuncia che da mesi Agorà digitale, Altroconsumo e altre associazioni del settore vanno facendo sul pericolo di una delibera del genere, e nel giro di 24 ore ha consentito a quasi 30.000 cittadini italiani d’inondare le caselle e-mail di tutti i membri dell’Agcom per chiedere loro di respingere la delibera e di rimettere la discussione nelle mani del Parlamento, l’unico organo che dovrebbe legiferare in materia. Il tempo rimasto è poco, perché il periodo delle consultazioni è finito e in qualunque momento la delibera potrebbe essere messa ai voti e passare. Alcuni membri dell’Agcom hanno già reso pubblico il loro dissenso, mentre alcuni parlamentari del Pdl hanno chiesto attraverso un’interpellanza che sia il Parlamento e non l’Agcom a trattare il delicato equilibrio fra diritto d’autore e libertà della rete.

Considerato che internet è l’unico strumento in questo paese che ci permette di respirare un po’, e non solo per reperire informazioni e conseguentemente indignarci, ma anche per organizzarci e mobilitarci di fronte a episodi di corruzione e di malapolitica, consiglierei di fare come in Gran Bretagna, dove il governo ha provato a mettere il bavaglio a internet utilizzando la scusa del copyright, ma ha dovuto subito rimangiarsi tutto, perché i cittadini erano pronti sulle barricate. Ecco, se non vogliamo che ci portino via pure internet, diamoci da fare.

Kanta ha detto...

Ma per quale motivo Paolo sceglie sempre personaggi ambigui e non da credito a persone più oneste?
E' casuale, mal consigliato, o solo un pò "masochista?
Lo capirebbe anche un bambino che il massone Carpeoro come anche altri personaggi coccolati nel blog sono quanto meno ambigui,ma soprattutto, perchè non accetta mai il confronto salvo per affermare che coloro che lo criticano siano necessariamente debunker?
Senza polemica e con spirito costruttivo ti porgo queste domande.

Anonimo ha detto...

http://tinyurl.com/4n64b8k

Anonimo ha detto...

Erano mesi che non leggevo il blog,mamma mia quanti troll stupidi, Paolo tieni duro siamo con te.
Peccato solo che il livello dei commenti, a parte pochissimi, sia scaduto in maniera indicibile.

Che fine hanno fatto Serpent e MDD, non vedo più i loro commenti da nessuna parte, peccato dicevano spesso cose molto interessanti anche se magari nei modi erano irruenti.
Si sente parecchio la loro assenza.

Grazie Paolo e complimenti per il tuo lavoro

Anonimo ha detto...

Anche per me sarebbe interessante sapere cosa pensa un 33 come il signor Carpeoro riguardo alla Rosa Rossa...vorrebbe rispondere alle nostre domande tralasciando i suoi battibecchi personali? Grazie.

XXX

Anonimo ha detto...

Ma davvero invia lettere colorate di inchiostro verde?

XXX

Anonimo ha detto...

Con rispetto...

Ma non pensate di peccare di illogicità?
Se il sig. Carpeoro fosse un interno alla RR ma vi sembrerebbe logico che venisse a dirlo qui?
O anche solo a lasciare informazioni che potrebbero farcelo apparire quasi certamente come un membro di tale circolo? Questa cosa non la capisco davvero.
Richieste del tipo "dai Carpeoro, ora diccelo...che fai? chi sei? parla della RR, ecc."
Cos'è un interrogatorio?

Inoltre della RR, per come viene presentata qui, non siamo nemmeno sicuri dell'esistenza.
Pretendere che uno faccia capire di esserne membro quando qui si dice tutto quello che sappiamo mi pare anche infantile.

Forse si tratta di ricerca di emozioni. Ma sulla pelle degli altri, azzarderei!
Al di là che ad uno stiano simpatici o antipatici i massoni, non mi pare sia questo il modo parlare con la gente.
Non sono certo un simpatizzante della massoneria, ma nemmeno uno che campa di preconcetti e pregiudizi che dai primi discendono.
Apprezzate se in un sito come questo uno viene e dice "io sono un massone", forse potrebbe essere una persona, che se accolta in maniera "normale" (da intendersi civile), potrebbe spiegare qualcosa di quella cultura.
Si potrebbe anche pensare che il suo arrivo e le cose che dica siano per "depistare" ma allora uno è liberissimo di non dargli credito ed anche rispondergli a pari modo.
Inoltre non mi pare che il soggetto si sia rifiutato di rispondere a domande non poste con tono inquisitorio.

Aggiungo anche che il settore in cui qui ci si cerca di muovere è alquanto lacuno e nebbioso e mi sembra piuttosto presuntuoso sostenere come se la propria lanterna sia pari al sole.

Può anche essere che Carpeoro sia venuto per far interessare ai propri libri lettori del blog, ma proprio questi ultimi non sono interessati a tali temi?
Fa conoscere il suo nome in un ambiente a lui affine quando si scrive di queste cose mi sembra normale, e cmq c'è sempre la libertà di non credergli e di non comprare i libri (dei quali mi pare non abbia mai parlato a scopi pubblicitari)...ma anche lo avesse fatto, ripeto c'è sempre il libertà azione.
Se ragioniamo in questo senso anche Franceschetti potrebbe fare tutto questo con scopi simili o con fini editoriali.

Se si inizia a ragionare in questi termini non se ne esce più, perchè si potrebbe trovare un secondo fine dietro chiunque...chiunque.

CARLETTO

Comunque alla fine ribadisco l'illogicità di fondo di quelle domande.

Paolo Franceschetti ha detto...

Vado a precisare alcune cose. Parecchie cose.

Per prima cosa chiedo scusa a Carpeoro perchè sono due giorni che io e Stefania siamo assenti dal blog e il risultato è questo caos.

Provvedo a cancellare i messaggi di Betty Galanti e poi rispondo a chi solleva dubbi, domande, ecc...

Paolo Franceschetti ha detto...

Punto primo.

Potete insultare me, Stefania, il Blog, il nostro lavoro Solange, Oscillator, ma non gli ospiti di questo blog.

Cara Betty, tempo fa, a proposito della nostra primavera del Botticelli, hai insultato, offeso, e hai tutilizzato toni inaccettabili. Abbiamo lasciato i tuoi nsulti (peraltro gli insulti e le accuse di erroneità alle informazioni del post non erano seguite da una lettura alternativa, come dovrebbe fare una persona che critica in modo intelligente).
Ma nel caso di Carpeoro il tuo tono ha travalicato i limiti.

Ho provveduto quindi a cancellare tutti i tuoi messaggi ad eccezione del primo (peraltro il più pacato, sia pure già oltre i limiti)

Paolo Franceschetti ha detto...

Carpeoro ha precisato PUBBLICAMENTE cosa pensa delle mie tesi della Rosa Rossa. Sullo speciale di Hera dedicato alla massoneria infatti, ha citato il mio nome e le mie ricerche definendola “interessanti e meritevoli di ulteriori approfondimenti.

Abbiamo parlato spesso anche di persona. Non condivide tutte le mie tesi, mi dà spesso spunti diversi, ma in linea di massima condivide gran parte delle cose che dico.

Ritengo inoltre che Carpeoro, mandandomi questa ricostruzione e autorizzandomi a pubblicarla, ha fatto una cosa coraggiosa da due punti di vista.
In primis perché sa che questo blog è letto e commentato prevalentemente da persone che hanno in antipatia la massoneria e che vedono la causa di tutti i mali del mondo nella massoneria. Il suo è stato quindi un .atto che meriterebbe più rispetto da questo punto di vista.
Inoltre questo blog – che certamente è letto anche da aderenti alla RR i quali immagino si divertiranno un mondo a vedere cosa diciamo di loro, se abbiamo azzaccato delle cose o meno, ecc., - è sicuramtne inviso a molte persone, anche pericolose. Il fatto di aver messo la sua firma in questo blog potrebbe senz’altro attirare verso Carpeoro delle “attenzioni” da parte di gente pericolosa e per giunta proveniente proprio da quel mondo in cui Carpeoro vive.
Da questo pnto di vista Carpeoro è stato due volte coraggioso.

Paolo Franceschetti ha detto...

Aggiungo che da quando mi occupo di queste cose, Rosa Rossa, massoneria, ecc., ho imparato a diffidare di chiunque.
Si sono rivoltati contro di me familiari, colleghi, amici di infanzia venuti a minacciare, insultare, ecc., persone che sembravano amiche si sono rivelate tutt’altro ecc…
A questo punto (salvo la fiducia incondizionata per Solange, per Stefania, Oscillator, e poche altre persone) ho sviluppato un metro fondamentale per valutare se mi interessa avere rapporti con una persona o meno: valutare se la conoscenza di questa persona mi arricchisca o meno.
Carpeoro è una delle persone che mi ha dato di più in tema di conoscenza e comprensione di alcune questioni relative all’esoterismo e questo fin da quando leggevo Hera, e poi da quando lessi il suo primo libro, all’epoca in cui non lo conoscevo.
Tuttora è una delle persone che, quando ascolto, mi fa capire sempre qualcosa.

Al contrario, perdonami Betty, da quando ho conosciuto te a parte qualche insulto e qualche accusa a Carpeoro di essere nella Rosa Rossa, arricchimenti non ne ho avuti.

Paolo Franceschetti ha detto...

Infine…. Si è vero, Carpeoro scrive spesso in verde, e mi ha inviato un suo libro scritto in verde, ma anche io a dieci anni amavo scrivere in verde, e non ero un rosacroce, e soprattutto, non ero appartenente a quel ramo dei rosa croce che fa sacrifici umani.
Se Carpeoro sia nella RR o meno lo sa solo lui. Ma magari è un rosacroce, magari no. Io amo pensare che sia un rosacroce appartenente alla fratellanza bianca.
Se poi mi sbaglio lo vedremo in futuro.
Certo è che finora non mi sono mai pentito di averlo ascoltato e letto e la sua amicizia è per me un onore.

Paolo Franceschetti ha detto...

Ora rispondo al genio che sostiene che io non sia un avvocato, Rodolfo.

Non risponderò a questa sua domanda per un motivo molto semplice.

Considero la categoria degli avvocati e dei magistrati una congrega di imbecilli, spesso anche di delinquenti peggiori della mafia, che lavorano in una cloaca a cielo aperto che è il tribunale.

E - sempre per rimanere a Carpeoro - la cosa che mi piace di lui è che era avvocato, e oggi fa il lavoro che vorrei fare io.
E io spero di cessare presto la mia carriera da avvocato. Non a caso faccio di tutto per attirarmi querele e denuce all'ordine (v. per esempio il mio articolo su Vigna e Spezi, relativo al mostro di firenze, il terzo livello).

Di conseguenza la sua, più che una domanda, la considero un bell'augurio.

Paolo Franceschetti ha detto...

Rirponso a Kanta che chiede: "Ma per quale motivo Paolo sceglie sempre personaggi ambigui e non da credito a persone più oneste?
E' casuale, mal consigliato, o solo un pò "masochista?"

Scusa, ma che significa che scelgo "sempre" personaggi ambigui? Stefania Solange, Oscillator sono ambigui?

Quando poi dal piano degli affetti si passa a persona conosciute oggi, nel mondo della massoneria, della politica, dei tribunali, ecc., è ovvio che una componente di ambiguità possa sempre esserci.
Ma qui viene il punto.
A me non interessa l'ambiguità altrui.
Mi interessa invece che a non essere ambiguo sia io, e mi interessa aver chiaro io cosa devo e posso fare.

Già molti considerano me un personaggio ambiguo (vedete il sito Tanker enemy, che da pochi giorni ha pubblicato un articolo su di me, dandomi appunto del personaggio ambiguo).
L'ambiguità in realtà sta solo negli occhi di guarda.

C'è un detto buddista che dice "non esistono terre pure e terre impure, esistono solo gli occhi di chi guarda, e sono solo questi ad essere puri o impuri".

Paolo Franceschetti ha detto...

Messaggio finale per Betty. Ti ho lasciato e non censurato 4 messaggi...
Cioè quelle dove non insulti nessuno.

Per Gianfranco. Ho cancellato anche qualche altro messaggio demenziale.

La mia idea di un blog completamente libero e senza censura alcuna era mera illusione.

Anonimo ha detto...

Ammettilo Paolo sei un blogger cuckoldoide

Anonimo ha detto...

riguardo il basso livello dei commenti, la mia opinione.

Paolo riempie una naturale curiosita' per il mistero che piu' o meno tutti abbiamo.
finche' si analizza la parte "materialista" del fatto (simboli, date, foto, ecc) tutto va bene, la cosa rientra nella normalita' del quotidiano. niente di speciale senonche' il fatto che il simbolo non e' quello della coca cola e la data non e' quella di scadenza di un prodotto.
si focalizza l'attenzione su di un fatto anomalo (considerato per questo misterioso) usando i normali metodi del nostro quotidiano.
ci ritroviamo cosi' a nostro agio.

poi pero', finita la descrizione del fatto, si arriva inevitabilmente alle cause le quali, essendo fatti eseguiti da persone, stanno dentro queste persone sotto forma di
pensieri
emozioni
ecc

si passa quindi dal materialismo al lato spirituale. la differenza e' che mentre nel primo ci muoviamo bene, nel secondo ci muoviamo assai male, non avendolo quasi mai preso in considerazione.
cercando di analizzare il pensiero degli altri viene spontaneo analizzare pure il proprio il che fa nascere la paura perche' non rientra nella normalita' del nostro quotidiano. lo sconosciuto che riguarda noi stessi ci fa paura e tentiamo di respingerlo. lo sconosciuto degli altri ci rende curiosi, ci attrae.

ed ecco che la paura fa respingere chi questo pensiero cerca di capirlo, fa arroccare le persone nel rifiuto del doscorso spirituale, un po' perche' non lo "capisce", un po' perche' nel momento in cui si comincia a capirlo cadono per forza tutte quelle che consideravamo le "nostre verita'".

si, una volta che si comincia a capire occorre ammettere di non aver mai capito niente della vita, che tutto quello che si credeva giusto e' invece completamente sbagliato, che il ruolo della creazione non sta fuori da noi (e noi siamo impotenti) ma sta tutto dentro di noi.

bisogna insomma far cadere tutti i pregiudizi, ammettere di aver sempre sbagliato la concezione della vita e assumersi la responsabilita' di cio' che siamo veramente.

siamo capaci di assumerci questa responsabilita'?

quasi nessuno la vuole, ecco allora che cominciamo a mentire a noi stessi costruendo la maschera del pregiudizio e cominciamo a scacciare dal nostro quotidiano tutti quelli che hanno il potere di far cadere questa maschera (ricordandoci chi siamo e non chi recitiamo).
nello scacciarli, guidati dalla paura, esce il nostro istinto piu' primitivo ed ecco che i commenti diventano per cosi' dire idioti nella forma (ma non nella sostanza che sta dietro di essi).

funziona? si e no, si perche' simile attira simile (quindi si crea un gruppo di attori che recitano parti di uno stesso copione), no perche' una volta creato il dubbio non si torna piu' indietro.
lo si puo' negare agli altri con tutte le proprie forze e gli altri ci possono anche credere ma non si puo' mentire a se stessi senza accorgersi di mentire. arriva sempre una vocina da dentro che chi dice che non siamo sulla strada giusta... e quella vocina porta ad un bivio, accettare la nuova conoscenza, rifuitare la nuova conoscenza.

il rifiuto porta i commenti idioti, magari dalla stessa gente che prima stava recitando il copione cosi' bene citando frasi di libri introvabili in una gara a chi si e' costruito la maschera migliore.

i commenti idioti dove dietro si sente chiaramente la paura possono sparire solamente in un modo: accettando la nuova conoscenza quando la si sente vera, qualunque essa sia, qualunque cosa essa distrugga.

idem

Anonimo ha detto...

Io vi amo tutti, anche la RR

idem

Anonimo ha detto...

come volevasi dimostrare.
:-D

Anonimo ha detto...

rifaccio la domanda ,a cui lei, caro professore non ha voluto ,o potuto rispondere, nel caso di yara, e di sarah scazzi, quel che mi ha sinceramente impressionato, è stato il più che bizzarro comportamento dei genitori, i primi quelli di sarah, in particolare la madre sempre in tv,tanto da trovarsi in tv quando veniva ritrovato il cadavere della povera ragazza, i secondi, quelli di yara, non si capiva cosa avessero , dato che erano strani, non parlavano e non dicevano praticamente nulla, con sommi elogi da parte dei giornalisti che ne enfatizzavano la grande dignità , e compostezza, domanda :possibile che dei genitori si comportino in modi cosi pacati difronte a un presunto rapimento delle loro figlia, è possibile di come lei spesso dice, che le vittime di questo genere di azioni siano prese in famiglie più o meno consenzienti, che sono direttamente o indirettamente coinvolte??, le dico questo perchè di solito di queste persone parenti della vittima non si riesce mai a saper nulla , tipo che lavoro fa o anche banali informazioni, nulla, e poi il discorso della polizia; che giusto alla fine la madre di yara un po per dignita' e un pò per non so cosa, ha chiesto conto del perchè loro, andassero a dire a destra e a manca che avevano ragione di ritrovare viva la figlia, quali elementi avevano in mano per ritenere cio' ?, non si è mai saputo , pertanto le chiedo non le sembra stranissimo questo loro modo di fare, altro punto che vorrei approfondisse, secondo lei mi saprebbe dire che lavoro faceva il marito della franzoni??, non si è mai compreso, ultimamente è morto il suocero della franzoni, e il padre di tommaso onofri il bambino che era stato rapito a parma, e poi ucciso da quelli che si sono presi l'ergastolo, è saltato fuori che ha avuto un infarto ed è in gravi condizioni, di salute, domanda che le pongo viste le premesse, i fatti spesso evidenti, e i processi che ci sono stati, lei oggi come oggi se la sentirebbe di andare in un tribunale e portare e far fare un processo a questa organizzazione ritiene che ci possa mai essere un margine di credibilità, in una magistratura simile , che davvero esista un giudice che potrebbe condannare qualcuno anche di fronte a certe ed evidenti prove, , mi permetta di dubitare, un saluto e spero in una sua risposta.

Anonimo ha detto...

rifaccio la domanda ,a cui lei, caro professore non ha voluto ,o potuto rispondere, nel caso di yara, e di sarah scazzi, quel che mi ha sinceramente impressionato, è stato il più che bizzarro comportamento dei genitori, i primi quelli di sarah, in particolare la madre sempre in tv,tanto da trovarsi in tv quando veniva ritrovato il cadavere della povera ragazza, i secondi, quelli di yara, non si capiva cosa avessero , dato che erano strani, non parlavano e non dicevano praticamente nulla, con sommi elogi da parte dei giornalisti che ne enfatizzavano la grande dignità , e compostezza, domanda :possibile che dei genitori si comportino in modi cosi pacati difronte a un presunto rapimento delle loro figlia, è possibile di come lei spesso dice, che le vittime di questo genere di azioni siano prese in famiglie più o meno consenzienti, che sono direttamente o indirettamente coinvolte??, le dico questo perchè di solito di queste persone parenti della vittima non si riesce mai a saper nulla , tipo che lavoro fa o anche banali informazioni, nulla, e poi il discorso della polizia; che giusto alla fine la madre di yara un po per dignita' e un pò per non so cosa, ha chiesto conto del perchè loro, andassero a dire a destra e a manca che avevano ragione di ritrovare viva la figlia, quali elementi avevano in mano per ritenere cio' ?, non si è mai saputo , pertanto le chiedo non le sembra stranissimo questo loro modo di fare, altro punto che vorrei approfondisse, secondo lei mi saprebbe dire che lavoro faceva il marito della franzoni??, non si è mai compreso, ultimamente è morto il suocero della franzoni, e il padre di tommaso onofri il bambino che era stato rapito a parma, e poi ucciso da quelli che si sono presi l'ergastolo, è saltato fuori che ha avuto un infarto ed è in gravi condizioni, di salute, domanda che le pongo viste le premesse, i fatti spesso evidenti, e i processi che ci sono stati, lei oggi come oggi se la sentirebbe di andare in un tribunale e portare e far fare un processo a questa organizzazione ritiene che ci possa mai essere un margine di credibilità, in una magistratura simile , che davvero esista un giudice che potrebbe condannare qualcuno anche di fronte a certe ed evidenti prove, , mi permetta di dubitare, un saluto e spero in una sua risposta.

Anonimo ha detto...

Intervengo ancora, con una incoerenza che spero mi venga perdonata, perché devo a Paolo, ai suoi interventi, ed alla importanza di questo blog un chiarimento che considero un obbligo morale.
Mi sono avvicinato a questo luogo perché sono rimasto colpito dal coraggio di Paolo e dalla nitidezza di alcune sue analisi. Ma leggendo, esplorando, ragionando sui temi trattati è emersa la vera natura della importanza di questo blog. E questa vera importanza consiste nell’aver constatato che gli animatori, Paolo, Stefania, Solange, Oscillator non apparivano mossi, come quasi sempre avviene, dall’Ego di spiegare, ma dal Sé di comprendere, di capire. E quindi che dal turbinio di interventi e di discussioni, che necessitano, quindi, ovviamente, della massima libertà di espressione, essi potessero raccogliere contributi importanti per andare avanti nella ricerca, ripeto, per capire. Mosso da tale considerazione, sporadicamente, ho cercato anche io di dare un contributo, ma sempre è accaduto, per le caratteristiche mie personali, o la mia sincera adesione alla dottrina massonica, o il fatto che io operi nel campo della divulgazione, nei miei limiti, per carità, la discussione si sia spostata dal tema centrale alla mia persona. Per carità non sono particolarmente suscettibile o permaloso, ma questo rischia di depotenziare l’efficacia del blog riducendo le discussioni alle quali intervengo ad una sterile o improduttiva polemica sulla mia persona.
E allora mi viene da ripensare a quando Paolo lo ha aperto questo blog.
Questo blog si occupa di morte.
Ma non di morte come evento fisiologico e naturale, appuntamento inderogabile che attende ognuno di noi, ma di morte come esito di una programmazione feroce, efferata, criminale.
Questo vuole capire se esista una dietro ad alcuni assassini una logica di questo tipo.
Ho avuto modo, in più occasioni, di manifestare a Paolo la mia idea che le sue ricostruzioni sono condivisibili, l’unica cosa che non mi convince è che vi sia una cupola unica vera e propria che tali programmi concepisca e realizzi.
A mio avviso la Rosa Rossa, usurpazione a scopo criminale di un simbolo che in origine aveva altra portata (ma questo non deve meravigliare, anche la svastica ha avuto una sorte analoga), non è un’organizzazione unica, ma la reiterazione di un modello da parte di miriadi di organizzazioni sparse nel mondo che conoscono il modello e, tramite la conoscenza e la condivisione del linguaggio e delle modalità lo applicano.
Tale applicazione avviene a volte per motivi di potere, in quanto tali cellule tumorale si asservono a qualche cricca, e a volte per motivi ludica e efferata criminalità deviata e delirante, perché in esse diffusa è la convinzione, che io considero delirante e comunque delittuosa, di poter fondare un potere “magico” su queste basi.
Ma qui si tratta di assassini efferati e ci sono persone coraggiose che io rispetto che tentano di comprendere.
Quindi se un mio intervento sposta l’attenzione da questo tema alla mia persona, questo danneggia oggettivamente l’obiettivo del blog che è quello di comprendere.
Quindi quando ho comunicato che non sarei più intervenuto l’ho fatto non perché offeso sul piano personale, ma solo perché ritenevo che in tal modo, i miei interventi, lungi dal costituire una utilità, finissero per costituire un pregiudizio per questo blog che considerò così importante.
Ho ricevuto tante contumelie nella mia vita e ho imparato ad assorbirle con la serenità necessaria e senza serbare rancore a nessuno, ma ho sempre considerato la mia presenza solo come contributo di utilità, sempre pronto al passo indietro laddove scoprissi che fosse invece inutile o, peggio ancora, pregiudizievole.
Quindi questo blog mi vedrà sempre come convinto sostenitore, tanto come attento lettore, che, laddove fosse ritenuto utile, quale attivo partecipante.
Cordialmente
Carpeoro

Anonimo ha detto...

@ Carpeolo
in base alla sua esperienza e ai suoi studi, la massoneria e varie sette, principalmente chi venerano? Tralasciando le metafore, le allegorie, la gelosia, il voler nascondere l'oggetto della loro fede sostituendone il nome con quello di altre divinità, a quali culti si rifanno? Ormai è palese che non si muovono solo per scopi mondani.

pippo

ZN ha detto...

Chiunque indaghi con sincera determinazione sulla RR, su Satana, sul Male, sugli Alieni, sul NOW, su tutto ciò che gli incute ed incute Paura, in fine non troverà altri che se stesso, avendo trasformato in Sé la Paura in Amore, la Morte e la Vita in Esistenza infinita, e il Mondo a propria immagine e somiglianza.

TUTTO E' PERFETTO.

“Bisogna essere in grado di vedere abbastanza lontano per capire il bene che il male prepara.”

I pesci dovevano soffocare per costringersi ad uscire dall’acqua e diventare anfibi. Sono state necessarie terribili siccità per convincere alcuni pesci a uscire dai loro stagni e permettere ai loro “polmoni” e “zampe” di manifestarsi.

@idem, ANCHE i commenti idioti, visti nell'insieme, sono Perfetti!

TUTTO E' PERFETTO.

Se noti un'imperfezione in qualcuno, in qualcosa, quell'imperfezione sta "parlando" di te. Ti sta indicando da dove vieni, dove sei, e dove vai. E' una benedizione.

franco ha detto...

'''ho più volte sentito dire che era "una bellezza botticelliana", e da più persone'''. dellala mia donna posso dirlo e posson dire. Sarah non avrebbe potuto. tuttavia non l'avrebbe mai fatto se interrogata sulla vicenda, in primis perchè i modelli di bellezza son altri per le nuove generazioni, secondo perchè basta confrontare l'opera con la foto.. chiunque sarebbe in grado di capire che non somigliano affatto. smentiscimi tu, non farmi smentire da : ''più persone'' aiche.. ok? :-)

Betty Galanti ha detto...

Caro Paolo, avrei una marea di cose da dirti, ma purtroppo non posso risponderti perchè rischio di perdere tempo, visto che selezioni i commenti che ti piacciono da quelli no. Per quanto mi riguarda puoi cancellarli tutti i miei pochi e FIRMATI interventi,mi sembra più onesto che EDITARE i miei discorsi lasciandoli a metà. Permettimi di dirti che hai lo stesso atteggiamento che ha un picciotto nei confronti del boss...detto questo se da me non hai mai avuto nessun accrescimento è perchè io non sono praticamente mai intervenuta...vedi, tra me e te vi è una grossa differenza. Io sono amante della verità, tu dei riflettori...fatene una ragione sei un uomo di spettacolo!!!Frequenti i salotti della tv!!! Questo significa solo una cosa: sei un disinformatore, e credo che tu nemmeno ti accorga di che burasttino sei diventato, voglio pensare che tu sia in buona fede...!Avrei dovuto capirlo quando ho letto tutte le CASTRONERIE E INESATTEZZE che dici sulla cabala: un consiglio, prima di dire fesserie studia l'ebraico!! Poi ne riparliamo. Chiudo qui il mio intervento e non commenterò più, visto che il parere degli altri, FORSE PERCHE' VERO, NON PIACE Ai tuoi amici della RR. Bravo, continua così, fà i loro interessi....ahahahhahahahahahah....siamo alla frutta!!!!!!!!!!!Buon proseguimento!E come dice Gargiulo SLURP!! E' proprio il caso di dirlo...ahahahahaha

Betty Galanti ha detto...

Ciò non toglie che Carpe (Gianfranco Pecoraro) , il tuo amico e padrone, resti il disonesto che è....hai voglia di cancellare!!!Certe cose non si cancellano...come i provvedimenti disciplinari ad esempio!! La sospensione cautelare dal foro non si dà alle persone oneste non credi????TROVI IL PROVVEDIMENTO QUI: SOSPENSIONE CAUTELARE SIG PECORARO!!!!http://www.ordineavvocatimilano.it/html/pdf/rivista2_10/RICO02_113-116.pdf

ahhahahhaah, poveri noi tapini!!!

Anonimo ha detto...

@ Franco,

ma non era mia intenzione smentire TE, semplicemente sottolineavo che è una somiglianza da altri notata, anche da me ma dopo che altri me lo hanno fatto notare.


Acidino eh!

Aicha

Anonimo ha detto...

Alex,

Robert Graves non era un cialtrone,e tutti i libri e gli autori che citi probabilmente non riuscirebbero a risolvere gli INDOVINELLI che invece lui è riuscito a risolvere rileggendo i testi mitici.
E i Sumeri e i Celti sono più affini di quanto credi.
George Gurdjieff direbbe: mai pensare di affrontare un problema e risolverlo rimanendo centrati sulla propria attitudine da "uomo n°3" (intellettuale/accademica).
Ci vuole anche l'intuizione ed il trasporto emozionale da "uomo n°2" e Robert Graves oltre ad essere stato un grande intellettuale era un grande poeta.Emotività e poesia che in gran parte manca alle gerarchie delle cattedre universitarie.

CERCATORE DI VERITA'

Anonimo ha detto...

Scusate, tanto per stemperare un attimo, ho bisogno di un consiglio, a puro scopo di erudizione. I libri di Giuseppe Vatri sulla massoneria sono di valore e meritano di essere letti?

Grazie

A.

Anonimo ha detto...

Caro Cercatore di Verità. Sono anni che mi dedico con tutto me stesso a problemi analoghi a quelli che sto evocando qui. Il punto centrale è che se vogliamo parlare delle nostre fantasie personali, stiamo perdendo tempo: meglio fare un po' di auto-analisi, oppure leggere qualche scrittore serio (che so, Mishima, Dostojevskij, Hashek, Pavese, Ibsen, ce ne sono tanti).
Sulle analogie tra celti e sumeri, al di là delle cattedre universitarie, chiunque pretenda di trovarle sta parlando con se stesso, e ci sta proponendo un prodotto delle proprie fantasie che, per quanto possa sembrare interessante, è pericoloso nella misura in cui si afferma soltanto grazie alle capacità dialettiche e persuasive della persona che lo produce, e nella misura in cui inibisce la creatività della persona che resta affascinata da tale messaggio, e che non si rende conto di avere dentro di sé un universo creativo fantastico e sconfinato, al pari di tutti gli altri, e si piega e sottomette alla fascinazione altrui. Altra cosa è giocare a carte scoperte, e dire chiaramente, quale percorso si segue, e come, quando si arrivano a dire certe cose. È per questo che chi proviene dal mondo accademico ha spesso più credibilità: non solo perché per anni si dedica a certi problemi (quindi vi dedica la propria vita), ma soprattutto perché si mette in gioco completamente, quando è onesto. Voglio dire che il discorso onesto (dell'accademico o del non-accademico) si fonda sula pratica di giocare a carte scoperte: di esporre completamente il proprio ragionamento e i propri percorsi logici a tutti, cosicché le persone non siano obbligate a credergli sulla base del ruolo della persona in questione, o della sua abilità con le parole, ma abbiano la possibilità di effettuare un personale, paziente "riscontro autoptico" su un percorso logico e intellettuale, e regolarsi di conseguenza.
Chiunque pretenda di tirare fuori delle verità incontestabili citando autori che si sono occupati di tutt'altro, o che hanno scritto solo in base alle proprie fantasie, sta parlando in modo simile alla televisione o ai tanti politici cialtroni che possiamo ascoltare o leggere tutti i giorni.
Infine, tornando alle analogie tra celti e sumeri: dipende da cosa intendiamo. Se prendiamo il discorso alla larga, analogie possiamo trovarle anche tra gli italiani cattolici del XX secolo e i Sumeri, così come tra gli Aztechi e i Vietnamiti, etc... ne possiamo dire di cose, sulla base di nostre impressioni (magari ispirate da un'educazione profondamente "televisiva"...). Il problema è un altro: vale la pena, per sopportare questa esistenza, perdere tempo e rincitrullirsi sulle cialtronate, o non è piuttosto il caso di arricchirsi con il lavoro onesto di grandi intellettuali e scrittori e con un rapporto sincero con le persone che amiamo (e, per quanto possibile, anche con gli sconosciuti)?

Alex

Anonimo ha detto...

Confermo le risposte che ho dato.
Basta verificare e si scopre che ho riportato delle informazioni esatte sui significati dei segni in oggetto in ambiti sumetici, accadici e mesopotamici.
Su ciò non aggiungerò altro perchè non mi interessa convincere alcuno, ma soprattutto perchè tale informazione era del tutto marginale nella mia lettera ed è stata invece strumentalmente presentata cone una inesattezza e strumentalizzata per innescare l'ennesima stucchevole e livorosa polemica con la e sulla mia persona.
Come irrilevante, è, a mio avviso la citazione dell'alfabeto alfabeto di BETH-LUIS o di OGAM, in quanto di nessuna correlazione fattuale con la vicenda in esame, se si parte dal presupposto dell'omicidio rituale paramassonico.
Le correlazioni col mondo massonico e delle sette in generale sono, molto evidentemente, quelle che ho riportato nella lettera a Paolo, lettera che darebbe stato sufficiente leggere con attenzione e buona fede, per considerarne la attinenza.
E quando dico buona fede, voglio dire senza il desiderio a tutti i costi della rissa con me o della diffamazione della mia persona, modalità che, come leggo in uno degli ultimi interventi, è considerata fisiologica e normale, come se fosse un obbligo da parte mia subire ogni volta questa prassi.
No, non è un obbligo, quindi meglio togliere il disturbo e leggere soltanto i post di Paolo e delle persone che sanno discutere, per capire i problemi e andare avanti nella ricerca e ignorando totalmente chi posta solo per compensare evidenti disagi mentali o problemi personali, sfogandosi con l'indispensabile bersaglio di turno.
Cordialmente
Carpeoro

Paolo Franceschetti ha detto...

Betty...

ho dato un'occhiata al procedimento disciplinare relativo a Carpeoro.
E' una semplice sospensione, ovverosia significa che era stato sospeso per qualche tempo dall'esercizio della professione. Nulla di grave.

Inoltre, per chi conosce il sistema, è risaputo che i provvedimenti disciplinari vengono irrogati non a chi ha violato la disciplina, ma a hi ha rotto troppo i coglioni.
Gli avvocati come quelli di Avetrana, di Cogne, del mostro, ecc., e molti altri, hanno comportamenti pubblici da codice penale, non solo da provvedimento disciplinare. Eppure sono intoccabili.
Gli unici a pagare nel nostro ambiente sono quelli che sono onesti e in buona fede, oppure quelli che hanno rotto troppo le palle, pur essendo corrotti.

Quindi un provvedimento, come una condanna anche penale, nulla ci dicono sulla verità dei fatti, ed è il motivo per cui considero il mio lavoro uno dei più inutili del mondo, preceduto solo - quanto a inutilità - dalla velina TV e dall'essere ospite del grande fratello.

Come ho già detto altrove, ad esempio, io ho dei comportamenti non sono da violazione del codice disciplinare, ma anche del codice penale, che in questo blog ho violato sistematicamente, diverse volte.
Eppure se ancora non mi hanno fatto nulla è perchè le persone che cito lo hanno violato in maniera molto più grave.

E perchè il diritto è una sovrastruttura del sistema, ma non serva a creare giustizia, ma ad alimentare l'ingiustizia

Eppure prima o poi qualche denuncia e qualche codnanna mi arriverà. Ebbene... a quel punto che facciamo? Automaticamente il blog diventa merda e le cose dette qui diventano sbagliate?

Come ho detto e ripetuto mille volte, anche Riina può dire cose giuste, ad ascoltarlo.
E pure sui libri di mario Spezi ho trovato cose giuste.
Il suo libro inviato in galera ad esempio, è molto interessante e dice tantissime cose giuste.

Perdonami se te lo dico Betty, ma il tuo modo di ragionare dimostra la tua povertà mentale.

Lascio quindi i tuoi commenti e non li censuro, perchè i lettori sapranno distinguere da soli il peso degli argomenti e valutare.

i prossimi messaggi te li cancellerò, però, perchè se fin qui la discussione è stata utile (chi legge può farsi un'idea in diretta di come sia impossibile scrivere qualcosa di costruttivo e ragionare su cose importanti, perchè appena si pubblica un articolo importante la discussione viene sviata su cose inutili e degenera in insulti che sviano dal reale tema della discussione) d'ora in poi vorrei che si parlasse dell'argomento della discussione, e non dei provvedimenti disciplinari di Carpeoro, e altre idiozie.

Paolo Franceschetti ha detto...

Ho cancellato altri due messaggi, uno di Alex e un altro di Cercatore di verità.

Purtroppo se la discussione continua così saremo costretti di nuovo a impedire i commenti.

Chiedo scusa se non rispondo ad altre domande, ma ogni tanto, oltre a occuparmi delle cazzate di Betty galanti, devo anche lavorare, quindi non ho tempo da dedicare oltre al blog.

vedrò di rispondere nei prossimi giorni, se mi riesce.

Anonimo ha detto...

A questo punto mi sembra insensato partecipare a questo blog.
Il buddhismo di solito porta come insegnamento ben altra saggezza e apertura mentale.

Alex

Anonimo ha detto...

IDEM NON DIRMI CHE SEI RIUSCITO A SCOPRIRE CHI è il ladro che viene a rubarti in casa di notte?
In tal caso mi farebbe piacere parlarti a 4occhi...

luca o arco fa lo stesso (sempre io)

Anonimo ha detto...

Galanti, mammamia quanta gelosia!

gelosia
gelosia
gelosia

Anonimo ha detto...

Paolo lei litiga con tutti.
Prima con MDD che, scusi se mi permetto,nonostante le sue colpe alzava di molto il livello del blog, tanto è vero che ora la sua assenza si sente e si vede la differenza nei contenuti dei commenti.
Poi ha snobbato Serpent, che qui dentro era uno dei pochi a informare veramente su argomenti esoterici, poi ha litigato con la Nassuato, con la stessa Carlizzi, ora con Betty Galanti e con tutti coloro che osano contraddirla.

Scusi sa, ma dovrebbe riflettere sul suo atteggiamento autolesionista, perchè o lei ha sempre ragione e quindi tutti i suoi interlocutori sono dei coglioni, e potrebbe anche essere, oppure talvolta potrebbe avere torto e quindi accettare altre tesi che completino le sue.

Sia più elastico ed ospiti anche tese contrarie alle sue, dato che poi lei stesso ha diverse lacune su argomenti esetorici, abbia l'umiltà di ascoltare anche altre voci prima di sentirsi necessariamente accerchiato.

Invece, poi si affida a personaggi ambigui come il decriptatore fasullo Rosar, che utilizzò per svelare chissà quale arcano onomantico, ora si affida a Carpeoro, talvolta e malamente alla Carlizzi anche quando delirava e l'offendeva.
Sembra che lei sia scientifico a sbagliare bersaglio, non comprende chi le è affine e chi l'osteggia realmente.
Un grosso limite intuitivo,denota un suo grosso aspetto caratteriale un pò nichilista.
Comunque la prego di riflettere su ciò che le dico, perchè di questo passo rimarranno solo i troll e commenti da 3° elementare sul suo blog.

La ringrazio e buon lavoro

Anonimo ha detto...

Paolo lei litiga con tutti.
Prima con MDD che, scusi se mi permetto,nonostante le sue colpe alzava di molto il livello del blog, tanto è vero che ora la sua assenza si sente e si vede la differenza nei contenuti dei commenti.
Poi ha snobbato Serpent, che qui dentro era uno dei pochi a informare veramente su argomenti esoterici, poi ha litigato con la Nassuato, con la stessa Carlizzi, ora con Betty Galanti e con tutti coloro che osano contraddirla.

Scusi sa, ma dovrebbe riflettere sul suo atteggiamento autolesionista, perchè o lei ha sempre ragione e quindi tutti i suoi interlocutori sono dei coglioni, e potrebbe anche essere, oppure talvolta potrebbe avere torto e quindi accettare altre tesi che completino le sue.

Sia più elastico ed ospiti anche tese contrarie alle sue, dato che poi lei stesso ha diverse lacune su argomenti esetorici, abbia l'umiltà di ascoltare anche altre voci prima di sentirsi necessariamente accerchiato.

Invece, poi si affida a personaggi ambigui come il decriptatore fasullo Rosar, che utilizzò per svelare chissà quale arcano onomantico, ora si affida a Carpeoro, talvolta e malamente alla Carlizzi anche quando delirava e l'offendeva.
Sembra che lei sia scientifico a sbagliare bersaglio, non comprende chi le è affine e chi l'osteggia realmente.
Un grosso limite intuitivo,denota un suo grosso aspetto caratteriale un pò nichilista.
Comunque la prego di riflettere su ciò che le dico, perchè di questo passo rimarranno solo i troll e commenti da 3° elementare sul suo blog.

La ringrazio e buon lavoro

Betty Galanti ha detto...

Personalmente credo che la censura e la difesa a spada tratta di personaggi ambigui e subdoli facciano perdere di credibilità a tutto il lavoro svolto sino ad ora da Paolo. (Ma anche se non fossero ambigui, è la CENSURA che mi fa orrore, perchè fai lo stesso lavoro dei media comuni, che per altro frequenti...cioè OMETTI, TAGLI, NASCONDI!!)...Ti avevo già detto in privato che avrebbero cercato di uniformarti e di renderti il loro "servo" Paolo ed evidentemente ci sono riusciti. E' il loro modo di agire, lo sai benissimo e mi chiedo come tu ci sia cascato... Preferisco la mia pochezza mentale, ma MIA, alla suddittanza a terzi. IDIOTA, POCA, MA LIBERA! Comunque, visto che l'anno scorso aprii un blog qui su blogger che non ho ma utilizzato, scriverò quanto penso su alcuni personaggi di tua conoscenza in quel luogo. Giusto per fare chiarezza, visto che si parla di RR e tu sei pappa e ciccia con i suoi vertici! Buon lavoro, vi seguirò in silenzio...o forse no!

ps Hai censurato i miei commenti firmati e lasci quelli degli anonimi!!! MAH!!! Chi ti capisce...

Betty Galanti ha detto...

E per quanto mi riguarda vedere Paolo FRrancescehtti su Italia UNO, sapendo che come hai sempre detto la TV e la Stampa mandano solo messaggi deviati, equivale a vedere un cartello della Rosa Rossa che dice: FRatelli, tranquilli, ce lo abbiamo in pugno! Ora è dei nostri...ti chiederei di meditarci sopra, Paolo, senza paolemica, ma pensaci su! Stai veicolando messaggi con gli stessi mezzi che incrimini...ergo...non sei più credibile.

Anonimo ha detto...

All'Anonimo delle 13,57

Il fatto che sa coniugare i verbi alla terza persona non è prova sufficiente ad attestare la scienza infusa, in nome della quale può separare il grano dall'olio, i buoni dai cattivi, serpent va bene ma rosar no, mdd si e carpeoro no.

Caro fratello ricordi bene liberté égalité e soprattutto umilté molta umilté

luca

Anonimo ha detto...

......Poi ha snobbato Serpent, che qui dentro era uno dei pochi a informare veramente su argomenti esoterici, poi ha litigato con la Nassuato, con la stessa Carlizzi, ora con Betty Galanti e con tutti coloro che osano contraddirla.

ESATTO!!!

Concordo, credo che SOF sia l'unico che ne capisca di esoterismo.....peccato solo che interviene poco...


Roberto

Jenseits ha detto...

Sono un lettore assiduo del blog, ma quando vedo le polemiche contro Paolo le salto e vado oltre, perche' le ritengo incomprensibili. Tutti gli appunti possono essere legittimi, ma quando la polemica diventa eccessiva solo mi sento di dire: PERCHE' NON LO FATE VOI UN BLOG E VI DEDICATE A TUTTE LE POLEMICHE CHE VOLETE? Lasciate a noi lo spazio per trattare di cose costruttive (il tuo lavoro, Paolo, non e' inutile).

Jenseits ha detto...

Due note aggiuntive.
1. Confermando il mio principio, la stima per Paolo non mi impedisce di dubitare sulla sua condanna in toto del mondo giudiziario. E ancora non ho capito se e' o non e' avvocato iscritto all'albo. Non e' importante di per se', ma mi pare che una vera risposta a chi lo ha ha attaccato non sia arrivata.
2. Parlando di attualita', il generale Mini ha definito quella in Libia una guerra delle compagnie petrolifere. Allora significa che non tutti i pezzi grossi rispondono alle logiche della massoneria, che imporrebbe a un importante generale di non schierarsi contro le Sette Sorelle, non credete?

Anonimo ha detto...

X MARIAA:da vicino voglio vedere se fai tanto la sensitiva e misteriosa,internet da anche questa facolta',grande murdoch!!

Anonimo ha detto...

sof resuscita il blog!

Paolo Franceschetti ha detto...

Jenseits...

si che sono avvocato iscritto all'albo (ma non c'è differenza tra uno iscritto all'albo e uno non iscritto all'albo. Sempre avvocati sono, cambia solo il ramo di interesse e funzioni). In realtà basta digitare il mio nome su Google e, alla terza riga, compaiono tutti i miei dati di altro tipo.
Non ho risposto a quel cretino perchè era una domanda chiaramente provocatoria. In genere sono domande fatte per vedere la reazione della persona, e capire se è sensibile o meno a un certo tipo di insulti e di argomentazioni, il che è prodromico poi ad attacchi più raffinati in seguito.

Un mio curriculum parziale è questo.

http://www.altalex.com/?idstr=85&idu=18806

Paolo Franceschetti ha detto...

tanto per chiarire la mia posizione sui titoli...

nel mio curriculum potrei inserire diverse cose. Ho scritto centinaia di articoli e saggi vari.
E ho pubblicato due libri giuridici a dicembre ma neanche li ho inseriti.
Ad esempio mi nominarono direttore di una collana giuridica per il Poligrafico dello Stato nel 2005.
Qui ti linko uno dei libri usciti nella mia collana.

http://www.ibs.it/code/9788824025232/fallucchi-severino/manuale-di-diritto-del.html?shop=5313

Se guardi la foto ingrandendola in alto compare "collana diretta da Paolo franceschetti".

Non ho mai inserito questa "perla" nel mio curriculum, nonostante avessi potuto farlo.
Per anni non ho mai capito perchè.
Semplicemente, ogni volta che mi chiedevano il curriculum non citavo mai questo mio incarico.
Questo perchè la mia sensazione era che - lavorando per l'istituto poligrafico e zecca di stato - avessi a che fare con dei deficienti.

Dopo qualche anno ho scoperto infatti che quell'incarico mi era stato dato per farmi solo una serie di azioni di mobbing e di altro tipo, e che me l'avevano dato solo dopo che Solange era venuta nel mio studio legale, come strumento per controllarmi e crearmi una serie di problemi.

Ad esempio venivo regolarmente scavalcato e mi pubblicavno i titoli a mia insaputa; non inserivano il mio curriculum nella terza di copertina nè nel sito del Poligrafico... non mi pagavano i diritti d'autore, ecc.

Io non gli feci causa per nessuna di queste cose, nè mai protestai perchè non me ne fregava nulla.

Dopo qualche tempo ho capito che mi creavano problemi al fine di provocare una mia reazione legale, e farmi perdere in giudizio, farmi azioni di mobbing, ecc.

ma non sono mai caduto nella trappola perchè considero il diritto una cosa inutile, e coerentemente non ho intentato giudizi npè ho protestato in altro modo.

Quindi il mio intuito in qualche modo aveva visto giusto.
E avevo fatto bene a non nominare mai quell'incarico.

Questo per dire che, tanto poco me ne importa dei titoli, che non li utilizzo mai.

Se non fosse perchè la mia iscrizione all'albo è ancora utile alle persone con cui lavoro, ad esempio, mi cancellerei io.
E aspetto che Solange si iscriva all'albo, e così le mie colleghe dello studio di Viterbo, per cancellarmi definitivamente.

I titoli servono per gli imbecilli che non si sentono sicuri senza un avv prof davanti.
Ma le persone serene e sicure di loro stessi guardano al contenuto di quello che uno dice, non al titolo di chi parla.

Credo infatti che molti dei lettori del blog leggerebbe lo stesso gli articoli, sia che fossi un ingegnere, sia che fossi un falegname.

Paolo Franceschetti ha detto...

Insomma, l'idiota che ha sollevato il dubbio che io non sia neanche laureato, in realtà non lo ha fatto perchè aveva il dubbio.
In genere queste domande sono fatte per mettere alla prova la persona e studiarne il carattere. Non certo perchè si hanno dubbi come questo.

Anche perchè è impossibile fare una ricerca sull'esistenza di una laurea. Non risulta da nessuna parte un elenco di laureati.

Quanto al diritto, come dimostra la breve esperienza che ho citato, serve solo per creare complicazioni alla gente, per disturbarla, per fargli una sorta di mobbing.
Ma in genere una condanna, civile o penale, si risolve il più dlele volte in un pezzo di carta, ove sta scritto "condannato a ....".
Se la persona non ha beni personali, come me, non paga una lira.
Se la condanna è mite, e questo avvine nel 99 per cento dei casi, ti danno la condizionale, in galera non ci vai, e il tutto si è risolto in anni di carte intestate, viaggi in tribunale, ecc... che sfocia come risultato in una scritta su un pezzo di carta, che nulla muta nella realtà materiale dell'individuo.

Anonimo ha detto...

e piu' che cerchi di scoprire complotti e piu' la vita te ne offre da scoprire, lontani e vicini, in una spirale senza fine perche' creata da te stesso.

Jenseits ha detto...

Paolo, sono perfettamente d'accordo, ma ho voluto spingerti a sostenere una certa autodifesa per zittire certi cretini che pero' inquinano il blog (so che non li consideri, scusa se a volte ne approfittiamo per farti perdere tempo, ci hai un po' viziati, sei uno dei pochi che ha un dialogo diretto con i lettori).
Capisco anche che la tua condanna dell'ambiente giudiziario e' uno sfogo.
Sarei invece curioso della tua opinione sull'intervista al generale Mini su L'Espresso ( tra l'altro ho scoperto che avevi pubblicato una sua intervista).
Grazie.

Anonimo ha detto...

Io sono ingegnere, magari sapessi fare il falegname!

C'ho messo due settimane per leggermi tutto il blog e relativi commenti. Ora sono a passo!

Sapete qual'è il risultato?
Non vedo l'ora di vedermi con la mia fidanzata per farmi una bella e sana scopata svuota...cervello!!!
Il fatto è che è una gran figa con due tette così che ora mi mancano un casino.
Perchè alla fine io, su quanto scrivete, non posso fare molto di più di quello che faccio: lavoro, mi comporto correttamente con le persone e rispetto più la parola d'onore data che le fredde ed insensate regole giuridiche. Mi faccio guidare dal cuore e dall'intuito.

Vi lascio, vado dalla mia bella. Ho saputo che staserà metterà anche una bella minigonna.
Se mi capita vi penserò, anzi no altrimenti potrei avere dei cali!

Mi sacrifico io per tutti, voi pensate allo spirito, al trascendente che alla squallida, volgare e triviale carne ci penso io!
Che volete farci la rosa è sempre la rosa...e come si dice tira più un pe..talo di rosa che una corda di bastimento.

minorato dotato

Anonimo ha detto...

I titoli servono per gli imbecilli che non si sentono sicuri senza un avv prof davanti.
Ma le persone serene e sicure di loro stessi guardano al contenuto di quello che uno dice, non al titolo di chi parla.

Credo infatti che molti dei lettori del blog leggerebbe lo stesso gli articoli, sia che fossi un ingegnere, sia che fossi un falegname. ( gentile paolo franceschetti quello che lei scrive in quest righe se davvero lo crede, lei è una persona , veramente libera sono sconvolto di vedere che esiste qualcuno in grado di dire ed esprimere cose cosi alte, e complesse, la seguo da tempo , e una volta tanto tempo fa la provocai con domande volte a vedere se lei credeva a qual che scirveva all'epoca non fu chiaro, ma questa volta ha toloto ogni ombra complimenti per la sua crescita interiore,

Paolo Franceschetti ha detto...

Rispondo all'ultimo anonimo...

ho scritto l'omicidio massonico parte 5, proprio per rispondere alle sue domande sui parenti delle vittime.

Paolo Franceschetti ha detto...

http://paolofranceschetti.blogspot.com/2010/07/lomicidio-massonico-parte-6-i-parenti.html


questo è il link dove parlo dei parenti delle vittime

Paolo Franceschetti ha detto...

Caro anonimo delle 20,39, certamente che penso veramente le cose che dico.
Figurati che nel 1994, dopo essere diventato avvocato, non volendo fare l'avvocato ma volendo fare ricerca, scrivevo un libro di diritto e provavo i concorsi all'università.
Per mentenermi, anzichè fare l'avvocato che era un lavoro che mi faceva schifo già da allora, ho fatto per due anni l'istruttore di body Building.
Ora con la panza che mi ritrovo non si direbbe, ma in effetto si... ero un palestrato istruttore... :-)

Poi le considerazioni economiche, e le spinte da varie parti, famiglia, ecc... mi spinsero a cominciare a fare la professione iscrivendomi all'albo, ma solo dopo 10 anni che avevo conseguito il titolo.
Perchè il lavoro dell'avvocato mi faceva schifo allora, e attualmente me ne fa ancora di più.
Quindi penso che prima o poi mi cancellerò dall'albo.

Anonimo ha detto...

Abbiamo perso Gayo ma ecco qui Minorato dotato...non ci facciamo mancare niente eh!

Anonimo ha detto...

Vorrei intervenire per ribadire quello che avevo gia' scritto in relazione ad un altro post(credo riguardasse il mostro di firenze).
io credo che gli omicidi di sarah e yara,riguardano l'unita' italiana. cioe' i due omicidi rituali sono stati operati per ingraziarsi la forza di potenze non visibili finalizzate a rafforzare l'unita' italiana, alimentarla. il mio sospetto e' fondato sul fatto che sia sara che yara erano salentine. ora qualcuno domandera': che c'entra il salento?
G.G.

Anonimo ha detto...

bisogna partire da una considerazione, e cioe' che l'unita' italiana e' stata fatta a sud, con l'invasiano del regno di napoli e il successivo e progressivo svuotamento dei banchi meridionali(i piu' ricchi dell' epoca rispetto al resto della penisola). come si e' arrivato a questo?
G.G.

franco ha detto...

AD Aiche/a
:-) Perchè non segui il mio consiglio?
Ovvero, raffronta, confronta, studia, il viso della Venere, poi lo confronti a quello di Sarah e argomenti magari le tue considerazioni in merito.
Quando si afferma qualcosa si dovrebbe poter argomentare le cause che spingono ad avere delle considerazioni in merito a qualsivoglia cosa.
Tanto che per la scelta di yougurt acido scaduto in frigo in frigo di donne o presunte tali, che per affrontare tematiche molto più complesse bisogna argomentare.
Buona colazione allora, credo che lo yuogurt ti piaccia. A colazione ....s'intende.

Anonimo ha detto...

Momento fondamentale e' stata la morte di ferdinando ii, padre di francesco ii detto confidenzialmente dai meridionali, franceschiello. molto probabilemente, ferdinando fu assassinato con veleno e maggior traditore, delatore e basista dell' operazione fu il ministro massone, liborio romano, grande artefice della annessione del regno all' italia. ora liborio romano era salentino e la sua figura, anche se poco conosciuta, e' stata piu' importante per l'unita d'italia a sud, di quella anche di garibaldi e mazzini.mi ha colpito come in questi mesi ci sia stato un forte dietrofront della lega sulle questioni federaliste(che spaccherebbero immacabilemente il paese, viste le forti differenze economiche tra nord e sud). inoltre non dimentichiamo che la lega nasce e si sviluppa a bergamo(yara). i loro nomi significano primavera, se non sbaglio, quindi rigenerazione(in tal caso dopo 150 anni di unita', il bisogno di rifarsi il trucco). non so la mia e' forse solo una fantasiosa supposizione, ma sicuramente un po' piu' pianata per terra di quella dei maestri invisibili:D(con tutto il rispetto).
cosa ne pensi paolo? ed ingenerale fruitori del blog?
G.G.

Anonimo ha detto...

Franco, stiamo parlando di percezioni, ma se per te e' cosi' importante argomentare, avanti pure.

L'ovale del viso gli occhi ben distanziati i capelli chiari, una certa idea di grazia.

Non ultima la figura esile.

Mi fu fatto notare da appasionati di arte, che io non sono, una ricerca su google per immagini "grandi" e si' l'idea la vedo pure io.

Aicha

Anonimo ha detto...

Forse minorato dotato crede di essere l'unico che scopa, gli do' una notizia: anche la mia ragazza ha due tette cosi' (a me piacciono cosi', va a gusti). Mentre sto con lei non penso alla Rosa Rossa, ma dopo si', perche' li immagino come un branco di poveri pedofili sessualmente repressi. C'e' tempo per tutto, scopare e leggere il blog, invece io non perderei mai tempo per postare un commento idiota come quello di minorato (il nome lo ha scelto bene).

Anonimo ha detto...

G.G. , grazie per il tuo commento, tutto e' utile per cercare di capire la mentalita' contorta di questi maniaci della RR.

Cangrande ha detto...

Beh...la maggior parte dei traditori massoni che facevano parte dei Mille erano della Bergamasca....

Betty Galanti ha detto...

Salve, vorrei portare alla vostra attenzione il fatto che il calendario ebraico è un calendario lunare. Pertanto i giorni iniziano al calar del sole. Ergo quello che per noi è ancora 26 Novembre è, per il calendario, da considerarsi gia 27 (anche se in ebraico cambiano numerazioni dei giorni e nomi dei mesi)...la massoneria si rifà spesso alla Tradizione ebraica, quindi forse è un errore considerare come data di sparizione il 26, in quanto stando a questa Tradizione il fatto è accaduto nel giorno corrispondente al 27. Leggendo il giornale di Bergamo mi ha colpito il fatto che il 27 di Marzo verrà festeggiata la FESTA della PRIMAVERA (PRIMAVERA=YARA)...e guardacaso nell'articolo VENGONO CITATI Santa Lucia (che si festeggia il 13 di Dicembre, numero che ricorre anche in questo caso, e Sant'Alessandro che guardacaso si festeggia il 26 di Agosto, giorno tra l'altro della scomparsa di Sarah... e Yara...)L'appuntamento per la festa è tra largo MAESTRO (richiamo massonico) Gavezzani e via Matteotti, quest'ultimo rapito e ucciso a coltellate, e non solo ricevuto con tutti gli onori di "un massone d’alto grado, dalla Rispettabile Loggia “The Unicorn And The Lion” (sebbene non fosse massone), come scrisse Giancarlo Fusco su Stampa Sera nel 1978. Per molti giornalisti l'omicidio Matteotti fu un omicidio massonico. Riguardo al Meastro Gavezzini egli suggerì a Luchino Visconti la colonna sonora per il film Morte a Venezia, che guardacaso parla proprio di pulsioni PEDOFILe nei confronti di un adolescente...insomma le solite coincidenze...

Anonimo ha detto...

Betty Galanti assomiglia molto a Galeazzo Gargiulo per le straordinarie coincisenze che riporta.
Chi ha orecchia per intendere..

Anonimo ha detto...

x cangrande.

e' vero, circa il 40% dei mille era bargamasco...

Anonimo ha detto...

sono G.G. l'anonimo di sopra.

Anonimo ha detto...

"tutto e' utile per cercare di capire la mentalita' contorta di questi maniaci della RR."

e cosa ne pensate della mentalita' di chi e' attirato da quello che fanno questi maniaci, e cioe' tutti voi che scrivete?

idem

Anonimo ha detto...

idem,

in risposta alla tua domanda: la mentalità di chi si pone domande, di chi vuole capire.

Sembrava chiaro, o sbaglio?

Anonimo ha detto...

ma con le tante cose da capire, perche' proprio quelle?

idem

Anonimo ha detto...

i motivi possono esserre tanti, vedi quelli che Paolo ha speigato per se stesso.

oppure perchè dai e dai si aprono occhi ed orecchie ed incominci a pensare che o si sono tutti fusi il cervello o qualche cosa non quadra nel caos delle indagini.

Insomma motivazioni banali, magari.

Poi idem, qui si parla di questo, magari ci poniamo domande anche su altre cose che qui non emergono.

Cosa mi proponi come tua speigazione?

Anonimo ha detto...

perche' vi entra amore dall'analisi di questi fatti cosi' come entra amore in chi li commette.
lo stesso amore porta a due diverse creazioni, poi uno si puo' fermare qui se non vuole indagare se' stesso (l'amore che si prova e' il proprio).
il mio non e' un giudizio ma vuole solo provare di essere un'analisi per cercare di capire, anche attraverso gli altri, di piu' me stesso.

idem

Anonimo ha detto...

Scusa Idem,

ma un pochino distorto questo concetto d'amore...

Anonimo ha detto...

Vorrei tornare all' omicidio di porta medaglia: gli inquirenti stanno usando le ruspe. Per cercare gli altri resti? Allora suppongono che la cosa si sia svolta in zona? Prima cercavano nei casolari abbandonati sempre in zona. Insomma qualcosa da trovare da quelle parti forse c' e', ma forse per trovarla non e' sufficiente guardare dove tutti possono arrivare: bisognerebbe avere una pista da seguire e poi controllare i luoghi dove porta questa pista.
Scusate se non mi firmo ma sinceramente un po' di sana FIFA c'e l'ho.

Anonimo ha detto...

Avete mai provato la sodomia su di voi, io si e vi posso assicurare che risveglia la Kundalini.
Il vero amore è anche farsi sodomizzare violentemente e sentire quel sottile confine tra dolore e piacere.
Ecco quel confine è Dio.

idem

Anonimo ha detto...

potrebbe essere.

Anonimo ha detto...

Ti faccio una domanda idem: tu hai detto che nella sodomia c'è sia dolore che piacere, questi sono fisici.
Quando si sente dolore nel cuore, dove sta il piacere in quel momento?

tcl

Anonimo ha detto...

E'ovvio che devi essere possibilmente tu a fendere il colpo al cuore, li risiede il piacere per il carnefice, per la vittima meno.
Ma qualcuno deve per forza maggiore essere sacrificato, c'è chi mangia e chi viene mangiato.
Questo meccanismo è Dio, bene e male relativi a chi li compie.

idem

Anonimo ha detto...

IDEM se scorri indietro il blog vedo che ti ho fatto una domanda precisa e serissima, mi rispondi per favore? Ci tengo molto.

luca

Anonimo ha detto...

I carnefici sono delle vittime: fendono perchè a loro volta hanno dolore al cuore.
Se alla fine si rendono conto che il loro gioco del fendere non è valso la candela (e spesso è così) il dolore si risveglia e si acuisce, riconfermandosi vittime.
Dove sta il piacere in questo caso?

tlc

Anonimo ha detto...

Nessuno si salva, sono tutti vittime?

tlc

Anonimo ha detto...

Idem, io non voglio parlare per gli altri, per quanto mi riguarda io non sono attirato dalla mentalita' di questi maniaci, solo voglio rendermi conto di chi e' che sta al potere e di quanto sia maniaco, ringrazio Paolo per il suo lavoro di chiarificazione. Vedendo che prendi le difese di questi maniaci, leggendo i tuoi interventi, il tuo elogio della sodomia (magari ti paice anche con i bambini), ritengo che o sei o ti piacerebbe stare nella RR. Comunque, il tuo successo fra i lettori lo stai ottenendo. Io confermo quello che ho detto: la RR e' solo un branco di vigliacchi assassini pedofili.

Anonimo ha detto...

Tcl

Come vedi idem scambia il masochismo per amore.

Direi che ha detto tutto in quel commento, e lo chiama risveglio della kundalini.

Anonimo ha detto...

Ah, ora si chiama "risveglio della kundalini"? :)

http://ducciomiles.blogspot.com/ ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Serpent of Fire ha detto...

Confermo quanto detto da Maria AA

NON C'E' PIU' TEMPO

chi ha orecchie per intendere intenda...

Anonimo ha detto...

scusate maria aa, e serpent ma non c'e' piu' tempo per cosa? sapete, la nozione di tempo e' piuttosto relativa.

G.G.

Anonimo ha detto...

@ Betty Galanti:

Ciao Betty,
ho letto con interesse alcuni tuoi articoli.
Il fatto di finire in TV a parlare di certe cose vuol solo dire che le diverse massonerie si stanno facendo i dispetti.
Non e' semplicemente massa contro massoneria, ma anche e soprattutto massoneria contro massoneria. E sopra un potere unico.
Spero che riconsidererai le tue opinioni almeno con un dubbio benevolo.

E' vero che Paolo e Gabriella litigarono ma e' altrettanto vero che riappacificandosi tirarono fuori spunti interessantissimi. Leggete gli articoli sul caso Moro e sulle origini della RR.
In quell'occasione MDD e Fabozzi non persero l'occasione per fare il diavolo a quattro e spargere zizzania.
In certi frangenti e' possibile capire l'indole di certe persone a prescindere dalle parole.

ciao da nemesis

Anonimo ha detto...

Caro anonimo delle 20,39, certamente che penso veramente le cose che dico.
Figurati che nel 1994, dopo essere diventato avvocato, non volendo fare l'avvocato ma volendo fare ricerca, scrivevo un libro di diritto e provavo i concorsi all'università.
Per mentenermi, anzichè fare l'avvocato . caro Paolo permettimi di dirti che mai e poi mai in vita mia ho sentito dire una cosa simile, conosco tante persone che dicono cose come le tue, ma poi nei fatti cambiano idea ma rispondimi, a una domanda se come dici tu nessuno viene condannato se ha grandi amicizie e, un gran ruolo nella società, mi dici come mai uno come cuffaro è finito in galera?????

MDD ha detto...

Nemesis, io con la Carlizzi ho interagito pochissimo ...
Su altri argomenti, magari avrò postato troppo, ma relativamente al MDF poca roba ...
Dissentivo dalla Carlizzi su alcune cose, come è legittimo che sia, per esempio il cervellone che sembra preso dal film di Petri "la 10° vittima", che sceglierebbe le vittime in random tra i vari nominativi ...
OPPURE CERTE VISIONI MISTICHEGGIANTI, o la polemica incomprensibile che fece per un periodo ...
Mi pareva che attraverso certe vedute a volte radicali, screditasse tutto il suo lavoro che può essere condiviso in larga parte, un pò come per Icke i rettiliani ...
Se per te questo è mettere zizzania, non so, non credo !!!
Per dire che sul MDF è sicuramente è intervenuto più fabozzi, che non so manco chi sia se non quello che mi ha deriso e bannato malamente dal suo Blog(?) ...

Io sono intervenuto spesso in passato ma su altri argomenti, sul MDF la penso esattamente come voi e all'opposto di Fabozzi che, ripeto, non so chi sia ...
Sono intervenuto solo perchè chiamato in causa e nominato da te ...
E dopo questo mi auto-banno da solo ...
HASTA :)

Anonimo ha detto...

E' un delirio, qua. Ectoplasmi di anime che si contrappongono sul nulla. E' incredibile perchè da una parte, Paolo parla in modo estremamente semplice, denudando quasi tutta la sua angoscia privata, per il fatto di sottoporsi a tali ricerche, malcelando in modo evidente il suo personale malessere... (io lo sento); mentre a lui (o forse al "suo scritto"?), controbattono figure che ne sanno una più del diavolo, quindi sempre, in ogni caso, una meno di Dio.

Il vero assassinio rituale è quello delle collaborazioni a progetto, et similia. In migliaia di migliaia di punti-vendita, e inferni simili. Quello sì... decine di migliaia di "are". E' uno sterminio ragazzi! Ci stanno spolpando vivi! Non ci buttano nelle fosse da morti, ma da vivi! Riflettete un po' su questo. Non c'è amore, senza giustizia. Non so se è buddhismo o cristianesimo, non me ne frega un catzo. Non c'è amore, senza giustizia.

Non c'è amore, senza le pedate nel culo. Chi pratica davvero l'amore, e non la dis----trazione, sa cosa intendo....

INNOCENT

Anonimo ha detto...

NON C'E' PIU' TEMPO.

resteranno solo i lupi

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Quattrocento ha detto...

Non date retta a Serpent. Sta solo gettando i semi di quella paura di cui si nutre. Abbiamo tutto il tempo che vogliamo. Non ci sono catastrofi globali all'orizzonte... nessun armageddon. Madre Terra non ha la minima intenzione di spazzare via i suoi amati figli dalla sua superficie. Anche quando si rende necessario qualche sconquasso per liberare energia negativa in eccesso lo fa cercando di minimizzare i danni il più possibile. Non abbiate timore, il tempo sta finendo solo per quelli come sof che vivono e prosperano succhiando energie agli altri attraverso paure appositamente coltivate. Il 2012 arriverà e passerà e noi saremo ancora qui.
Non credete a una sola parola che vi incuta qualunque genere di timore: se questo succede significa che sono parole che vengono dal lato oscuro e che hanno come unico scopo quello di soggiogarvi e di impedirvi di esprimere la vostra luce.
Ricordate sempre che non ci sono errori, va tutto bene. L'importante è mantenere sempre accesa la fiaccola della fiducia e dell'amore verso tutto il creato. Dove c'è luce le tenebre non possono esistere.

Anonimo ha detto...

Serpent of Fire ha detto...

Confermo quanto detto da Maria AA

NON C'E' PIU' TEMPO

chi ha orecchie per intendere intenda...

24 marzo 2011 21:36


manipolato anche Serpent??? Franceschetti non dirmi che senti spiritelli pure tu, altrimenti mi cade un mito.

Serpent of Fire ha detto...

Voglio dirvi una cosa... Idem e Maria A.'.A.'. dicono il vero.

Francamente non so chi sono, ma dicono tante cose interessanti. E' deprimente che certe perle non siano considerate come tali e che i mastini dei figli degli uomini continuino a insozzare della loro superbia certi spazi.

NON C'E' PIU TEMPO

Nel 2012 non succederà proprio nulla di quello che credete... ma una serie di eventi si sono già innescati e ciò che vedete oggi è solo una CAREZZA.... li avete sotto il naso ma non li vedete nella loro globalità.

LA MENTE E' IL MONDO ED IL MONDO E' LA MENTE.

Spero che alcuni di voi colgano questo assioma alchemico, lo interiorizzino ed incomincino a vedere l'illusione che i figli degli uomini chiamano realtà nel giusto punto di vista.

Ringrazio per il sostegno di alcuni, è sempre una gran cosa per me.

.'. Sof .'.

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Anonimo ha detto...

@luca
non ho risposto perche' ho pensato che tu avessi rivolto quella domanda a quello che si firma come me.
io non posto molto e se uno vuole riconoscere i miei originali da quelli della mia fotocopia lo puo' fare a occhi chiusi e, se proprio non riesce ad ascoltare il cuore, basta vedere che io non ho le accentate sulla mia tastiera per cui mi tocca sempre aggiungere gli accenti.

non siete fortissimi nell'investigazione, il cuore vi aveva avvertito che c'era qualcosa che non andava, era tutto li' in bella vista. pero', non rientrando nella cabala dei numeri non ci si fa caso... e allora dietro a rispondere a quel pirlotto della mia fotocopia che adesso per non farsi riconoscere dovra' pure lui scrivere senza accentate. buon lavoro, ti romperai i coglioni lo so ma non te l'ho detto io di farlo cio' che fai.

per il resto lascio spazio al gossip quando vedo che e' il suo tempo. ci vuole anche questo.

:-)
idem

Anonimo ha detto...

@Serpent of Fire
vivi in italia?

idem

Anonimo ha detto...

purtroppo sì

Anonimo ha detto...

ahahahah
magari un salto in ferie in oriente, se ti va di farlo.
l'alloggio e' offerto.
:-)

Anonimo ha detto...

idem chi ti dice che noi vogliamo parlare con te e non con la tua fotocopia? sei solo un nick come tanti altri, siamo attirati dai contenuti dei commenti, non da chi li scrive. che sia tu, che sia un altro chi se ne frega, il contenuto è importante.

Anonimo ha detto...

hai ragione...

Serpent of Fire ha detto...

Tutta la natura sussurra i suoi segreti a noi attraverso i suoi suoni. I suoni che erano precedentemente incomprensibili alla nostra anima, ora si trasformano nella lingua espressiva della natura.

(Rudolf Steiner)

Basta sapere ascoltare... far diventare i sensi da grossolani a sottili... ed allora l'universo ci parla e noi parliamo attraverso di lui... con il nostro LOGOS....

.'. Sof .'.
AMOR - ROMA

Anonimo ha detto...

SoF sei proprio un prete gesuita :)
Bella la tua mail gesuita :)
Francis Xavier, più gesuita di così :)

Anonimo ha detto...

Dal Blog aliceoltrelospecchio:

Le radici della New Age si rifanno soprattutto alla Teosofia di Madame Blavatsky (da cui è stato preso il miscuglio fra misticismo orientale, spiritismo ottocentesco, oltre alla componente Gnostico-Luciferina) e ad autori Teosofici successivi, fra cui spicca Alice Bailey (persona apprezzatissima all' ONU, che introdusse e delineò il concetto di Nuova Era e di New Age come Religione del Nuovo Ordine Mondiale). Un altro "padre della New Age" è il Gesuita Pierre Teilhard De Chardin, che per primo formulò chiaramente la "Teoria del Tutto è Uno", e unì il Darwinismo al concetto di "evoluzione spirituale da uomo a Uomo-Dio".

tho guarda! un altro gesuita in coppia con la teosofia

Anonimo ha detto...

ma la mia era solo una domanda e come tale richiedeva solo una risposta, che non mi hai dato.

se me la vuole dare il falso idem per me fa lo stesso.

ma il discorso sulla kundalini e la sodomia era di idem (la vendetta) o eri te? :dd

luca

Anonimo ha detto...

ok, ma la teoria (perche' di questo si tratta per chi ancora non l'ha sperimentata) del "tutto e' Uno" sapreste spiegarmi dove e' sbagliata?
chi la giudica inesatta senza spiegarne il motivo sa di poco (per me) e non va oltre il tifo da stadio.

idem

Anonimo ha detto...

@luca
era della fotocopia, guarda gli accenti...

idem

Anonimo ha detto...

Chi non va oltre il tifo da stadio è chi non va a leggersi la fonte da dove è stato estrapolato il pezzo.
La teoria che tutto è uno non è sbagliata, come tante altre antiche, ma è stata manipolata, assegnandole delle sfumature errate, per attirare gente come te.

Anonimo ha detto...

idem vai a leggerti tutto l'aricolo di aliceoltrelospecchio prima di perlare di aria fritta

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Anonimo ha detto...

sof stai a sbracà

franco ha detto...

Due ochi, due orecchie, un naso, dei capelli biondi ( tinti), due mani, una bocca. Hai ragione!! C'è una somiglianza straordinaria.
Pro Aiche : http://it.wikipedia.org/wiki/Viso
prendilo come un mazo di rose, un omaggio dato il fraintendimento che c'è stato tra noi.

Serpent of Fire ha detto...

Oggi abbiamo bisogno di uomini che abbiano un concetto puro ed effettivo della "spiritualità"; che la stacchino da tutto ciò che è dominio di sentimento, di evasione mistica e di pregiudizio "umano"- che non la riducano ad una piccola cosa del cervello, del cuore, se non persino dei sensi, ma che la realizzino come uno stato, come una presenza che si esprime in forme concrete e superiori di azione e di visione, non escludendo con questo tutti gli altri elementi non-spirituali della vita umana, individuale ed associata, ma dirigendoli animandoli ed organizzandoli da questo livello superiore di coscienza.

E' importante, è essenziale, che si costituisca una élite la quale, in una raccolta intensità, definisca secondo un rigore intellettuale ed un'assoluta intransigenza l'idea, in funzione della quale si deve essere uniti, ed affermi questa idea soprattutto nella forma dell'uomo nuovo, dell'uomo della resistenza, dell'uomo dritto fra le rovine. Se sarà dato andar oltre questo periodo di crisi e di ordine illusorio, solo a quest'uomo spetterà il futuro. Ma quand'anche il destino che il mondo moderno si è creato, e che ora lo travolge, non dovesse esser contenuto, presso a tali premesse le posizioni interne saranno mantenute; in qualsiasi evenienza ciò che potrà esser fatto sarà fatto e apparterremo a quella patria, che da nessun nemico potrà mai essere nè occupata nè distrutta.

(Julius Evola)

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 312   Nuovi› Più recenti»