venerdì 31 dicembre 2010

Questione ebraica, complotto giudaico massonico, e omicidio rituale contemporaneo.


Paolo Franceschetti


1. Premessa. Le contraddizioni della questione ebraica. 2. Le principali accuse contro il popolo ebraico. 3 Il problema degli omicidi rituali contemporanei. 4. Ricapitolazione. Il complotto giudaico massonico. 5. Conclusioni.



1. Premessa. Le contraddizioni della questione ebraica

Spesso, in convegni, oppure via mail, oppure pubblicamente sul blog, mi domandano perché non parlo mai della questione ebraica e del problema delle lobby ebraiche. Alcuni mi accusano di non farlo perché sono in malafede e nascondo chissà quali oscuri segreti.
La verità è che ogni volta che ho messo mano alla questione ebraica (sia essa il problema del complotto giudaico – massonico, o quella dello stato di Israele) mi sono perso in una confusione senza precedenti, senza riuscire a cavare un ragno dal buco. E quindi ho rinunciato a trarre conclusioni personali.

giovedì 23 dicembre 2010

Introduzione allo studio del simbolismo. E alla comprensione di Gelli, Saviano e Ruby Rubacuori.



L’importanza del simbolismo per capire la realtà di oggi.

Paolo Franceschetti


Sommario.

1. Premessa. 2. Simbolismo e vita quotidiana. 3. Simbolismo e linguaggio. 4. Simbolismo, poteri occulti, poteri palesi. 5. Gelli e il Movimento per la difesa del crocifisso. 6. Il caso Saviano e Vieni via con me. 7. Berlusconi e Ruby Rubacuori. 8. Altri esempi. 9. Conclusioni.


1. Premessa.
Conoscere il simbolismo, la storia dei simboli, e il significato di essi, sarebbe fondamentale per capire la realtà che ci circonda. Eppure questa è una materia completamente trascurata in ogni scuola o corso di studio. La cosa non è casuale, ma voluta dal sistema. Se la gente conoscesse il simbolismo, infatti, capirebbe molte cose, troppe, della realtà che ci circonda.
In questo articolo quindi analizzerò l’importanza del simbolismo per poi fare alcuni esempi concreti di alcuni fatti di attualità che sono stati compresi solo da pochissime persone, unicamente perché il cittadino comune non conosce questo misterioso ma anche affascinante fenomeno che si chiama “massoneria”.

sabato 18 dicembre 2010

Conferenza sul Mostro di Firenze annullata



La conferenza sul Mostro di Firenze è stata annullata a causa del maltempo.

Verrà spostata a data da destinarsi.



giovedì 16 dicembre 2010

Costituzione, diritto al lavoro e sistema massonico.


Paolo Franceschetti
Rapporti tra costituzione italiana e massoneria.

Sommario. 1. Premessa. 2. La prima falla: gli organi costituzionali. 3. La seconda falla. Il sistema dei referendum. 4. La terza falla: la Corte Costituzionale. 5. La quarta falla: i valori massonici della costituzione. 6. Il cosiddetto "diritto al lavoro". 7. L'effettivo stato di cose. 8. Effetti della normativa a tutela dei lavoratori. 9. Considerazioni conclusive e di diritto comparato.


1. Premessa.
La nostra Costituzione è considerata dalla maggior parte dei costituzionalisti come una legge molto avanzata, fortemente protettiva delle classi deboli e con un bilanciamento quasi perfetto tra i vari poteri.
Rappresenta la legge fondamentale per la tutela dei diritti di qualunque cittadino, nonché il parametro di legittimità cui rapportare tutte le altre leggi.
All’università questa era l’idea che mi ero fatta sui vari autori, Mortati, Martinez, Barile.
Solo da qualche anno ho cominciato a riflettere sul fatto che qualcosa non va nel modo in cui tutti ci presentano la Carta Costituzionale.
Vediamo cosa.

martedì 14 dicembre 2010

Tentativo di decriptazione delle lettere di Magaldi a Berlusconi

Premessa.
In molti mi hanno chiesto che ne penso delle due lettere aperte di Gioele Magaldi a Berlusconi. Voglio quindi provare a fare una sorta di decodificazione del reale messaggio mandato al presidente del Consiglio. Parlo di “messaggio reale” perché in genere il linguaggio massonico è un linguaggio velato, fatto di simboli, di non detti, di sottintesi.
Lo dice lo stesso Magaldi, riferendosi ad una frase di Raffi, che il linguaggio massonico deve essere reinterpretato. Raffi infatti, rispondendo durante un'intervista alla domanda “quante persone del PD sono iscritte al Grande oriente” risponde: “nel Grande Oriente ci saranno circa 3000 iscritti alla massoneria che sono anche membri del PD”. Apparentemente sembra che il Gran Maestro stia dicendo che ci sono molte persone di sinistra nel GOI; in verità - come ci spiega Magaldi - sta dicendo il contrario, in quanto, fatti i calcoli sul numero complessivo di iscritti (circa 21.000) significa che la maggioranza è iscritta al PDL.
E Magaldi apostrofa questo modo di comunicare come un tipico messaggio massonico dei più deteriori.

lunedì 13 dicembre 2010

Intervista di radio 24 a Gioele Magaldi


Pubblichiamo anche questa intervista di Gioele Magaldi.

Queste interviste a mio parere sono interessanti perchè in esse (e nelle lettere aperte) egli accenna o dice esplicitamente:

Che esiste una massoneria internazionale sopra a quella italiana;
che Silvio Berlusconi obbedisce ad altri ordini, superiori, e non provenienti dall'Italia.
L'iniziazione massonica di Berlusconi e il rapporto di Berlusconi con la massoneria attuale.
Si accenna inoltre al binomio inscindibile massoneria - esoterismo e ai rapporti tra massoneria e politica.

La vicenda P2, e di come la versione ufficiale raccontata fosse solo parziale.

La superficialità (io direi la falsità) dei media italiani nel riportare i rapporti tra massoneria e Berlusconi.

Si intuiscono inoltre, ascoltando attentamente alcuni passaggi di queste interviste, i rapporti tra massoneria e Cia, la rilevanza internazionale della massoneria.

A mio parere poi, è interessante, nell'intervista pubblicata nel post precedente, dove Magaldi accenna al "linguaggio massonico" (dice espressamente riferendosi ad un discorso di Raffi: "messaggio sottile e ambiguo, in stile massonico quello più deteriore").

sabato 11 dicembre 2010

Lettera aperta n. 2 a Silvio Berlusconi da Gioele Magaldi (Grande oriente democratico)




Caro Fratello Silvio,

mi obblighi a scriverti di nuovo ,come del resto era prevedibile.
Amici comuni mi confidano che, proprio in questi giorni di dicembre, attendi con angoscia questa mia letterina, soprattutto visti gli esiti devastanti della prima epistola che ti inviai.

martedì 7 dicembre 2010

IPNOSI DI MASSA.




Intervento di Solange Manfredi al convegno organizzato dal David Icke Meetup il 28/11/2010 a Roma

sabato 4 dicembre 2010

L'omicidio di Luigi Tenco.






La morte di Luigi Tenco è stata definita (sul sito Misteri d'Italia) una delle indagini più demenziali e pasticciate mai svolte in Italia.

Presentato, come molti altri casi simili, sotto veste di suicidio, è in realtà un palese omicidio.

giovedì 18 novembre 2010

La sentenza di Brescia e la strage di piazza della loggia



Di Solange Manfredi


28 maggio 1974, Brescia, Piazza della Loggia un ordigno esplode durante una manifestazione. E’ strage: 8 morti e più di 90 feriti.


Oggi, dopo 36 anni, la strage è ancora senza colpevoli.


Martedì 16 novembre 2010 il tribunale di Brescia ha assolto per “insufficienza di prove” in primo grado i 5 imputati: Il generale dei Carabinieri Francesco Delfino, il senatore Pino Rauti (unico imputato per il cui i pm avevano chiesto l’assoluzione), Carlo Maria Maggi, Delfo Zorzi e Maurizio Tramonte.



domenica 14 novembre 2010

La vicenda di Sarah Scazzi e il telefilm "Ris Roma".





Paolo Franceschetti


Un lettore mi segnala un articolo apparso sul periodico on line tv.vos

Lo leggo e poi mi guardo la puntata del telefilm.

A marzo del 2010 il telefilm RIS ROMA manda in onda una puntata che tratta una vicenda che presenta delle forti analogie con quella di Sarah Scazzi.

L'episodio si intitola "Lettera d'addio".

mercoledì 3 novembre 2010

martedì 26 ottobre 2010

CHIESTO L'ERGASTOLO PER IL GENERALE DELFINO





Chiesto l'ergastolo per il Generale dei Carabinieri Francesco Delfino, imputato di strage nel processo di Brescia.



Ho atteso qualche giorno per vedere se la televisione dedicava anche solo 15 minuti di approfondimento a questa notizia, ma niente.

Ho ascoltato con attenzione come la notizia veniva data dai TG: una vergogna! Solo il conduttore che leggeva la notizia così: “ processo di Brescia chiesto l'ergastolo per gli imputati Maurizio Tramonte, Carlo Maria Maggi, Delfo Zorzi e Francesco Delfino".

Nessun servizio, nessuna intervista.

giovedì 21 ottobre 2010

Il mistero della morte di Stieg Larsson


Ultimamente nelle librerie si trova la trilogia "Millennium", di Stieg Larsson.
Si tratta di tre romanzi molto belli e ben fatti. Un successo da milioni di copie.
L'autore è morto subito dopo aver terminato l'ultimo dei tre. Infarto.

martedì 19 ottobre 2010

"1994" di Luigi Grimaldi e Luciano Scalettari



1994

L’ANNO CHE HA CAMBIATO L’ITALIA.
DAL CASO MOBY PRINCE AGLI OMICIDI
DI MAURO ROSTAGNO E ILARIA ALPI.
UNA STORIA MAI RACCONTATA

Luigi Grimaldi
Luciano Scalettari



edizioni Chiarelettere


- in libreria dal 21 ottobre -


sabato 9 ottobre 2010

Sarah Scazzi Show





Proprio a ridosso dell'articolo di Solange sulla funzione della televisione, ci viene dato un esempio plateale di come questo strumento serva a prendere in giro i cittadini, veicolando false notizie e manipolando la realtà.

Da giorni molti mi hanno scritto, anche su questo blog o privatamente, chiedendomi perché non scrivevo un articolo su Sarah Scazzi.


La risposta è semplice. Non so nulla di questa vicenda. Non potevo scrivere nulla, perché le mie idee me le facevo solo - come tutti - leggendo i giornali.

giovedì 30 settembre 2010

LA FUNZIONE DELLA TELEVISIONE




Di Solange Manfredi




Al Qaeda, sventati piani attacchi in Francia, Germania e Gb

Niger: Francia attende richieste di al-Qaeda su ostaggi

‎Afghanistan/ Inglese rapita, i talebani vogliono 'Lady Al Qaida'

‎Islamabad: ucciso il capo di al Qaida in Afghanistan e Pakistan

Donne kamikaze, Europa a rischio ''Al Qaeda punta a terrorizzarci''

‎Mali, due civili uccisi in raid Mauritania contro al Qaeda

‎Yemen, esercito libera la provincia di Shabwan da milizie di al-Qaeda

‎Niger: Kouchner, al Qaeda probabile responsabile rapimento francesi

‎Allarme negli Usa: Al Qaida cerca terroristi già residenti

‎IRAQ: AL-QAEDA RIVENDICA DUPLICE ATTENTATO DI DOMENICA A BAGHDAD

Questi sono solo alcuni dei titoli comparsi in questa settimana sui principali quotidiani nazionali.

Il problema è che Al-Qaeda non esiste più almeno dal 2002.

Proprio così.

venerdì 24 settembre 2010

I servizi segreti nell'ambito dei tre poteri dello Stato.


Ovvero: La bufala della teoria della tripartizione.

Paolo Franceschetti



Sommario. 1. Premessa. La teoria della tripartizione. 2. Come funzionano i servizi segreti in teoria. 3. Come funzionano i servizi segreti in pratica. 4. Il vero potere dello Stato: il potere economico. 5. Conseguenze e ricadute giuridiche. 6. Conclusioni e prospettive di riforma. 7. Una storia finale.




1. Premessa. La teoria della tripartizione.
Come abbiamo più volte sottolineato in questo blog, e come è noto a chi si informa da fonti non ufficiali, ogni cittadino, non solo italiano, viene bombardato di false notizie fin dall’infanzia, in modo che non abbia chiara la percezione di come funziona il mondo.
La disinformazione fa da padrona anche nell’Università, che in teoria dovrebbe essere il tempio del sapere.
Per quanto riguarda la facoltà di legge, una delle bufale che ci propinano fin dal primo anno, all’esame di diritto costituzionale, è quella della teoria della tripartizione.

giovedì 23 settembre 2010

FINI ABBIA ALMENO IL BUON GUSTO DI CONTINUARE A TACERE









Di Solange Manfredi



Oggi Gianfranco Fini, che si lamenta delle notizie (vere o false non si sa) che vengono diffuse sulla sua vita ed accusa che contro di lui sarebbe in opera un dossieraggio da parte dei servizi segreti cui il mandante sarebbe Silvio Berlusconi, ha ordinato ai suoi "ambasciatori" di chiudere ogni canale di comunicazione e trattativa con il ministro della Giustizia Alfano e l'avvocato del Cavaliere Ghedini per scrivere insieme una legge immunitaria costituzionale. Come a dire: “Tu mi sguinzagli i tuoi “mastini” ed io non ti salvo dai processi, tiè”.

Dispetto contro dispetto? E’ questa la levatura morale dei nostri Presidente del Consiglio e Presidente della Camera?

mercoledì 22 settembre 2010

LA FUNZIONE DELLA SCUOLA




Di Solange Manfredi





Con l’inizio dell’anno scolastico l’istruzione in Italia è stata argomento di numerosi articoli.
Si è parlato del problema dei precari, della riforma, ma poco della reale funzione della scuola.

Iniziamo subito con il dire che si deve uscire dall’illusione che la scuola operi per il bene e la crescita della persona. Niente di più falso. L’istruzione ha sempre mirato a seguire gli interessi della classe dominante imponendo un sistema educativo che rendesse agevole mantenere l’ordine sociale. Che cosa significhi questo è sotto gli occhi di tutti. La scuola, come l’Università, svolge tre compiti fondamentali:

venerdì 3 settembre 2010

L'allenza tra imprese e servizi segreti diventa ufficiale


http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=7407

Una notizia di fine luglio, che ha avuto un rilievo molto limitato sui media, riguardava il patto di collaborazione tra il servizio segreto di sicurezza interna, l’AISI (ex SISDE), e la Confindustria per la tutela del know-how di piccole e medie imprese dotate di un particolare patrimonio tecnologico.

Il nuovo libro di Gianfranco Carpeoro: Il Re Cristiano

Per ordinarlo:
http://www.bevivinoeditore.it/catalog/product_info.php?products_id=193

Il libro è il terzo della trilogia rosacrociana che vede Giulio Cortesi (ormai definitivamente entrato nei rosacroce) alle prese con i misteri della società segreta più potente del mondo occidentale.
Ancora una volta il libro è un'occasione per studiare i rosacroce e ricevarne importanti informazioni per capire meglio la storia dell'umanità e il presente che stiamo vivendo.

venerdì 13 agosto 2010

Chi era Gabriella Carlizzi



Avrei voluto essere al funerale di Gabriella, ma sono in Germania, troppo distante, e per giunta in moto. Il mio modo di stare accanto a Gabriella sarà quindi quello di scrivere due righe per spiegare la sua figura.

Gabriella Carlizzi è un personaggio particolare, controverso, pieno di contraddizioni. Scomoda come nessun altro, ma con meriti che nessun altro ha mai avuto.

mercoledì 11 agosto 2010

Gabriella Carlizzi se n'è andata


Dal sito: La Giusta Informazione 2
http://www.lagiustainformazione2.it/component/content/article/188-gabriella/336-a-gabriella.html


"Alle nuove generazioni
vittime della solitudine interiore
in cui sono abbandonate
da una società che nell'era del consumismo
ha dimenticato il prezioso ruolo
dell'educazione dei valori morali, laici e religiosi
che sono alla base dell'onestà
e del rispetto verso se stessi
e verso il prossimo"


Queste parole di Gabriella (tratte dalla dedica del suo romanzo "Meredith Kercher - Un delitto imperfetto") ci paiono il miglior commiato ad amici, lettori ed estimatori: infatti Gabriella Pasquali Carlizzi, dopo lunga malattia, è venuta a mancare questa mattina alle 7.45, nella sua casa di Via Cassia in Roma.

Il funerale si terrà venerdì 13 agosto, alle ore 9.30, presso l'Istituto delle Suore del Sacro Cuore, in Roma a Via Cassia 1714.

Roma, 11 Agosto 2010


-------------------------------------------------------------------


“Si dovrebbe accogliere la morte con gioia... è uno dei più grandi eventi della vita. Nella vita, esistono solo tre grandi eventi: la nascita, l’amore e la morte. La nascita, per tutti voi, è già accaduta: non potete farci più nulla. L’amore è una cosa del tutto eccezionale... accade solo a pochissime persone, e non lo si può prevedere affatto.
Ma la morte, accade a tutti quanti: non la si può evitare. È la sola certezza che abbiamo; quindi, accettala, gioiscine, celebrala, godila nella sua pienezza.
La morte è semplice svanire nella fonte. La morte è andare nel regno di ciò che non è manifesto: è addormentarsi in Dio.
Di nuovo tornerai a fiorire. Di nuovo rivedrai il sole e la luna, e di nuovo e ancora... fino a quando non diventi un Buddha, fino a quando non riuscirai a morire in piena coscienza; fino a quando non sarai in grado di rilassarti in Dio consciamente, con consapevolezza.
Solo allora, non esiste ritorno: quella è una morte assoluta, è la morte suprema.”

“Se mi hai amato, per te, io vivrò per sempre. Vivrò nel tuo amore. Se mi hai amato, il mio corpo scomparirà, ma per te, io non potrò mai morire. Anche quando me ne sarò andato, so che tu mi verrai a cercare. Certo, ho fiducia che tu verrai a cercarmi in ogni pietra e in ogni fiore e in ogni sguardo e in tutte le stelle. Posso prometterti una cosa: se mi verrai a cercare, mi troverai... in ogni stella e in ogni sguardo... perché se hai veramente amato un Maestro, con lui sei entrato nel Regno dell’Eterno. Non è una relazione nel tempo, dimora nell’assoluta atemporalità.
Non ci sarà morte alcuna. Ιl mio corpo scomparirà, il tuo corpo scomparirà, ma questo non farà una gran differenza. Se la scomparsa del corpo creasse una pur minima differenza, dimostrerebbe soltanto che tra noi non è accaduto l’amore.”

Osho




lunedì 2 agosto 2010

Lettera aperta di Benny Calasanzio al PM di Viterbo Renzo Petroselli, riguardo l'omicidio Manca


Benny Calasanzio: Pm Petroselli, riguardo l'omicidio di Attilio Manca...
Gentile dott. Renzo Petroselli,

io e lei, pur non essendoci mai visti, condividiamo una cosa: nessuno dei due ha mai conosciuto il dottor Attilio Manca. Di persona intendo. Io, a differenza sua, ho avuto la fortuna di conoscere la sua famiglia, tre persone esemplari nella vita e nel dolore. Anzichè fare domande, dal nostro primo incontro, ho imparato ad ascoltare quella storia che ormai conosco a memoria, dettaglio per dettaglio.

martedì 27 luglio 2010

Lettera aperta al fratello Berlusconi, da Gioele Magaldi.


Dal sito Grande Oriente Demcratico
http://www.grandeoriente-democratico.com/lettera_aperta_n1_al_Fratello_Silvio_Berlusconi_del_26_luglio_2010.html
(in grassetto ho sottolineato le parti che mi hanno colpito).



Lettera Aperta n.1 al Fratello Silvio Berlusconi del 26 luglio 2010
(Ed Esortazioni a Bersani, D’Alema, Veltroni, Di Pietro, Casini, Rutelli)
di Gioele Magaldi



Caro Fratello Silvio,

mettiamola in questi termini: con questa Lettera Aperta n.1 (ne seguiranno altre, perche la “posta in gioco” è piuttosto complessa e importante) cercherò di aiutare Te a recuperare memoria e consapevolezza degne di un’aspirante statista (sono quasi 20 anni che “aspiri”…) e tenterò di ispirare nei (talora distratti e negligenti) media nazionali qualche nozione più precisa sul tuo percorso esistenziale e politico.
Un’opera utile, spero, a beneficio di storici e cronisti; valida sia per l’”illuminazione” dei contemporanei che per le ricerche/analisi dei posteri, che altrimenti sarebbero irrimediabilmente falsate e mistificate ad Arte.

martedì 20 luglio 2010

"FRATELLANZA GIURIDICA. I magistrati e la massoneria.



Di Solange Manfredi

1. Premessa.

Da qualche giorno i giornali riportano la notizia di una inchiesta romana su una associazione a delinquere, denominata nuova loggia P3, che vedrebbe coinvolti politici, faccendieri, criminalità organizzata, e magistrati.

sabato 17 luglio 2010

SE TUTTO VA BENE SIAMO ROVINATI





Di Solange Manfredi


La situazione è disperata, ma non difficile e il cittadino può ancora sperare.

E' vero, abbiamo qualche piccolo problema con i vertici delle nostre forze dell'ordine:

sabato 10 luglio 2010

L'omicidio massonico parte 5. I parenti delle vittime.


video


Nei precedenti articoli sull’omicidio massonico ci eravamo occupati di alcuni aspetti della simbologia e della tecnica di tali omicidi. Ora voglio parlare di un aspetto che per lungo tempo non ho mai capito ma che, ad un certo punto, in questi anni è diventato chiaro.

Mi sono sempre domandato perché i parenti delle vittime non facevano troppo chiasso.

Mi spiego.

lunedì 5 luglio 2010

I molti interrogativi sulla morte di Taricone




Ricevo da un lettore e pubblico:

Il 29 giugno, a seguito di un incidente di volo del giorno prima avvenuto sull’aviosuperficie di Terni, moriva Pietro Taricone, ex concorrente del Grande Fratello e attore. Era la terza vittima in 4 mesi. Un record, se si pensa che in tutta Italia i paracadutisti morti in tutte le aviosuperfici sono stati in totale 7.

domenica 4 luglio 2010

Comincia la liquidazione del cattolicesimo


Articolo di Maurizio Blondet, da Effedieffe

Irruzioni, perquisizioni, detenzione poliziesca di vescovi in Belgio, tutto «legalmente» sancito dalla magistratura. A quanto pare è cominciata la liquidazione della Chiesa, e non a caso dal Belgio (1).

I circoli massonici sono affezionati alla simbologia nelle loro esecuzioni - del tipo di quella usata per giustiziare il banchiere Calvi sotto il ponte dei Frati Neri - ed hanno voluto dare un messaggio simbolico.

domenica 20 giugno 2010

"Il nome della Rosa" e i misteri della Rosa Rossa.




Paolo Franceschetti
Stefania Nicoletti


Sommario.
1. Premessa. 2. Il misterioso libro proibito: la Divina Commedia di Dante. 3. Riflessioni conclusive, e un po’ di coincidenze. 4. Poscritti.



1. Premessa.
Il romanzo di Umberto Eco è un romanzo che contiene molti riferimenti impliciti alla Rosa Rossa e destinato a far capire molte cose di questa organizzazione, se lo si legge attentamente e cogliendone i numerosi riferimenti nascosti.

venerdì 18 giugno 2010

Il record assoluto delle balle.


Di Solange Manfredi

Ieri sera al TG2 delle 20.30 ho sentito l'intervista rilasciata dal nostro Ministro dell'Economia Tremonti


TG2 del 17/06/2010, ore 20.30, servizio 02, indirizzo:

http://www.tg2.rai.it/dl/tg2/Page-51fc176a-1c60-4232-a024-732f3ba3f42a.html

So da tempo che la propaganda ha le sue regole, ma non credevo che in meno di un minuto si potesse giungere a tanto. In un minuto infatti è stato battuto il record delle falsità.


Vediamole una per una.


mercoledì 16 giugno 2010

I misteri del Mostro di Firenze, raccontati da Michele Giuttari


Nella foto. La piramide al Parco delle Cascine con il simbolo dello Scarabeo sul portone.


Decriptazione della trilogia di Michele Giuttari: Scarabeo, La loggia degli innocenti, Il basilisco.


Michele Giuttari è il commissario che si è occupato delle indagini sul Mostro di Firenze arrivando alla pista dei mandanti.
A un certo punto le indagini si fermarono, come sappiamo, e di recente il commissario è stato addirittura condannato.

Giuttari si è occupato anche dell’organizzazione chiamata Rosa Rossa, nata all’interno della Golden Dawn.
Come abbiamo detto più volte, tale organizzazione parla, e ha sempre parlato, tramite libri, film, romanzi, spettacoli televisivi, in un dialogo in codice tra poteri di cui noi comuni mortali, fuori dal gioco, possiamo solo intuire qualche brandello.

I film, i libri e i romanzi che hanno veicolato messaggi in codice relativi alla vicenda Mostro sono diversi.

domenica 13 giugno 2010

Rino Gaetano: un cantante contro il sistema





Pubblichiamo la registrazione integrale della conferenza in memoria di Rino Gaetano, tenutasi il 2 giugno scorso a Roma.

Le riprese e il montaggio sono a cura di Oscillator.


La playlist su youtube: http://www.youtube.com/view_play_list?p=80CAE723E73F45A1




Come avevamo detto in un post precedente, più che una conferenza su Rino Gaetano, l'incontro si è trasformato in un contraddittorio sul complottismo.
Non aggiungerò commenti, perché è ovvio che sarei di parte, e comunque gran parte dei commenti già li ho fatti nel post precedente relativo alla conferenza. Mi limito a dire una cosa sola: la mia sensazione è che Rino Gaetano faccia più paura oggi che ieri.

giovedì 10 giugno 2010

L'assassinio di Osho. Perché si uccide un leader spirituale.



Paolo Franceschetti


Osho fu assassinato dalla CIA mediante avvelenamento da tallio e morì il 19 gennaio 1990, all’età di 60 anni. Che fu assassinato non lo dice un complottista come me; lo dice lui stesso, lo dicono i suoi allievi, e la storia del suo assassinio è narrata nel libro “Operazione Socrate”, che spiegano anche le ragioni per cui venne avvelenato.
Ritengo però che le cose non siano andate esattamente come le raccontano i suoi allievi, e qui spiegherò il perché.

I Black Block al G8 di Genova. Chi erano e cosa volevano realmente.


Paolo Franceschetti


E' dai tempi del G8 che mi domando chi erano questi misteriosi "Black Block" detti anche tute nere, che hanno messo a ferro e fuoco la città di Genova.

"IL GRANDE INGANNO DA MAASTRICHT A LISBONA" - Convegno Frascati- 10 giugno 2010

Organizzato dalla

Biblioteca Archivio Storico Comunale di Frascati (www.basc.it)

Relatore:
Solange Manfredi

presso:

Palazzo Comunale - Sala Degli Specchi - Piazza Marconi 3, Frascati

Inizio ore 17.00


domenica 6 giugno 2010

Resoconto della conferenza su Rino Gaetano



Resoconto della conferenza su Rino Gaetano.

Con qualche breve riflessione su complottismo e anticomplottismo.

La conferenza su Rino Gaetano, più che una conferenza sul cantautore, è stato un convegno su complottismo e anticomplottismo.

Mi limito qui ad alcune veloci considerazioni, premettendo due cose.

Massoneria, società, disinformazione, propaganda politica: intervento di Giuseppe Provenzale



Pubblichiamo un intervento di Giuseppe Provenzale, coordinatore di Forza Nuova Sicilia, in occasione del convegno a Palermo del 29 maggio scorso.
Purtroppo devo chiedere scusa a Giuseppe perché, non avendo capito quali erano i tempi, non l'ho fatto parlare quasi per niente. Loro, da siciliani ospitali quali sono, non mi hanno detto nulla. E la conseguenza è stata che Giuseppe non ha detto molto.
Per farmi perdonare pubblichiamo qui il suo testo, mentre a breve pubblicheremo, credo, i video della conferenza.



Massoneria, società, disinformazione, propaganda politica


Intervento forzanovista alla conferenza di Palermo del 29 maggio u.s.

Permettetemi, prima di ogni cosa, di ringraziare Paolo e i suoi collaboratori per l'ospitalità che mi concedono su questo blog.
Dopo anni di frequentazioni virtuali, i nostri rapporti si sono infine concretizzati grazie alla sua partecipazione alla conferenza organizzata da FN Palermo che vedeva anche me, seppure con un ruolo secondario, fra i relatori.
Un'incomprensione della fase preparatoria ha fatto sì che del mio intervento non sia rimasta traccia video - ma quanto parla 'sto Franceschetti! - inoltre, la durata consistente della relazione dell'ospite - che ringrazio anche per gli apprezzamenti rivolti nel suo resoconto ai militanti forzanovisti palermitani - mi ha spinto a non dilungarmi eccessivamente rispetto ai tempi che avevo previsto all’inizio - alla faccia dei "fascisti" che non danno spazio a chi non fa parte delle loro organizzazioni – lasciando buona parte di ciò che avrei voluto dire su un foglio di appunti.
Spero con ciò di aver motivato sufficientemente le ragioni di questo mio scritto, che mai avrebbe visto la luce altrimenti, generato, come è stato, dalle comunque gradite lungaggini paoline, e vado a incominciare.


Antropofagia e coprofagia massonica

Per spiegare il ruolo della massoneria nella società, il cui funzionamento normale dovrebbe configurarsi come quello di un organismo sano, può essere utile prendere spunto dal celebre apologo di Menenio Agrippa.
Una società organica è come un corpo umano, costituisce un unicum, composto però di parti diverse. Il destino di ogni membro è identico a quello dell'intero corpo e, piaccia o non piaccia, lo sciopero delle braccia non danneggerebbe solo lo stomaco, che non riceverebbe il necessario nutrimento, ma le braccia stesse che, com'è logico, morirebbero insieme all'organismo tutto.
Il servizio reso dalle membra allo stomaco, lungi dal costituire un'intollerabile forma di sfruttamento, giova alle stesse membra che, a loro volta, senza lo stomaco non potrebbero ricevere ciò che gli necessita per vivere.
Nelle società tradizionali (si pensi, fra le altre epoche, al Medio Evo cristiano) la logica del servizio è fondamentale e naturale a tutti i livelli: tutti hanno un signore - immagine del Signore Iddio - e nel servire, l'uomo realizza se stesso nella propria autentica libertà, quella che consente ad ognuno di sapere esattamente qual è il proprio compito; essendo, per altro, ciascun ruolo gravato dai rispettivi diritti e doveri.

L'anomalia, il cattivo funzionamento che porta alla malattia e alla morte, nasce spesso da un ribaltamento di questa logica, rappresentato - come diceva Giacinto Auriti - dal passaggio sovvertitore dal servire al servirsi. La massoneria agisce in questo modo: si ribella alla comunità di destino, si autoelegge élite, scegliendo il profilo del parassita, e opera per servirsi dell'organismo a proprio esclusivo vantaggio; per di più ponendosi al di là del bene e del male, in forza del possesso di conoscenze esoteriche che, come tali, restano incomprensibili se non inquadrate all'interno di uno schema complessivo che vede strutturarsi la sedicente associazione filantropica come una vera controchiesa professante e praticante una controreligione, fatta di controriti, di simbolismi e di lessico rovesciati rispetto a quelli dell'odiato nemico.

Anziché servire il corpo, dunque, e lavorare per il suo bene, si serve di esso. Lo divora, ritenendosi estranea e, autentica mafia, mira alla sua distruzione, capace com'è di riprodursi al pari di un virus antropofago in grado di saltare da un corpo all'altro dopo averne divorato ogni parte.
Quest' orrido pasto senza fine, nella storia spesso lento e inesorabile come certi tumori, si accompagna ad altri piaceri materiali - mezzi e fini allo stesso tempo - che gli illuminati mostrano di ritenere prova concreta della loro superiorità sull'organismo aggredito che, per loro stessa "religione", è postulata per essere prima di ogni cosa di natura morale. Il principale fra questi è il denaro, strumento di possesso e di potere per eccellenza. Il controllo della mente - centro del potere, che un corpo aggredito dal male vuole anch'essa malata - permette, infatti, innumerevoli vantaggi (da noi, in Sicilia, si dice"Cumannari è megghiu 'i futtiri", ma quando si comanda anche il secondo verbo in vernacolo è facile da coniugare) a chi si mostra, per non aver voluto servire e avendo scelto di servirsi, fedele seguace del primo fra i ribelli (e autentico Architetto): Lucifero, che osò credere di poter essere come Dio.

Del resto, il denaro è lo sterco del demonio e nutrirsi di esso (succhiandolo a chi con il lavoro lo produce o creandolo dal nulla con moderna luciferina abilità) aiuta, accompagna, prolunga, completa - quando non è mezzo indispensabile per la sua conquista, magari approfittando della debolezza che rende il corpo sociale più facilmente attaccabile - la soddisfazione derivante dal pasto principale.

Purtroppo, questa mentalità perversamente antisociale - che nei secoli ha via via indossato, senza mai dismetterli, i panni della gnosi, dell'eresia in ogni sua forma (anche quella apparentemente più "ortodossa" e rigorista), dell'umanesimo cabalistico pseudoscientifico, del cogito cartesiano-rosacruciano, degli "immortali principi", del razionalismo, del materialismo marxista e via dicendo - ha ormai conquistato anche il popolo. Ma il nostro Movimento, che al di là delle categorie obsolete di destra e sinistra, al popolo rivolge il proprio modesto servizio, e che da donne e uomini del popolo è formato, si batte pazientemente per risvegliare le coscienze e per tentare di consegnare ai nostri figli un futuro migliore. Solo dopo aver raggiunto questo obiettivo, da FN sintetizzato nei suoi otto punti programmatici, autentico manifesto antimassonico, Forza Nuova potrà sciogliersi.

In attesa di quel momento è disposta a percorrere tutte quelle strade che possano ricondurre al reale, costituito da quel modello di società organica illustrato dall'apologo con cui ho aperto queste note, in compagnia di chi volesse percorrerle - libero da pregiudizi e paure, frutto della propaganda settaria al potere - a fianco dei suoi uomini e delle sue donne che hanno scelto la lotta, il sacrificio, la perseveranza, il servizio. La loro esistenza, con i tempi che corrono, è già una vittoria.

Un saluto a Paolo e un invito a Solange: alla prossima conferenza vogliamo anche te.


Giuseppe Provenzale
Coordinatore regione Sicilia di Forza Nuova



giovedì 3 giugno 2010

Trattato di Lisbona - Convegno Ferrara - 30 maggio 2010




Pubblichiamo i video dell'intervento di Solange sul Trattato di Lisbona, al convegno del 30 maggio scorso, organizzato dal David Icke Meetup.

Per le riprese, ringraziamo Vibravito.


Playlist su youtube: http://www.youtube.com/view_play_list?p=5504397E66CECA6F

martedì 1 giugno 2010

In morte di Rino Gaetano. Alcune "coincidenze" intorno alla sua morte...



Rino Gaetano muore il 2 giugno 1981, in un incidente avvenuto alle 3,55.

Si schianta contro un camion Fiat 650 guidato da un commerciante di nome Torres, con la sua Volvo 343 targata "Roma Z40932".

Rino nelle sue canzoni metteva in musica, sia pure in forma simbolica, il modus operandi dell'organizzazione chiamata "Rosa Rossa", nata nel 1887 nell'ambito della Golden Dawn (Alba d'Oro).

lunedì 24 maggio 2010

Veltroni a Che tempo che fa.



Alcune frasi dette da Veltroni in trasmissione:

- A noi hanno raccontato che Ustica era stato un cedimento strutturale. Ora tutti hanno capito che non è così.

sabato 22 maggio 2010

DELITTI MEDIATICI E DISINFORMAZIONE (Cogne, Erba, Garlasco, Mostro di Firenze)

Erba, Cogne, Garlasco, Mostro di Firenze.




Pubblichiamo i video dell'intervento di Paolo alla conferenza di Terni del 25 aprile scorso.

Questo è il link della playlist su youtube: http://www.youtube.com/view_play_list?p=D2B043CCDF45792B


Ringraziamo ancora Oscillator, che si è occupato delle riprese e del montaggio.
E grazie agli organizzatori, Andrea Conti, Massimiliano Scentoni, e Francesco Raggi, per l'organizzazione.
E un ringraziamento al comune di Terni per averci messo a disposizione la sala, smentendo in questo modo l'assunto che le istituzioni remino sempre contro questo tipo di iniziative.



---------------------------

Aggiornamento:

Ora sono on line anche gli ultimi 3 video, con le domande finali.


domenica 16 maggio 2010

AnnoZero. Attacco ai servizi segreti


Con una breve lettera aperta all'onorevole Veltroni.

Nella puntata di Annozero vengono dette molte delle cose che diciamo in questo blog. Veltroni, in pratica, conferma ciò che diciamo da tempo. Questi i passi salienti del discorso ad Annozero:


sabato 15 maggio 2010

La vicenda di Margherita Caminita


Ci ha telefonato e scritto una persona chiedendoci di segnalare la sua storia e quella della madre. La signora si chiama Margherita Caminita.

La vicenda di Rosa Grazia Arcifa



Tratto da Uguale per tutti.
http://toghe.blogspot.com/2010/03/licenziata-per-dei-commenti-scritti-sul_24.html

La dott.ssa Rosa Grazia Arcifa (nella foto qui a destra), funzionario dell’Agenzia delle Entrate, in servizio a Pavia, è stata licenziata “senza preavviso” per dei commenti scritti sul nostro blog ritenuti “altamente lesivi dell’immagine e della professionalità dell’Agenzia delle Entrate, dei suoi addetti, nonché del sistema fiscale del nostro Paese”.

lunedì 10 maggio 2010

CONTROLLO DELLE MASSE E TECNICHE DI DEPISTAGGIO




Pubblichiamo i video dell'intervento di Solange alla conferenza di Terni del 25 aprile scorso.

Questo è il link della playlist su youtube: http://www.youtube.com/view_play_list?p=1D07A654BE87AC21


Lo splendido video è stato realizzato dal nostro amico Oscillator, che ringraziamo infinitamente.

Prossimamente verranno pubblicati anche i video dell'intervento di Paolo.

martedì 4 maggio 2010

Servizi segreti sui blog


Come funzionano i servizi segreti. Di Aldo Giannuli

Il libro di Giannuli è interessantissimo, ben scritto, e piacevole da leggere. Molto interessante, per quel che interessa a noi del blog è la parte della “guerra informativa”, cioè la guerra dell’informazione.

sabato 17 aprile 2010

CONVEGNO A TERNI



Grazie all'aiuto di un nostro lettore, Francesco, pubblichiamo il nuovo volantino del convegno di Terni.

Francesco, infatti, visto il volantino e il pasticcio che ero riuscita a fare, mosso a compassione, ci ha contattato e offerto il suo aiuto.

Grazie Francesco.

Solange


Andrea Conti
Massimiliano Scentoni
Francesco Raggi

presentano

Convegno a TERNI
25 aprile 2010
ore 15-20

Massoneria, società e disinformazione

Solange Manfredi e Paolo Franceschetti

Via Giordano Bruno 3
Palazzo di Primavera (zona Corso Tacito)
Terni

mercoledì 14 aprile 2010

17 omicidi (non) per caso. I misteri di Donato Bilancia.

Paolo Franceschetti
17 omicidi NON per caso
.
Interrogativi.
E’ da tempo che mi interrogo sui Serial killer e sto mettendo insieme alcuni tasselli. Li cito in ordine sparso.

venerdì 9 aprile 2010

Riflessioni per un mondo migliore.




Ovvero: Solange si gratta la topa tutto il giorno.

1. Premessa. 2. Storicizzare e relativizzare il problema. 3. Riconoscere che questo sistema nuoce a tutti, massoni e non, potenti e non. 4. Capire che questo sistema è voluto da tutti noi, comprese le vittime e i loro familiari. 5. Iniziare ad applicare le regole che già esistono. 6. Togliere al potere le sue armi. 7. Piccole e grandi cose da fare. 8. Alcuni esempi di cose da non fare. 9. Riassumendo.


1. Premessa.
C’è una domanda che mi pongo da quando con le mie ricerche e il mio lavoro ho capito come è strutturato il sistema. Che fare?
E la stessa domanda mi viene rivolta da molti lettori, o da chi ascolta i convegni cui ho partecipato.
E spesso mi si accusa di terrorizzare i lettori, senza dare soluzioni. Qualcuno mi ha detto che leggendo il nostro sito, si perde ogni motivo di continuare a vivere.
Allora voglio provare a mettere per iscritto le mie riflessioni.

lunedì 5 aprile 2010

25 anni in mezzo alla legge e al diritto




Sono oltre 25 anni che vivo in mezzo al diritto. 25 anni di esperienze con carabinieri, polizia, magistratura, e operatori del diritto in genere.
E voglio festeggiarli facendo un resoconto.
Da quando sono entrato alla facoltà di legge ne ho viste un po’ di tutti colori, e molti amici, ex compagni, conoscenti, sono diventati magistrati, poliziotti, avvocati… l’insegnamento nelle scuole post-universitarie, poi, ai corsi di magistratura e avvocatura, mi ha dato modo di conoscere molte persone oggi magistrati, avvocati, e operatori nel settore della giustizia in generale.
Voglio fare un lungo racconto degli aneddoti principali della mia vita, con una riflessione finale.

mercoledì 24 marzo 2010

L’EUROCRAZIA SI PRENDE L’ARMA. PER OPERAZIONI SPECIALI


Di Solange Manfredi


«Aboliscono i Carabinieri», sussurra un maresciallo preoccupato. Per un inspiegato decreto eurocratico, non devono più esistere Polizie militari nei Paesi europei. Entro il 2011, se abbiamo capito qualcosa dell’ambiguo e silenzioso progetto, il nostro maresciallo preoccupato non sarà più «maresciallo» ma ispettore; l’appuntato diverrà «assistente», un brigadiere capo sarà sovrintendente, insomma saranno trasformati in agenti di polizia civili, senza stellette. Dipendenti degli Interni e non della Difesa. I Paesi che non aboliranno la loro Polizia militare andranno incontro a gravi sanzioni europee.

domenica 28 febbraio 2010

Intervista a Solange Manfredi e Alessio Di Benedetto

Intervista a Solange Manfredi su Moro






Intervista ad Alessio Di Benedetto



PS. Solange nel video è un tantino brilla (anche perché farla sbronzare è l'unico modo per farle avere dei momenti sociali a contatto con esseri umani e non con cani), quindi ha uno sguardo un pochino fesso, ma i contenuti sono assolutamente corretti.

giovedì 18 febbraio 2010

Unabomber: la mano di Gladio?







di Stefania Nicoletti



1. Gli attentati e la vicenda giudiziaria.

Dal 1994 al 2006, un bombarolo semina il terrore e insanguina città e paesi del Nord Est.
Quasi subito viene soprannominato “Unabomber” dalla stampa. Il nome deriva da quello di un terrorista americano, Theodore Kaczynski.

L’Unabomber nostrano fabbrica ordigni all’inizio di tipo rudimentale, poi sempre più sofisticati.
Tutti gli ordigni sono progettati e costruiti non per uccidere ma per ferire e mutilare.
Colpisce nella zona a cavallo tra Veneto e Friuli Venezia Giulia.

mercoledì 17 febbraio 2010

Foggia, 20 febbraio 2010, Convegno: Nuova visione del mondo.






NOTA: Nella locandina sono stata presentata, per errore, anche come economista. Non sono economista........molti (tra cui io) nutrono seri dubbi anche sul "giurista".

sabato 13 febbraio 2010

Lettera aperta a Salvatore Borsellino, Sonia Alfano, e all'avvocato Repici


Note a margine della manifestazione di Viterbo in memoria di Attilio Manca.


Ieri sono stato alla manifestazione in memoria di Attilio Manca. Purtroppo sono andato via prima e non ho potuto assistere fino alla fine, ma alcune considerazioni sono d'obbligo.

Cari Salvatore, Sonia, avvocato Repici, purtroppo state sbagliando clamorosamente il bersaglio.

Intanto erano sbagliate le premesse. Attilio Manca non è morto per mano della mafia. E la responsabilità non è del procuratore che segue il caso.


mercoledì 10 febbraio 2010

Sul nuovo decreto antimafia uscito (casualmente) alla vigilia delle dichiarazioni di Ciancimino





Il 9 febbraio è stato emanato il Decreto legge n. 4 del 4-2-2010: Istituzione dell’Agenzia nazionale per la gestione dei beni sequestrati alla mafia.

Sulla carta è un decreto legge meraviglioso che può essere riassunto nei seguenti dieci punti:

martedì 9 febbraio 2010

Le dichiarazioni di Ciancimino sul patto con la mafia


Paolo Franceschetti

Premessa.

Abbiamo spesso detto e ripetuto, oramai, che le notizie che vengono divulgate sono in gran parte false, e quando non sono false sono manipolate. Nessuno pubblica una notizia per amore di verità. L’asservimento dei media ai poteri occulti è talmente forte che le notizie possono essere considerate, ormai, quasi solo messaggi in codice, o comunque notizie date con seconde finalità (depistare, deviare la gente dalle notizie importanti, ecc.).

lunedì 8 febbraio 2010

Il simbolo perduto di Dan Brown







Introduzione.

Questo romanzo di Dan Brown è un eccezionale thriller, che tiene col fiato sospeso per tutta la durata del romanzo.

Dal punto di vista narrativo quindi il libro è davvero notevole.

Quello che mi interessa è esaminarlo, invece, sotto l'aspetto - per così dire - massonico.

giovedì 4 febbraio 2010

Una precisazione in merito al post precedente

Aggiungo una cosa all’articolo precedente, perché mi rendo conto che non sono stato chiaro su un punto.

Lo scopo ultimo del conflitto con l’Islam è, ovviamente, sottomettere l’Islam e asservirlo al dominio massonico anglo-americano. Su questo non c’è dubbio e credevo non ci fosse dubbio, perché più volte abbiamo parlato, nei nostri articoli, di una futura terza guerra mondiale progettata addirittura già dal 1800. Più volte abbiamo detto che la prossima guerra sarà ovviamente con l’Iran.

mercoledì 3 febbraio 2010

Islam e Occidente. Le probabili ragioni di un conflitto inesistente.




Paolo Franceschetti

1. Il tassello che manca. 2. I conti che non tornano nel presunto conflitto tra Oriente e Occidente. 3. Il tassello mancante: il problema della finanza islamica.

Il tassello.
Qualche giorno fa parlavo con Simone, un ragazzo di un liceo che mi ha invitato a parlare in un istituto di Sondrio.
Confrontandoci su alcuni temi di carattere generale, mi dice che lui ed alcuni coetanei hanno capito che il sistema è marcio e la cultura ufficiale è un’immensa presa in giro, ma… gli manca sempre qualche tassello. Non capiscono dove è il problema reale spesso.

mercoledì 27 gennaio 2010

Breve resoconto della serata di ieri a Torre Angela

Nella foto: un tipo sospetto, probabilmente dei servizi segreti, che sono riuscito a fotografare a sua insaputa come prova.


Di rientro dalla serata di ieri dico brevemente le mie impressioni. (chiedo scusa per la forma, ma butto giù velocemente queste righe, senza ricontrollare troppo).



Ero partito con un notevole numero di pregiudizi, lo ammetto. Sono andato anche a eventi di Rifondazione comunista, ma avendo frequentato prevalentemente ambienti di sinistra lì sapevo che mi sarei trovato bene.

Qui invece sono partito con diversi timori.


domenica 17 gennaio 2010

Dante templare, massone, rosacrociano, eretico, anticattolico ed incompreso






Paolo Franceschetti
Stefania Nicoletti

1. Premessa. 2. San Bernardo. 3. I templari e la vendetta templare. 4. La candida rosa. 5. San Giovanni. 6. L'aquila. 7. Le api. 8. La numerologia. 9. Dio. 10. Fra Dolcino. 11. Beatrice. 12. Salomone e il tempio di Gerusalemme. 13. Altri riferimenti. 14. Dante non era cattolico. 15. Delitti moderni e simbolismo dantesco. 16. Gli studiosi. 17. Conclusioni.

1. Premessa.
In questo articolo approfondirò un argomento cui ho accennato spesso negli articoli precedenti, ovverosia il ruolo di Dante nell’esoterismo rosacrociano, che si riflette sul simbolismo di molti delitti della nostra storia recente. Dante apparteneva ad una organizzazione segreta, quella del Fedeli d'Amore, di diretta derivazione templare e rosacrociana, e in alcuni siti templari si afferma che avesse il grado di cavaliere kadosh; ora, se tre indizi fanno una prova, qui se ne hanno molti di più, (99, cioè 33 per tre).
D’altronde Dante viveva in un’epoca dove anche solo mettere in dubbio la verginità della Madonna era sufficiente per essere messi al rogo; logico quindi che chi voleva professare idee diverse doveva farlo in segreto, e celando sotto un linguaggio metaforico le sue vere idee.

Quindi tutta la Divina Commedia è un’immensa epopea rosacrociana, comprensibile solo agli iniziati.

martedì 12 gennaio 2010

Il problema di "Via Craxi". Ovvero: la storia della luna e del dito



Sopra: questo uno dei discorsi che causò la rovina di Craxi.



Paolo Franceschetti


Premessa.

In questi giorni infuoca la polemica sulla opportunità o meno di dedicare una via a Craxi, nella città di Milano. Di Pietro e Grillo hanno organizzato una manifestazione per protestare contro questa proposta.
Travaglio ricorda che Craxi è stato un delinquente, latitante, che ha portato allo sfascio l’Italia.
Qualcuno fa paralleli ironici e afferma “se dedichiamo una via a Craxi, allora perché non una a Riina e a Pacciani?”.
Altri ricordano che non bisogna dedicare una via a Craxi perché non ne esiste una dedicata a Ciaccio Montalto e a tanti altri magistrati che hanno perso la vita per la lotta alla mafia.

domenica 10 gennaio 2010

SEGRETO DI STATO: Tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare........soprattutto in diritto.









Di Solange Manfredi



A seguito del mio ultimo articolo sul discorso del presidente della Repubblica Napolitano, in cui evidenziavo come avesse poco senso, da parte del Capo dello Stato, sostenere che i diritti fondamentali della nostra Costituzione fossero inviolabili ed immodificabili, alcuni lettori hanno sottolineato, in certi casi con una certa veemenza, come quanto affermavo fosse falso, pura demagogia, come i principi fondamentali fossero inviolabili, come ciò fosse previsto in questo o in quell'articolo, in questo o in quel manuale, ecc..ecc..

Devo, dunque, spiegare meglio come, al di là delle previsioni normative, l'effettiva tutela di un diritto debba essere verificata nella pratica.

lunedì 4 gennaio 2010

AL CITTADINO NON FAR SAPERE......


Di Solange Manfredi

Ebbene sì, lo confesso, la sera del 31 dicembre ho atteso con grande curiosità, ed un fondo di speranza, il messaggio alla nazione del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Ero proprio curiosa di sapere cosa avrebbe detto, cosa avrebbe sottolineato tra le tante cose successe in questo 2009. Ma, sopratutto, attendevo di sentire cosa avrebbe detto circa il Trattato di Lisbona. Desideravo sentire come il Presidente della Repubblica avrebbe trattato questo argomento, ovvero quello che è stato sicuramente, a livello internazionale, l'evento più rilevante non solo di questo secolo, ma anche del precedente. I lavori per realizzare una Europa unita hanno, infatti, impegnato tra i più importanti studiosi sin dai primi decenni del '900, ora ci siamo, dal 01 dicembre 2009, con l' entrata in vigore del Trattato, il progetto si è realizzato, L'Europa Unita è nata! Rilevante no?